I cookie permettono il funzionamento di alcuni servizi di questo blog. Utilizzando questi servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.

Dettagli OK

Addio rughe: scoperto l’enzima che blocca l’invecchiamento della pelle

I ricercatori della Newcastle University hanno scoperto il processo che causa l'avvizzimento cutaneo a partire da una certa età, aprendo così la strada alla cura di patologie più gravi

Pubblicato il 01/03/2016 da Prevenzione a tavola
Copia ed incolla il codice nel tuo sito

Godere di una pelle levigata fino a tarda età potrebbe diventare realtà e non essere più soltanto una speranza affidata a creme anti-age e cosmetici all'avanguardia.

Una ricerca pubblicata sulla rivista scientifica specializzata in dermatologia, il Journal of Investigative Dermatology, ha annunciato la scoperta di ciò che i media inglesi hanno bollato come "clamoroso", ovvero dell'enzima responsabile dell'invecchiamento cutaneo.

IN ALTO IL RIMEDIO NATURALE PER ELIMINARE LE OCCHIAIE

I ricercatori della Newcastle University sono riusciti a capire perché, a un certo punto della vita di un individuo, la pelle inizi a coprirsi di rughe, attirbuendo la causa proprio al mancato funzionamento dell'elemento che normalmente aiuta la pelle a mantenersi liscia e levigata.

"Il nostro studio è importante perché siamo finalmente riusciti ad identificare un biomarcatore per sviluppare e testare trattamenti anti-ageing e creme che possano davvero fare effetto" ha spiegato il professor Mark Birch-Machin, l'autore dello studio durante il quale si è analizzata l'epidermide prelevata da 27 donatori dai 6 ai 72 anni.

"Si apre la possibilità di trovare una 'cura' in grado di adattarsi a differenti tipi di pelle di persone di diversa età" ha spiegato ancora l'esperto, il cui lavoro potrebbe aiutare a comprendere anche l’iter biologico di altri organi del corpo umano e auspicare lo sviluppo di farmaci specifici per il trattamento di patologie strettamente legate all’età. fonte



banner basso postfucina







  • Segui Prevenzione a Tavola:





NOTIZIE + RECENTI

5 ottimi motivi per mangiare indivia

L'indivia è una verdura eccezionale per il nostro organismo

Le virtù del Pan di zucchero, la cicoria bianca

Stimola le funzioni intestinali,del fegato e dei reni. Ecco come cucinarla

Come pulire e cucinare il cardo

Le sue coste sono molto ricche di acqua e fibre, vitamine B e C, sali minerali

Ecco cosa mangiare dopo i 60 anni

Ogni età ha la sua dieta: ecco come dovrebbe essere quella degli over 60

Soia ai bambini: sì o no?

Esisterebbe un rischio nel consumo abbondante e prolungato di prodotti di soia: i fitoestrogeni

Il latte vegetale più equilibrato è quello di soia

Studio ha analizzato latte di mandorla, soia, riso e cocco

Curcuma, la spezia che migliora la memoria e l’umore

Potrebbe contrastare anche l'Alzheimer. Ecco qualche ricetta per utilizzarla in cucina

Il miglior farmaco naturale si chiama melagrana

I suoi principi attivi sono utili nella prevenzione e nel trattamento di moltissime patologie

Ecco cosa succede al nostro corpo quando mangiamo cibo da fast food

I risultati di uno studio dell'Università di Bonn

I grani antichi sono davvero più sani di quelli moderni?

E' vero che sono più nutrienti e contengono meno glutine?

Come sbucciare la melagrana in 1 minuto

Ecco un trucchetto per aprire la melagrana facilmente

Mele e pomodori riparano i polmoni degli ex-fumatori

Rallentano il declino della funzione respiratoria anche per chi non fuma

La colazione per non sentire fame fino a pranzo

Sazia a spegne la fame nervosa, è una colazione talmente completa che possiamo evitare lo spuntino

Quante calorie contiene una fetta di panettone o di pandoro?

In ogni fetta sono contenuti 5 cucchiaini di zucchero che ci fa superare la soglia fissata dal OMS

Perché i broccoletti sono così buoni per la salute

Tutte i benefici dei broccoletti e qualche ricetta sfiziosa per cucinarli