I cookie permettono il funzionamento di alcuni servizi di questo blog. Utilizzando questi servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.

Dettagli OK

Dall’Italia una nuova terapia contro la leucemia linfatica cronica

Nuova speranza contro la leucemia da un gruppo di ricercatori italiani

Pubblicato il 15/02/2016 da Prevenzione a tavola
Copia ed incolla il codice nel tuo sito

Un gruppo di ricercatori facenti capo al San Raffaele di Milano ha  scoperto che proprio ad uno degli infiniti difetti del sistema immunitario e ad un eccessivo carico di aggressività delle cellule denominate macrofagi si deve lo sviluppo della particolare forma tumorale del sangue, la cui crescita anomala è favorita proprio dall'azione dei macrofagi che si pongono come inconsapevoli alleati delle cellule cancerose.

La sensazionale scoperta operata dalla struttura meneghina consente quindi, una volta individuata la causa dell'aumento di virulenza della leucemia linfatica cronica, di intervenire sulla patologia mediante un approccio terapeutico rivoluzionario, basato sull'eliminazione selettiva dei macrofagi coinvolti nel processo e in un depotenziamento della loro azione realizzato grazie all'inibizione della molecola CSF1R.

Andando a bloccare l'azione della molecola coinvolta, risulta cioè possibile diminuire la portata dell'azione esercitata dai macrofagi sulle cellule sane e ridurre modalità e tempistiche relative alla diffusione del tumore del sangue, consentendo così di giungere ad una terapia molecolare efficace ad impedire alla patologia di trovare inaspettati alleati all'interno del nostro sistema immunitario.

L'azione prodotta dai macrofagi nel caso specifico della leucemia non è purtroppo che una delle infinite dimostrazioni di quanto le nostre difese immunitarie possano essere facilmente vittime di fraintendimenti che le portano ad attaccare il bersagli sbagliati e di quanto alcune specifiche patologie risultino curabili solo andando a depotenziare il sistema immunitario, checché ne dica il variopinto universo di internet e l'immaginario comune. (Fonte)



banner basso postfucina







  • Segui Prevenzione a Tavola:





Leave a Reply

NOTIZIE + RECENTI

Riso integrale al pesto di fave con profumo di menta

Oggi voglio condividere con voi questa ricetta semplice, veloce, sfiziosa

Miele di corbezzolo, nuova arma contro il tumore

Bloccherebbe la crescita delle cellule del tumore al colon

La proteina dei broccoli che spegne i tumori

Nuovo studio scopre virtù di una proteina contenuta in tutte le 'crucifere', broccoli, cavolfiore, cime di rapa

Le straordinarie virtù dell’avocado

Riduce la fame e il peso, protegge il cuore e contrasta il diabete perché riduce i picchi glicemici

Nespole, il toccasana della primavera

Consigliate per chi soffre di problemi renali e al fegato, oltre che per altri disturbi

Corsi - Prevenzione a tavola

I cibi che sembrano genuini ma provocano il diabete

Influenzano il metabolismo, provocando aumento di peso e resistenza all'insulina. Nuova ricerca ha scoperto i cibi responsabili

Se mangi i fagiolini la tua salute ti ringrazierà

Ecco perché fanno bene. E poi: trucchi per scegliere i fagiolini migliori e cuocerli senza perdere le proprietà nutritive

Dieta sana: quali sono i nutrienti essenziali per un’alimentazione corretta?

Corsi - Prevenzione a tavola

Scoperti i cibi che contrastano il tumore alla vescica

La ricerca è stata condotta dall’Istituto nazionale tumori di Milano

Le uova proteggerebbero la vista degli anziani da una malattia della retina

Ecco quante uova bisognerebbe mangiare a settimana, secondo la rivista Clinical Nutrition

Fave, il regalo primaverile che fa bene alla salute (e due ricette)

Regolano l'intestino, controllano glucosio e colesterolo nel sangue. Ma sono tossiche per alcuni.

Le mele ci stanno avvelenando?

Il Codacons denuncia la presenza di troppi pesticidi sulla buccia delle mele del supermercato

L’alimentazione sbagliata uccide più del fumo e della pressione alta

A livello globale una morte su 5 è riconducibile a un'alimentazione scorretta, povera di cereali integrali e verdure

Solo pensare al caffè ci rende più attenti e lucidi

Nuovo studio svolto dall'Università di Toronto pubblicato sulla rivista scientifica Consciousness and Cognition

Prevenzione a tavola: un commento da condividere

Le domande di una nostra studentessa sono diventate un post con i consigli e una ricetta di Elena Alquati