I cookie permettono il funzionamento di alcuni servizi di questo blog. Utilizzando questi servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.

Dettagli OK

Dall’Italia una nuova terapia contro la leucemia linfatica cronica

Nuova speranza contro la leucemia da un gruppo di ricercatori italiani

Pubblicato il 15/02/2016 da Prevenzione a tavola
Copia ed incolla il codice nel tuo sito

Un gruppo di ricercatori facenti capo al San Raffaele di Milano ha  scoperto che proprio ad uno degli infiniti difetti del sistema immunitario e ad un eccessivo carico di aggressività delle cellule denominate macrofagi si deve lo sviluppo della particolare forma tumorale del sangue, la cui crescita anomala è favorita proprio dall’azione dei macrofagi che si pongono come inconsapevoli alleati delle cellule cancerose.

La sensazionale scoperta operata dalla struttura meneghina consente quindi, una volta individuata la causa dell’aumento di virulenza della leucemia linfatica cronica, di intervenire sulla patologia mediante un approccio terapeutico rivoluzionario, basato sull’eliminazione selettiva dei macrofagi coinvolti nel processo e in un depotenziamento della loro azione realizzato grazie all’inibizione della molecola CSF1R.

Andando a bloccare l’azione della molecola coinvolta, risulta cioè possibile diminuire la portata dell’azione esercitata dai macrofagi sulle cellule sane e ridurre modalità e tempistiche relative alla diffusione del tumore del sangue, consentendo così di giungere ad una terapia molecolare efficace ad impedire alla patologia di trovare inaspettati alleati all’interno del nostro sistema immunitario.

L’azione prodotta dai macrofagi nel caso specifico della leucemia non è purtroppo che una delle infinite dimostrazioni di quanto le nostre difese immunitarie possano essere facilmente vittime di fraintendimenti che le portano ad attaccare il bersagli sbagliati e di quanto alcune specifiche patologie risultino curabili solo andando a depotenziare il sistema immunitario, checché ne dica il variopinto universo di internet e l’immaginario comune. (Fonte)



banner basso postfucina







  • Segui Prevenzione a Tavola:





Leave a Reply

NOTIZIE + RECENTI

I carciofi sono facili da preparare: come pulirli e due ricette

L'autunno e l'inverno sono le stagioni perfette per gustare i carciofi: ecco come pulirli, prepararli e gustarli

Come preparare una deliziosa vellutata di carote e patate

Ingredienti e procedimento per una squisita vellutata, sana e nutriente

I cibi che fanno tornare il buonumore in inverno

Ecco i cibi che sorreggono il nostro umore, in quanto aiutano il rilascio di serotonina e rinforzano il sistema immunitario

Vivere più a lungo? Basta bere tè tre volte a settimana

Un nuovo studio afferma che il tè riduce il rischio di malattie cardiovascolari e il tasso di mortalità

Il cibo influenza subito la qualità del seme maschile

Troppi zuccheri peggiorano la qualità dello sperma, dieta sana la migliora. Ecco cosa mangiare

Corsi - Prevenzione a tavola

Il peperoncino allunga la vita: dimezza rischio di morte per ictus e infarto

Una buona notizia per gli amante del piccante, specie per chi lo usa 4 volte alla settimana

Colesterolo alto: cosa mangiare a Natale?

Ecco i cibi consigliati e quelli da evitare da mangiare durante le feste per chi soffre di colesterolo alto

Esagerare a cena mette in pericolo il cuore

Il cuore delle donne corre il rischio maggiore

Corsi - Prevenzione a tavola

Proteggi il tuo cuore con pasta integrale, peperoncino, caffè e cioccolato fondente

Gli alimenti, se scelti con cura e cucinati nella maniera giusta, sono i veri farmaci del futuro

DOLCI, online il nostro nuovo corso di cucina

Dolci squisiti senza zucchero ma con dolcificanti naturali più sani, senza farine raffinate e senza latte

L’aspartame è pericoloso per la salute?

Ecco cosa dicono alcuni studi recenti e come sono regolamentati in Europa gli additivi alimentari

Mela rosa dei Sibillini utile nella prevenzione di malattie cardiovascolari e neurodegenerative

Lo dimostrano i risultati di uno studio dell'Università di Camerino sulle proprietà salutistiche del frutto

Scampi e gamberi italiani pieni di microplastiche

I ricercatori delle Università di Cagliari e delle Marche hanno scovato un'alta concentrazione nei crostacei

Un avocado al giorno toglie il colesterolo cattivo di torno

La scoperta dei ricercatori americani: Bisogna includerlo nella propria alimentazione

Gli integratori non sostituiscono un’alimentazione corretta né i farmaci

Il Ministero della Salute ha stilato un Decalogo per il corretto uso degli integratori: "non esistono prodotti miracolosi"