I cookie permettono il funzionamento di alcuni servizi di questo blog. Utilizzando questi servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.

Dettagli OK

Rimedi naturali per combattere le afte

Ecco alcuni rimedi naturali per sconfiggere il fastidio delle afte

Pubblicato il 15/02/2016 da

Vi è mai capitato di sentire delle piccole bolle sulla lingua o nelle pareti della bocca, dolorose, fastidiose? Ecco si tratta di afte, ovvero delle dolorose ulcere che si vengono a creare all’interno della cavità orale a causa di rotture delle mucose. Sono fastidiose, provocano bruciore e prurito. Hanno una forma a cratere, sono di colore giallo o bianco e ci mettono molto a guarire, tra i 7 e i 20 giorni. Sono comuni tra i bambini e compaiono solitamente nella zona interna delle labbra ma anche sul palato e sulla lingua. A causare lesioni simili sono delle carenze del sistema immunitario, uno spazzolamento brusco dei denti, dei cambiamenti ormonali, delle reazioni allergiche o anche lo stress. Il sole è il rimedio più efficace per farle scomparire anche se alcuni prodotti naturali ne accelerano la cicatrizzazione. Ecco i rimedi naturali contro le afte.

Miele – Il miele è un prodotto perfetto per combattere le afte grazie alle sue proprietà antimicrobiche. Bisogna asciugare la zona colpita con un panno e subito dopo far cadere qualche goccia di miele al centro della lezione. Meglio usare quello grezzo, che diventa un vero e proprio unguento.

Salvia – La salvia è molto usata per curare le ferite della pelle, anche le afte. Per usarla bisogna preparare un infuso con delle foglie essiccate. Dopo averlo filtrato e fatto raffreddare, deve essere usato per fare degli sciacqui alla bocca per più volte al giorno.

Acqua ossigenata – Per essere efficace contro delle afte, l’acqua ossigenata deve essere diluita con dell’acqua del rubinetto prima di essere utilizzata per fare degli sciacqui 3 volte al giorno. E’ un rimedio fastidioso ma molto efficace. I più “coraggiosi” utilizzano un cotton fioc impregnato con questa soluzione e lo applicano direttamente sulla ferita. All’inizio brucia un po’, ma funzionerà alla perfezione.

Acqua e sale – Una soluzione di acqua e sale grosso è l’ideale per curare le afte. Basta portare il composto ad ebollizione e fare degli sciacqui dopo che si è raffreddato. All’inizio la zona da curare si irriterà un po’, ma così facendo la lesione scomparirà prima.

Aloe vera – Le proprietà dell’aloe vera sono infinite. Una suo foglia può essere tagliata in direzione longitudinale e poggiata direttamente sulla ferita. E’ un rimedio che riduce il dolore all’istante.

Lievito di birra – Il lievito di birra riduce la quantità di batteri che proliferano nella bocca. Bisogna mischiarne un cucchiaino con dell’acqua fino ad ottenere una pasta. Questa deve essere lasciata sulla ferita il più a lungo possibile prima di risciacquare con acqua tiepida.

Semi di pompelmo – Il pompelmo è un frutto altamente antisettico: basta bere il suo succo per curare nel modo migliore le afte.  L’estratto di semi di pompelmo può essere acquistato facilmente in erboristeria.

Bicarbonato di sodio – Il bicarbonato di sodio è famoso per le sue incredibili proprietà benefiche. E’ efficace contro batteri e virus e può essere usato sciolto in acqua per fare degli sciacqui giornalieri. Il risultato sarà incredibile.

Aceto di mele – L’aceto di mele ha delle proprietà simili a quelle del bicarbonato. Basta mischiarlo a dell’acqua tiepida prima di fare degli sciacqui per avere degli effetti incredibili sulle afte. (Fonte)



banner basso postfucina







  • Segui Prevenzione a Tavola:





Leave a Reply

NOTIZIE + RECENTI

Ecco i cibi che fanno invecchiare

Conoscere per evitare i cibi che causano l'invecchiamento del nostro organismo

La salute dei capelli passa dall’alimentazione

Anche la nostra dieta mediterranea ci può aiutare a mantenere e a riportare la salute nei nostri capelli

Riso con mandorle e friggitelli

Una ricetta sfiziosa e inusuale per sorprendere i vostri ospiti e deliziare il palato

Tortine di farro con marmellata al limone

La ricetta di oggi è perfetta sia per fare una colazione nutriente e golosa, sia per godersi una merenda squisita. Ecco cosa vi serve per prepararla e il procedimento

Come scegliere un dolcificante: tradizione o formule chimiche?

Eritritolo o malto? Ecco qualche strumento in più che ci possa guidare nella scelta del dolcificante più sano.

Corsi - Prevenzione a tavola

Estate, l’alimentazione corretta

Per tenere sotto controllo il caldo, per idratarsi correttamente e rinfrescarsi attraverso le scelte alimentari più corrette

Anguria beach, un fresco aperitivo

Concediamoci un po' di relax con un aperitivo estivo a base di anguria

Umeboshi: cos’è, benefici e ricette

Alla scoperta dell'Umeboshi, la prugna essiccata dalle meravigliose proprietà terapeutiche

Corsi - Prevenzione a tavola

Salsa verde all’acetosella

Anche se non conoscevo proprio questa pianta, nella mia ricerca di ricette tradizionali sono incappata in questa ricetta sfiziosa e semplicissima

Il Corso Base si arricchisce di un nuovo capitolo e due ricettari

La nostra scuola cerca di dare il meglio ogni giorno di più, per questo ci sembrava giusto fornire ulteriori strumenti di apprendimento e comprensione ai nostri allievi che vogliono cambiare la propria alimentazione

Stroncatura, l’antica ricetta calabrese

Oggi andiamo in Calabria per un primo che dentro contiene il sapore del mare e del grano, dei mercanti e dei contadini: la stroncatura è un piatto veloce che si prepara con pochissimi ingredienti

Menopausa, l’alimentazione che ne allevia i sintomi

Consigli alimentari e pratici per vivere la menopausa come un'opportunità e non come un disturbo

Migliaccio, una ricetta antica dal sapore unico

Ecco la mia ricetta del migliaccio, un dolce a base di miglio e guarnito con la composta di albicocche

Combattere il caldo con la giusta alimentazione

Alcuni cibi e abitudini possono aiutarci a sopportare meglio le alte temperature di questo periodo

Treccine di mais senza glutine

Queste treccine si preparano in pochi minuti e si accompagnano benissimo ad una tazza di tè o un bicchiere di succo di frutta naturale