I cookie permettono il funzionamento di alcuni servizi di questo blog. Utilizzando questi servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.

Dettagli OK

Rimedi naturali per combattere le afte

Ecco alcuni rimedi naturali per sconfiggere il fastidio delle afte

Pubblicato il 15/02/2016 da Prevenzione a tavola

Vi è mai capitato di sentire delle piccole bolle sulla lingua o nelle pareti della bocca, dolorose, fastidiose? Ecco si tratta di afte, ovvero delle dolorose ulcere che si vengono a creare all’interno della cavità orale a causa di rotture delle mucose. Sono fastidiose, provocano bruciore e prurito. Hanno una forma a cratere, sono di colore giallo o bianco e ci mettono molto a guarire, tra i 7 e i 20 giorni. Sono comuni tra i bambini e compaiono solitamente nella zona interna delle labbra ma anche sul palato e sulla lingua. A causare lesioni simili sono delle carenze del sistema immunitario, uno spazzolamento brusco dei denti, dei cambiamenti ormonali, delle reazioni allergiche o anche lo stress. Il sole è il rimedio più efficace per farle scomparire anche se alcuni prodotti naturali ne accelerano la cicatrizzazione. Ecco i rimedi naturali contro le afte.

Miele – Il miele è un prodotto perfetto per combattere le afte grazie alle sue proprietà antimicrobiche. Bisogna asciugare la zona colpita con un panno e subito dopo far cadere qualche goccia di miele al centro della lezione. Meglio usare quello grezzo, che diventa un vero e proprio unguento.

Salvia – La salvia è molto usata per curare le ferite della pelle, anche le afte. Per usarla bisogna preparare un infuso con delle foglie essiccate. Dopo averlo filtrato e fatto raffreddare, deve essere usato per fare degli sciacqui alla bocca per più volte al giorno.

Acqua ossigenata – Per essere efficace contro delle afte, l’acqua ossigenata deve essere diluita con dell’acqua del rubinetto prima di essere utilizzata per fare degli sciacqui 3 volte al giorno. E’ un rimedio fastidioso ma molto efficace. I più “coraggiosi” utilizzano un cotton fioc impregnato con questa soluzione e lo applicano direttamente sulla ferita. All’inizio brucia un po’, ma funzionerà alla perfezione.

Acqua e sale – Una soluzione di acqua e sale grosso è l’ideale per curare le afte. Basta portare il composto ad ebollizione e fare degli sciacqui dopo che si è raffreddato. All’inizio la zona da curare si irriterà un po’, ma così facendo la lesione scomparirà prima.

Aloe vera – Le proprietà dell’aloe vera sono infinite. Una suo foglia può essere tagliata in direzione longitudinale e poggiata direttamente sulla ferita. E’ un rimedio che riduce il dolore all’istante.

Lievito di birra – Il lievito di birra riduce la quantità di batteri che proliferano nella bocca. Bisogna mischiarne un cucchiaino con dell’acqua fino ad ottenere una pasta. Questa deve essere lasciata sulla ferita il più a lungo possibile prima di risciacquare con acqua tiepida.

Semi di pompelmo – Il pompelmo è un frutto altamente antisettico: basta bere il suo succo per curare nel modo migliore le afte.  L’estratto di semi di pompelmo può essere acquistato facilmente in erboristeria.

Bicarbonato di sodio – Il bicarbonato di sodio è famoso per le sue incredibili proprietà benefiche. E’ efficace contro batteri e virus e può essere usato sciolto in acqua per fare degli sciacqui giornalieri. Il risultato sarà incredibile.

Aceto di mele – L’aceto di mele ha delle proprietà simili a quelle del bicarbonato. Basta mischiarlo a dell’acqua tiepida prima di fare degli sciacqui per avere degli effetti incredibili sulle afte. (Fonte)



banner basso postfucina







  • Segui Prevenzione a Tavola:





NOTIZIE + RECENTI

Ecco i cibi che causano 500mila morti l’anno per malattie di cuore

Da Oms guerra a grassi trans, eliminarli dalla dieta

Frutta verdure e pesce tengono le rughe lontane

A evidenziarlo è uno studio dell'Erasmus Medical Centre di Rotterdam

Olio extravergine d’oliva: meglio DOP o IGP?

Il legame col territorio è dunque più forte nel DOP piuttosto che nell’IGP

Perché scegliere una birra artigianale?

Tra le altre cose ha un maggiore contenuto in vitamine e minerali rispetto ad una birra filtrata

Ecco cosa succede al cervello se mangiamo cioccolato fondente

Il cioccolato fondente è anti-infiammatorio e antistress

Corsi - Prevenzione a tavola

Il miglio previene diabete e cancro

È un cereale ricco di ferro, fosforo, magnesio, vitamine del gruppo B e soprattutto di acido folico

La carne dei fast food è da demonizzare?

Basta evitare patatine fritte, salse e bevande zuccherate e tenere a mente le raccomandazioni anti-cancro

Gli effetti di verdure, yogurt, tè e cioccolato sul fegato

Studio su cirrosi epatica, più diversità batteri intestino

Corsi - Prevenzione a tavola

La frutta secca fa battere il cuore a un ritmo regolare

Il consumo riduce il rischio di fibrillazione atriale

Perché scegliere i grani antichi?

Coltivare i grani antichi significa salvaguardare queste specie vegetali ed impedire che si estinguano

I ravanelli fanno benissimo al nostro organismo

Ha importanti facoltà antiossidanti e depurative, un ottimo aiuto per il fegato e la cistifellea

Cosa succede se si beve una birra in gravidanza?

Anche le bevande con gradazione alcolica medio-bassa sono pericolose in gravidanza

Ecco come scegliere il miglior olio extravergine d’oliva

Il miglior olio evo? Fruttato, amaro e piccante

Latte di mandorla: ottimo alleato per le ossa

Tra le bevande vegetali, è quello che contiene un maggior quantitativo di calcio, magnesio e fosforo

Come orientarsi tra i diversi tipi di farina

La nutrizionista spiega la differenza tra farine integrali, tipo 00, tipo 0, tipo 1, tipo 2, di manitoba, di grano duro, di grano tenero