I cookie permettono il funzionamento di alcuni servizi di questo blog. Utilizzando questi servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.

Dettagli OK

Cavolfiori alla curcuma: la ricetta anticancro

Oggi vi presentiamo una sfiziosa ricetta dalle innumerevoli proprietà benefiche per il nostro organismo

Pubblicato il 09/02/2016 da Prevenzione a tavola

Oggi vi presentiamo una sfiziosa ricetta dalle innumerevoli proprietà benefiche per il nostro organismo, principalmente in funzione anti-cancro.

Il cavolfiore è un alimento importantissimo per il nostro organismo, grazie ai nutrienti in esso contenuti: potassio, calcio, fosforo, ferro, acido folico, vitamina C, sono solo alcune delle preziose sostanze presenti al suo interno. Gode inoltre di notevoli proprietà, tra cui quelle depurative, rimineralizzanti e anticancro. Ecco allora che integrarlo nella nostra dieta può essere una scelta importantissima.

Oggi vedremo insieme una ricetta per cucinare il cavolfiore in maniera alternativa, accompagnandolo a un altro preziosissimo ingrediente: la curcuma.

Questa ricetta, oltre a essere gustosa e sana ha delle notevoli proprietà antinfiammatorie, utili a trattare e a prevenire diverse malattie.

Tenete poi sempre presente che consumare piatti a base di questo ortaggio è un modo efficace per aumentare l’apporto di minerali, antiossidanti e vitamine. La combinazione di cavolfiore al forno e curcuma, poi, rafforzerà i vantaggi di questo speciale alimento.

Ecco gli ingredienti che serviranno per realizzare la nostra ricetta:

Tagliate le cime del cavolfiore a pezzi non troppo grossi e riponetele in una teglia in forno preriscaldato a circa 180°. Aggiungere la curcuma, il cumino nero, sale e olio d’oliva, mescolare tutti loro bene.

Fate cuocere in forno per circa 25-30 minuti finché il vostro cavolfiore non sarà diventato croccante e i bordi coloriti.

Servite la vostra pietanza calda o a temperatura ambiente, aggiungendo in base ai gusti scorza di lime e zenzero fresco.

Sembra che la combinazione di questi due ingredienti abbia capacità di prevenire e trattare diversi tipi di cancro. Come abbiamo detto più volte, la curcumina non è immediatamente biodisponibile al nostro corpo, quindi potrebbe essere necessario aggiungere qualche ingrediente in più, come ad esempio il pepe nero, che ne faciliti l’assorbimento.

APPROFONDISCI CON Gli straordinari benefici della curcuma

La curcumina, lo ricordiamo, ha un forte potere antinfiammatorio e antiossidanti ed è un prezioso alleato nella prevenzione contro il cancro.

Il cavolfiore contiene glucosinolati che proteggono il corpo dai radicali.

Il cavolfiore è anche una buona fonte di colina, che sostiene lo sviluppo corretto del cervello.

Questo alimento  è molto versatile: può essere cucinato a vapore, gratinato, consumato crudo (se particolarmente fresco e tenero) tuttavia chi soffre di ipotiroidismo dovrebbe gustarlo solo cotto, in quanto crudo contiene una sostanza che potrebbe rallentare il lavoro della tiroide. (Fonte)



banner basso postfucina







  • Segui Prevenzione a Tavola:





NOTIZIE + RECENTI

Ecco i cibi che causano 500mila morti l’anno per malattie di cuore

Da Oms guerra a grassi trans, eliminarli dalla dieta

Frutta verdure e pesce tengono le rughe lontane

A evidenziarlo è uno studio dell'Erasmus Medical Centre di Rotterdam

Olio extravergine d’oliva: meglio DOP o IGP?

Il legame col territorio è dunque più forte nel DOP piuttosto che nell’IGP

Perché scegliere una birra artigianale?

Tra le altre cose ha un maggiore contenuto in vitamine e minerali rispetto ad una birra filtrata

Ecco cosa succede al cervello se mangiamo cioccolato fondente

Il cioccolato fondente è anti-infiammatorio e antistress

Corsi - Prevenzione a tavola

Il miglio previene diabete e cancro

È un cereale ricco di ferro, fosforo, magnesio, vitamine del gruppo B e soprattutto di acido folico

La carne dei fast food è da demonizzare?

Basta evitare patatine fritte, salse e bevande zuccherate e tenere a mente le raccomandazioni anti-cancro

Gli effetti di verdure, yogurt, tè e cioccolato sul fegato

Studio su cirrosi epatica, più diversità batteri intestino

Corsi - Prevenzione a tavola

La frutta secca fa battere il cuore a un ritmo regolare

Il consumo riduce il rischio di fibrillazione atriale

Perché scegliere i grani antichi?

Coltivare i grani antichi significa salvaguardare queste specie vegetali ed impedire che si estinguano

I ravanelli fanno benissimo al nostro organismo

Ha importanti facoltà antiossidanti e depurative, un ottimo aiuto per il fegato e la cistifellea

Cosa succede se si beve una birra in gravidanza?

Anche le bevande con gradazione alcolica medio-bassa sono pericolose in gravidanza

Ecco come scegliere il miglior olio extravergine d’oliva

Il miglior olio evo? Fruttato, amaro e piccante

Latte di mandorla: ottimo alleato per le ossa

Tra le bevande vegetali, è quello che contiene un maggior quantitativo di calcio, magnesio e fosforo

Come orientarsi tra i diversi tipi di farina

La nutrizionista spiega la differenza tra farine integrali, tipo 00, tipo 0, tipo 1, tipo 2, di manitoba, di grano duro, di grano tenero