I cookie permettono il funzionamento di alcuni servizi di questo blog. Utilizzando questi servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.

Dettagli OK

Allarme Listeria, salumificio bloccato per sospetta contaminazione del batterio killer

Produzione e vendita bloccata a causa della listeria che ha fatto almeno 2 morti

Pubblicato il 08/02/2016 da Prevenzione a tavola

“I due decessi registrati nei mesi scorsi (agosto 2015, in provincia di Macerata e Ancona, ndr) non sono collegati al consumo dell’alimento contaminato (la coppa suina, ndr) che è stato identificato dalle autorità sanitarie nel gennaio 2016”. Non lascia spazio al dubbio il comunicato ufficiale della Regione Marche, che venerdì, anche alla luce della nota del Ministero della Salute, aveva annunciato i due decessi che potrebbero essere collegati al batterio killer. Il caso riguarda una partita di coppa risultata contaminata dal batterio, e che ha portato alla sospensione della produzione e della relativa vendita in un salumificio di Monsano (Salumificio Monsano srl) per il rischio contagio degli altri alimenti. All'origine della misura, l'allarme listeriosi umana che, da maggio 2015, è stata registrata in 13 persone. Dal salumificio in questione però, tramite uno dei due soci, si tiene a precisare che “i due decessi in questione né altri, sono in alcun modo collegati alla coppa suina che noi produciamo da ben 25 anni, senza mai aver avuto problemi di sorta né casi di contaminazione batterica, quanto piuttosto da una segnalazione di una persona già malata e colpita da Listeria, ma ancora in vita”.

Questo il comunicato del ministero della Salute: “In relazione a casi di listeriosi, si avvisano i consumatori che il prodotto denominato Coppa di Testa, lotto n. 51209 con scadenza 09/01/2016, della ditta Salumificio Monsano srl sito in via Toscana n.27, Monsano (Ancona) è risultato contaminato. Le autorità competenti della Regione Marche, dopo un sopralluogo effettuato, hanno sospeso l’attività produttiva dello stabilimento e la vendita di tutte le tipologie di alimenti, in quanto la listeria monocytogenes è un germe che contamina l’ambiente e, pertanto, anche gli altri prodotti dello stesso stabilimento potrebbero essere a rischio”. Niente allarmismi, però, ci tiene a precisare Giuliano Tagliavento, dirigente della promozione e prevenzione salute dell’Agenzia sanitaria. “La maggior parte dei soggetti adulti in buona salute”, dice, “dopo il consumo di alimenti contaminati da listeria non presenta alcun sintomo o manifesta sintomi simili a quelli influenzali o gastroenteriti. Il rischio di sviluppare una malattia grave (sepsi e meningiti) è elevato solo nelle persone affette da altre patologie, che determinano la diminuzione delle difese immunitarie. Nelle donne in gravidanza l’infezione può causare aborti o sepsi neonatali”. Fonte



banner basso postfucina







  • Segui Prevenzione a Tavola:





Leave a Reply

NOTIZIE + RECENTI

Miele di corbezzolo, nuova arma contro il tumore

Bloccherebbe la crescita delle cellule del tumore al colon

La proteina dei broccoli che spegne i tumori

Nuovo studio scopre virtù di una proteina contenuta in tutte le 'crucifere', broccoli, cavolfiore, cime di rapa

Le straordinarie virtù dell’avocado

Riduce la fame e il peso, protegge il cuore e contrasta il diabete perché riduce i picchi glicemici

Nespole, il toccasana della primavera

Consigliate per chi soffre di problemi renali e al fegato, oltre che per altri disturbi

I cibi che sembrano genuini ma provocano il diabete

Influenzano il metabolismo, provocando aumento di peso e resistenza all'insulina. Nuova ricerca ha scoperto i cibi responsabili

Corsi - Prevenzione a tavola

Se mangi i fagiolini la tua salute ti ringrazierà

Ecco perché fanno bene. E poi: trucchi per scegliere i fagiolini migliori e cuocerli senza perdere le proprietà nutritive

Dieta sana: quali sono i nutrienti essenziali per un’alimentazione corretta?

Scoperti i cibi che contrastano il tumore alla vescica

La ricerca è stata condotta dall’Istituto nazionale tumori di Milano

Corsi - Prevenzione a tavola

Le uova proteggerebbero la vista degli anziani da una malattia della retina

Ecco quante uova bisognerebbe mangiare a settimana, secondo la rivista Clinical Nutrition

Fave, il regalo primaverile che fa bene alla salute (e due ricette)

Regolano l'intestino, controllano glucosio e colesterolo nel sangue. Ma sono tossiche per alcuni.

Le mele ci stanno avvelenando?

Il Codacons denuncia la presenza di troppi pesticidi sulla buccia delle mele del supermercato

L’alimentazione sbagliata uccide più del fumo e della pressione alta

A livello globale una morte su 5 è riconducibile a un'alimentazione scorretta, povera di cereali integrali e verdure

Solo pensare al caffè ci rende più attenti e lucidi

Nuovo studio svolto dall'Università di Toronto pubblicato sulla rivista scientifica Consciousness and Cognition

Prevenzione a tavola: un commento da condividere

Le domande di una nostra studentessa sono diventate un post con i consigli e una ricetta di Elena Alquati

Il colesterolo delle uova mette a rischio il cuore?

Nuovo studio riapre il dibattito sulle uova