Aerosol, un mito da sfatare: è inutile per raffreddore e tosse nei bambini

Per molti genitori l’aerosol rappresenta un po’ la soluzione a tutti i mali stagionali del proprio bambino.

Ma questa pratica ha delle indicazioni bene precise e, negli altri casi, non serve. “L’aerosol viene usato sempre meno – sottolinea Italo Farnetani, pediatra di Milano – è utile in caso di broncospasmo e asma bronchiale, laringite e bronchiolite. In altre situazioni l’uso è improprio”. “E tra l’altro – aggiunge – c’è da dire che è molto difficile che un bambino piccolo collabori restando immobile davanti all’apparecchio”.

“Nel caso di virus influenzale o parainfluenzale – afferma l’esperto – è utile umidificare l’ambiente, perché si respira meglio in una stanza in cui l’aria non sia secca. Oltre a togliere il dolore al bambino, somministrando paracetamolo, e dargli un decongestionante”. “Quando i più piccoli hanno la tosse – aggiunge – Farnetani – gli sciroppi sono pressoché inutili, così come i sedativi. E’ importante invece far bere molto i più piccoli, bevande calde ma anche fredde”. Tenere pulito il naso con soluzione fisiologica è sempre una buona abitudine. (Fonte)

Condividi il post

Un piatto piccante di linguine con le rape

Oggi c’è voglia di piatto sfizioso. Quando guardi la zuppa…

Insalata di lenticchie con salsa al profumo di menta

Anche oggi una proposta “fresca”. D’altronde cosa c’è di meglio…

Riso con crema di broccoli in salsa di capperi e mandorle

Visto il momento storico tanto delicato, ci viene chiesto di…

Comincia il tuo nuovo stile di vita

Vogliamo divulgare e diffondere consapevolezza alimentare, tramite ricette, consigli e organizzazione della dispensa grazie le proprietà e benefici degli alimenti.

Tieniti informato

Tieniti in-forma(to)

Iscriviti alla newsletter

Iscriviti per ricevere ogni settimana consigli e ricette

Connettiti con noi sui social

Leggi le ultime su

Goditi i video su

Prevenzione a tavola è un marchio registrato - P.I. 04215320963