I cookie permettono il funzionamento di alcuni servizi di questo blog. Utilizzando questi servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.

Dettagli OK

No a ceretta e chewing-gum prima di un intervento

Le cose da fare e da non fare nelle ore immediatamente precedenti un’operazione chirurgica

Pubblicato il 29/01/2016 da Prevenzione a tavola

Secondo quanto riporta il Daily Mail ci sono alcuni errori da non commettere mai prima di fare un intervento chirurgico.

Mai smalto e ceretta il giorno prima dell’operazione. Potranno sembrare dettagli insignificanti, ma spesso la buona riuscita di un intervento dipende anche dai preparativi che scattano in previsione dell’appuntamento con il bisturi. Nel rituale pre-operatorio si nascondono infatti insidie insospettabili, in grado dicompromettere anche il recupero nei giorni successivi.

NIENTE CERETTA  

Il primo punto è dedicato alle donne che non vogliono rinunciare a essere impeccabili anche sul lettino operatorio: la ceretta non va fatta mai il giorno prima. In generale la rasatura può provocare tagli e abrasioni microscopiche. E un vecchio studio pubblicato sulla rivista Archives of Surgery segnala meno infezioni nei pazienti che, evitando il fai-da-te, venivano sottoposti alla rimozione dei peli la mattina stessa dell’operazione. Per gli esperti, è comunque buona norma non mettere mano a ceretta e rasoi per almeno una settimana.

ATTENZIONE ALL’ASSUNZIONE DI FARMACI  

Occhio ai farmaci e ai rimedi naturali, un punto sul quale si cade spesso in errore. A parte il classico esempio degli anticoagulanti, l’insidia può nascondersi anche dietro prodotti erboristici. Aglio, ginseng e zenzero, per esempio,possono aumentare il rischio di sanguinamento e ai medici va comunicato se si stanno assumendo.

NON MANGIATE IL CHEWING-GUM  

Gomma da masticare per sopportare il digiuno necessario a svuotare lo stomaco prima dell’intervento? Meglio di no. Il problema è che lo stomaco produce più acidi nell’illusione che arrivi del cibo. (fonte)



banner basso postfucina







  • Segui Prevenzione a Tavola:





Leave a Reply

NOTIZIE + RECENTI

La ricetta dello strudel di zucca

Oggi prepariamo un dolce buono e sano che non ci farà sentire in colpa, lo strudel di zucca

Ecco la frutta che ti salva da infarto e ictus

Le antocianine presenti in alcuni tipi di frutta rappresentano uno scudo per la salute del cuore

Crostata senza glutine con marmellata di pesche

Una ricetta buona e sana, adatta anche ai celiaci

Pane di zucca: dalla Pianura Padana con delizia

È un tipico pane della bassa Pianura Padana dove si prepara con le meravigliose zucche mantovane

Il tempo dei carciofi: proprietà benefiche e trucchi per cucinarli

Da gustare da novembre ad aprile, ottimi per gli effetti farmacologici e terapeutici su fegato e cistifellea

Corsi - Prevenzione a tavola

Pisciammare: la nutriente colazione del passato

Un tempo si preparava per andare a lavorare nei campi, oggi può costituire un pasto sano e nutriente

4 ottimi motivi per mangiare i cavoli

Ortaggio antinfiammatorio e anti-raffreddore per eccellenza, da preferire crudo o al vapore

Come pulire e cucinare il cardo

Le sue coste sono molto ricche di acqua e fibre, vitamine B e C, sali minerali

Corsi - Prevenzione a tavola

Ricetta del Pan dei morti senza zucchero

Una versione senza zucchero e con farina integrale del Pan dei morti

La ricetta del castagnaccio

Ecco la ricetta sana e genuina del castagnaccio, senza zucchero o latte

Alla scoperta della Batata, la patata a basso indice glicemico

La batata è il tubero della salute: proprietà nutrizionali e qualche ricetta

La pasta non fa ingrassare ma rende felici

Gli endocrinologi svelano come godersi un piatto di pasta senza ingrassare

Maltagliati di farro con borlotti e castagne

Una ricetta autunnale, sana e golosa

Zuppa di lenticchie con castagne

Ricetta sana e gustosa, perfetta per l'autunno

Come scegliere una buona zucca? Ecco le differenze tra le diverse qualità

Mantovana, Delica, Napoletana, Violina: perché fanno bene e come cucinarle