I cookie permettono il funzionamento di alcuni servizi di questo blog. Utilizzando questi servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.

Dettagli OK

Attenzione ai cibi “sani”, si ingrassa anche con quelli

Chi deve perdere peso è spesso condizionato dalla natura degli alimenti

Pubblicato il 28/01/2016 da Prevenzione a tavola

Dal momento che un alimento è percepito come sano, secondo quanto evidenziato dallo studio, c’è una chiara tendenza a consumarlo in quantità maggiori essenzialmente per due motivi: da un lato ci si sente più in pace con la coscienza e quindi istintivamente si tende a esagerare, dall’altro si è convinti (erroneamente) che i cibi più salutari siano meno sazianti di quelli meno salutari. L’idea che abbiamo in mente delle varie categorie di alimenti appare in definitiva riconducibile a due estremi, sano/non sano e saziante/non saziante, mentre in realtà sono i livelli intermedi a fare la differenza. Senza contare cheanche gli alimenti etichettati come sani hanno calorie, grassi e zuccheri, che devono essere ben tenuti da conto in una dieta bilanciata.

QUALE LEGAME C’E’ TRA «SALUTARE» E «SAZIANTE»  

La ricerca statunitense è giunta a questa conclusione attraverso un esperimento suddiviso in tre fasi. Nella prima fase, i ricercatori hanno illustrato a 50 studenti del college delle immagini di alimenti salutari o non salutari, con i giovani che dovevano associare a ciascun alimento parole strettamente associate al senso di sazietà.

Potrebbe interessarti anche 7 alimenti che favoriscono il cancro e che bisogna evitare

In seconda battuta, i ricercatori hanno invitato 40 giovani a mangiare uno stesso biscotto che veniva presentato di volta in volta come salutare o non salutare. Come risultato, gli studenti che consideravano il biscotto salutare tendevano a sentire i morsi della fame prima degli altri, malgrado il biscotto fosse lo stesso.

Nella terza fase, infine, i ricercatori hanno presentato dei pop corn come salutari, non salutari oppure nutrienti, dopodiché ai giovani era chiesto di ordinarli in modo da non accusare la fame fino al pasto successivo. Anche in questo caso, i giovani tendevano a ordinare maggiori quantità di pop corn che consideravano salutari, seguiti da quelli nutrienti e da quelli non salutari.

SANO O NUTRIENTE? 

In tutte le fasi dell’esperimento, è apparsa quindi chiara la tendenza a mangiare in eccesso i cibi più sani per via di una considerazione errata del loro potere saziante, e non solo. Il pensiero di Joy Dubost, portavoce della Academy of Nutrition and Dietetics statunitense, esprime al meglio le conclusioni dello studio: «quella che è la percezione del cibo che mangiate può essere molto differente dal modo in cui il vostro corpo risponde a quel cibo. Chiaramente dobbiamo cominciare a indirizzare sia la parte cosciente che quella subcosciente nei nostri messaggi sul mangiare sano», ha ammesso la portavoce.

Secondo gli autori della ricerca, un buon modo per cominciare potrebbe essere quello di sostituire la parola «sano» sulla confezione dei cibi con «nutriente»: in questo modo il senso di sazietà potrebbe essere meno fuorviato. Per il resto spetta a noi non esagerare con le porzioni, di qualunque cibo si tratti. (Fonte)



banner basso postfucina







  • Segui Prevenzione a Tavola:





Leave a Reply

NOTIZIE + RECENTI

Mangiare frutta e verdura rende felici

Uno studio dimostra che il benessere individuale cresce all'aumentare delle porzioni di frutta e verdura

Se mangi cavolo viola la tua salute ti ringrazierà

Ricco di vitamine, ottimo per la salute degli occhi e per abbassare il colesterolo

Zuppa di borlotti con maltagliati fatti in casa

Berrino: come invecchiare in salute con la corretta alimentazione

Il cibo è la nostra arma più forte contro le malattie croniche

Come usare gli agrumi per combattere tosse, mal di gola, raffreddore

I trucchi del contadino a base di agrumi contro i malanni di stagione

Corsi - Prevenzione a tavola

Muffin con olive e capperi agli aromi

Oggi prepariamo di gustosi muffin salati buonissimi ma ottimi per il nostro organismo

Cosa mangiare per combattere il freddo

Arriva la “dieta universale” per prevenire le malattie e salvare il pianeta

Corsi - Prevenzione a tavola

Quanti grammi di fibre e cereali integrali servono contro cancro, diabete e infarto?

Il sale rosa dell’Himalaya fa bene?

Sento spesso farmi questa domanda: ”Il sale rosa fa bene? E’ meglio di quello bianco?”

Come stufare carciofi e cicoria

uUn accostamento semplice che unisce due sapori particolari che insieme si armonizzano

Il dolcificante fa davvero perdere peso?

Veronesi: le sostanze anti-cancro di frutta e verdura

Come proteggerci dalle numerose sostanze potenzialmente cancerogene intorno a noi

10 ottime ragioni per portare in tavola il radicchio rosso

Moltissimi benefici per la nostra salute

La carne rossa collegata al rischio infarti e ictus

Troppa carne rossa mette in circolo una sostanza legata al rischio cuore