I cookie permettono il funzionamento di alcuni servizi di questo blog. Utilizzando questi servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.

Dettagli OK

I dieci cibi commestibili anche dopo la data di scadenza

Le indicazioni valgono per gli alimenti con etichetta

Pubblicato il 28/01/2016 da Prevenzione a tavola

La questione della scadenza riportata sulle etichette degli alimenti è da sempre fonte di dibattito. La stragrande maggioranza dei consumatori getta nella spazzatura i cibi "teoricamente" scaduti, a volte senza comprendere la differenza tra "consumare preferibilmente entro", "data di scadenza" e "da consumarsi entro". Per questo l'ingegnere britannico Dan Cluderay ha deciso di realizzare una lista di dieci cibi che posso essere mangiati anche dopo la data di scadenza, a patto che siano correttamente sigillati.

La lista è stata pubblicata sul sito Approved Food, che vende a prezzi scontati cibo che ha superato la data di scadenza.

Oltre ai consigli alimentari, Cluderay spiega la distinzione tra le diverse diciture riportate sull'etichetta. "Data di scadenza" indica che non è sicuro mangiare quel cibo oltre la data riportata; "da consumarsi entro" evidenzia il termine esatto entro cui l'alimento deve essere consumato; "da consumarsi preferibilmente entro", invece, vuol dire che dopo la data indicata l'alimento è ancora commestibile.La lista fa riferimento proprio a quest'ultima categoria. Ecco di seguito l'elenco completo dei dieci alimenti:
  • 1. Latte - Per comprendere quando si è arrivati "al limite", basta seguire una semplice regola empirica: se l'odore emesso è cattivo, non va consumato.
  • 2. Uova - Anche qui a rivelarci la scadenza "reale" è un rimedio della nonna: se immerse in una ciotola d'acqua le uova galleggiano, allora vuol dire che al loro interno si sono accumulati batteri e gas nocivi. Viceversa, se affondano, si possono ancora mangiare. Potrebbe interessarti anche Ecco come si legge il codice delle uova
  • 3. Cioccolato - La conservazione "prolungata" è garantita dalla quantità di zucchero contenuta nelle tavolette. 
  • 4. Yogurt - Può durare fino a sei settimane oltre la data di scadenza. Nel caso in cui si creasse uno strato di muffa, basta rimuoverla e mangiare la quantità sottostante.
  • 5. Formaggio a pasta dura o stagionato - Anche in questo caso, in presenza di muffa, è sufficiente raschiare via la patina superficiale. Pratica assolutamente non valida per i formaggi a pasta molle.
  • 6. Patatine - Di certo non il cibo più salutare del mondo, ma grazie alla presenza del sale la data di conservazione si prolunga ulteriormente.
  • 7. Ketchup - Può essere consumato anche un anno oltre la data di scadenza, al patto che venga conservato "in un luogo fresco e asciutto" o in frigorifero.
  • 8. Pane - Se appare un po' indurito o stantio, basta riscaldarlo nel forno. A patto, però, che non presenti alcuna traccia di muffa.
  • 9. Riso - Può durare mesi oltre la data di scadenza, anni se conservato sottovuoto.
  • 10. Frutta e verdura - Anche in questo caso vale la regola empirica: se non c'è traccia di muffa e se gli alimenti non sono "mollicci", allora si possono mangiare tranquillamente. (Fonte)



banner basso postfucina







  • Segui Prevenzione a Tavola:





NOTIZIE + RECENTI

Ecco cosa succede a mangiare un uovo al giorno

Nuovo studio riabilita l'alimento: riduce il rischio cardiovascolare

Ecco i cibi che causano 500mila morti l’anno per malattie di cuore

Da Oms guerra a grassi trans, eliminarli dalla dieta

Frutta verdure e pesce tengono le rughe lontane

A evidenziarlo è uno studio dell'Erasmus Medical Centre di Rotterdam

Olio extravergine d’oliva: meglio DOP o IGP?

Il legame col territorio è dunque più forte nel DOP piuttosto che nell’IGP

Perché scegliere una birra artigianale?

Tra le altre cose ha un maggiore contenuto in vitamine e minerali rispetto ad una birra filtrata

Corsi - Prevenzione a tavola

Ecco cosa succede al cervello se mangiamo cioccolato fondente

Il cioccolato fondente è anti-infiammatorio e antistress

Il miglio previene diabete e cancro

È un cereale ricco di ferro, fosforo, magnesio, vitamine del gruppo B e soprattutto di acido folico

La carne dei fast food è da demonizzare?

Basta evitare patatine fritte, salse e bevande zuccherate e tenere a mente le raccomandazioni anti-cancro

Corsi - Prevenzione a tavola

Gli effetti di verdure, yogurt, tè e cioccolato sul fegato

Studio su cirrosi epatica, più diversità batteri intestino

La frutta secca fa battere il cuore a un ritmo regolare

Il consumo riduce il rischio di fibrillazione atriale

Perché scegliere i grani antichi?

Coltivare i grani antichi significa salvaguardare queste specie vegetali ed impedire che si estinguano

I ravanelli fanno benissimo al nostro organismo

Ha importanti facoltà antiossidanti e depurative, un ottimo aiuto per il fegato e la cistifellea

Cosa succede se si beve una birra in gravidanza?

Anche le bevande con gradazione alcolica medio-bassa sono pericolose in gravidanza

Ecco come scegliere il miglior olio extravergine d’oliva

Il miglior olio evo? Fruttato, amaro e piccante

Latte di mandorla: ottimo alleato per le ossa

Tra le bevande vegetali, è quello che contiene un maggior quantitativo di calcio, magnesio e fosforo