I cookie permettono il funzionamento di alcuni servizi di questo blog. Utilizzando questi servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.

Dettagli OK

Ecco come combattere la gastrite

I rimedi naturali migliorano la gastrite cronica, ne alleviano i sintomi e permettono di avere una vita più salutare

Pubblicato il 15/01/2016 da Prevenzione a tavola

La gastrite può essere causata da un’infinità di motivi, tra cui lo stress, l’assunzione di medicinali come l’aspirina, bere troppo caffè, bere bevande alcoliche o cibi troppo piccanti.

La gastrite è un’infiammazione dello stomaco ed è caratterizzata da sintomi quali inappetenza, frequente acidità, mal di stomaco, vomito.

Se avete uno di questi sintomi, la cosa migliore che potete fare è provare i seguenti rimedi casalinghi per migliorare la situazione.

Se si ha la gastrite, quali alimenti si possono mangiare?

Quando si soffre di gastrite, bisogna fare attenzione agli alimenti che si consumano. Questo perché vi sono alcuni alimenti che possono compromettere e aggravare questa malattia.

La prima cosa che dovete tenere a mente è che dovete nutrirvi bene, in modo da assimilare i nutrienti necessari per avere una buona qualità di vita e cercare di evitare vomito e acidità.

Mangiare frutta fresca è molto importante per le persone affette  da gastrite, le più salutari e raccomandate sono la papaya e l’ananas. Inoltre, sono consigliati lo zenzero, il latte di cocco, il tè alla liquirizia e bere come minimo otto bicchieri d’acqua al giorno in modo da essere ben idratati.

Per iniziare la giornata con una colazione molto nutriente e salutare, potete mangiare fiocchi d’avena con miele, uno yogurt con banana a rondelle oppure potete mangiare anche delle fette di ananas spolverate con semi secchi di papaya.Questi alimenti sono molto indicati per alleviare i sintomi della gastrite cronica e le ulcere dello stomaco.

Potete bere tre bicchieri al giorno di succo di prezzemolo con sale e pepe nero; questo preparato  può essere di notevole aiuto per  curare la gastrite e, di conseguenza, avrete più voglia di mangiare.

Rimedi casalinghi che possono migliorare i sintomi della gastrite

I rimedi naturali migliorano la gastrite cronica, ne alleviano i sintomi e permettono di avere una vita più salutare. Questi rimedi casalinghi per migliorare la gastrite sono molto semplici da preparare, poiché ricorrono a prodotti molto facili da reperire.

Il primo passo da fare è abituarvi a bere, a digiuno e tutti i giorni, un bicchiere d’acqua tiepida con due cucchiai di miele d’api.

Un altro rimedio consiste nel prendere di mattina un cucchiaio di olio d’oliva caldo in un bicchiere di latte; probabilmente non avrà un sapore molto gradevole, ma è molto efficace per alleviare questi fastidiosi sintomi.

Un rimedio casalingo molto semplice ed efficace è prendere o due cucchiai di gel dialoe vera tre volte al giorno o un cucchiaio di polvere di carbone vegetale in mezzo bicchiere di latte o due cucchiai di olio di palma; dovete prenderli a digiuno affinché l’effetto sia molto più rapido.

Un altro modo per controllare la gastrite è mangiare mezzo cucchiaino di semi di cardamomo verde, finocchio e cannella saltati in padella per trenta secondi.

Quali alimenti bisogna evitare?

Se i sintomi della gastrite sono molto forti e frequenti,  gli alimenti che senza ombra di dubbio dovete evitare sono:

  • I succhi acidi.
  • I cibi troppo conditi.
  • I cibi molto piccanti.
  • Le bevande gassate.
  • I liquori.
  • Il caffè.
  • i latticini interi.
  • I cibi troppo caldi o troppo freddi.
  • Il cioccolato.

Quando si soffre di questa malattia, non bisogna patire la fame per un tempo molto prolungato, al contrario bisogna mangiare ad orari fissi e assumere frutta o succhi di frutta dolci tra i pasti. Non lasciate lo stomaco vuoto per molto tempo e, soprattutto, non andate mai a letto quando siete troppo sazi o, al contrario, se avete molta fame.

Ricordate che qualsiasi malattia che colpisce il nostro organismo ha bisogno di particolare attenzione e di cure differenti. Non vengono somministrate le stesse cure a tutte le persone, però possiamo provare le diverse opzioni a disposizione e seguire le raccomandazioni degli specialisti.

Quello che però possiamo fare tutti, a prescindere dal tipo di malattia che soffriamo, è seguire una dieta sana, ricca di frutta e verdura, bere molta acqua e fare esercizio fisico. (Fonte)



banner basso postfucina







  • Segui Prevenzione a Tavola:





Leave a Reply

NOTIZIE + RECENTI

Crostata senza glutine con marmellata di pesche

Una ricetta buona e sana, adatta anche ai celiaci

Pane di zucca: dalla Pianura Padana con delizia

È un tipico pane della bassa Pianura Padana dove si prepara con le meravigliose zucche mantovane

Il tempo dei carciofi: proprietà benefiche e trucchi per cucinarli

Da gustare da novembre ad aprile, ottimi per gli effetti farmacologici e terapeutici su fegato e cistifellea

Pisciammare: la nutriente colazione del passato

Un tempo si preparava per andare a lavorare nei campi, oggi può costituire un pasto sano e nutriente

4 ottimi motivi per mangiare i cavoli

Ortaggio antinfiammatorio e anti-raffreddore per eccellenza, da preferire crudo o al vapore

Corsi - Prevenzione a tavola

Come pulire e cucinare il cardo

Le sue coste sono molto ricche di acqua e fibre, vitamine B e C, sali minerali

Ricetta del Pan dei morti senza zucchero

Una versione senza zucchero e con farina integrale del Pan dei morti

La ricetta del castagnaccio

Ecco la ricetta sana e genuina del castagnaccio, senza zucchero o latte

Corsi - Prevenzione a tavola

Alla scoperta della Batata, la patata a basso indice glicemico

La batata è il tubero della salute: proprietà nutrizionali e qualche ricetta

La pasta non fa ingrassare ma rende felici

Gli endocrinologi svelano come godersi un piatto di pasta senza ingrassare

Maltagliati di farro con borlotti e castagne

Una ricetta autunnale, sana e golosa

Zuppa di lenticchie con castagne

Ricetta sana e gustosa, perfetta per l'autunno

Come scegliere una buona zucca? Ecco le differenze tra le diverse qualità

Mantovana, Delica, Napoletana, Violina: perché fanno bene e come cucinarle

6 ottimi motivi per mangiare finocchi

I finocchi rappresentano un ottimo alimento per il nostro organismo

Anemia da carenza di ferro? Ecco cosa mangiare

Quali sono i cibi che ne contengono di più?