I cookie permettono il funzionamento di alcuni servizi di questo blog. Utilizzando questi servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.

Dettagli OK

I rimedi naturali per le unghie incarnite

Ecco come contrastare naturalmente la presenza delle unghie incarnite

Pubblicato il 14/01/2016 da Prevenzione a tavola

Le unghie incarnite provocano delle fastidiose e dolorose infiammazioni che interessano la pelle che le circonda. A volte, all’infiammazione segue l’infezione della zona in cui si trova l’unghia incarnita.

In questo articolo vi spiegheremo quali sono i sintomi e le possibili cause di questo problema e vi sveleremo alcuni rimedi naturali e fai-da-te per curare le unghie incarnite senza complicazioni, utilizzando ingredienti che tutti abbiamo in casa: il limone, il sale, il timo, la cipolla, l’uovo o la carota.

Quali sono i sintomi?

Vi accorgete di avere un’unghia incarnita se la pelle attorno all’unghia appare arrossata e/o infiammata, di solito risulta dolorosa al tatto e, a volte, può esserci un’infezione, quindi un accumulo di pus sulla zona che circonda l’unghia.

Possibili cause

Le unghie incarnite possono essere causate da diversi fattori:

  • Crescita eccessiva dell’unghia
  • Crescita anomala dell’unghia
  • Ferita causata dall’incarnazione dell’unghia nella pelle
  • Calzature non adatte che fanno pressione sulle dita dei piedi
  • Sudorazione eccessiva
  • Traumi
  • Malattie della pelle

Infuso di timo

Il timo è una pianta medicinale dai molteplici benefici, ad esempio aiuta a combattere le infiammazioni e le infezioni, oltre a calmare il dolore. Per questo motivo è un ottimo rimedio naturale in caso di unghie incarnite

Dovete semplicemente preparare un infuso con una tazza d’acqua e due cucchiai ditimo. Fate bollire per cinque minuti e, una volta intiepidito, immergete nell’infuso il dito con l’unghia incarnita per 5 o 10 minuti. Ripetete questo procedimento diverse volte durante l’arco della giornata.

Limone e sale

Con questi semplici ingredienti potete ottenere un trattamento efficace se soffrite di unghie incarnite. Fate un buco in mezzo a un limone, metteteci un po’ di sale e infine introducete il dito con l’unghia incarnita. Lasciate il dito nel limoneper 20 minuti e ripetete questo procedimento tutti i giorni fino a quando il problema dell’unghia non sarà risolto.

Il limone e il sale fungono da disinfettanti e riducono l’infiammazione.

Impacchi di cipolla

La cipolla è un potete antinfiammatorio, usata per trattare diverse malattie. Anche in caso di unghie incarnite può essere utile ricorrere alla cipolla, in un modo molto semplice.

Fate cuocere una cipolla e, una volta cotta, schiacciatela per bene. Dopo averla fatta intiepidire, mettete la pasta che avete ottenuto su una garza sterile. A questo punto applicate l’impacco sull’unghia interessata; potete coprire il dito con altre garze e del nastro e lasciare agire per almeno due ore.

Impacchi di carota

Come potete vedere, sono rimedi completamente naturali, tutti efficaci, quindi potete sceglierne uno piuttosto che un altro in base agli ingredienti che avete a disposizione, oppure potete alternarli per scoprire qual è il più pratico e utile.

Ad esempio, il rimedio di cui vi parliamo ora è simile a quello della cipolla, ma per prepararlo dovete utilizzare la carota. Questo ortaggio aiuterà ad eliminare l’unghia incarnita ed avrà un effetto rivitalizzante sulla pelle che circonda l’unghia.

Applicate l’impacco di carota sull’unghia tre volte al giorno, per almeno cinque minuti.

Albume d’uovo

L’albume d’uovo è un rimedio velocissimo e dagli ottimi risultati, sempre che lo si ripeta con costanza fino a notare dei miglioramenti. Dovete solamente sbattere l’albume d’uovo e applicarlo sull’unghia incarnita diverse volte al giorno. Lo potete conservare in frigorifero per tre giorni.

È possibile prevenire le unghie incarnite?

Potete evitare la comparsa delle unghie incarnite seguendo questi semplici consigli:

  • Cercate di tagliare regolarmente le unghie; utilizzate una lima per uniformare il profilo dell’unghia ed eliminare eventuali “punte”; fate attenzione anche alle cuticole.
  • Evitate di indossare calzature strette, ma optate per scarpe che rispettino la naturale forma del piede e che siano traspiranti. Possibilmente, evitate le scarpe con il tacco alto.
  • Se avete subito un urto o vi hanno pestato i piedi, ricorrete a dei rimedi naturali anche se non vi sembra grave.
  • Idratate regolarmente mani e piedi con delle creme idratanti che contengano vitamina E o con oli vegetali.
  • Se oltre all’unghia incarnita avete anche un problema di micosi, applicate tutti i giorni una goccia pura di olio essenziale di Tea Tree, un potente antimicotico.

Raccomandazione: se l’unghia incarnita fa infezione e questa non dovesse migliorare, ma, al contrario, espandersi, rivolgetevi al vostro medico il prima possibile. In questo modo eviterete complicazioni che solitamente non sono frequenti, ma che potrebbero verificarsi se non si fa abbastanza attenzione nel curare questo problema, come ad esempio la caduta dell’unghia, ascessi, l’estensione dell’infezione. (Fonte)



banner basso postfucina







  • Segui Prevenzione a Tavola:





NOTIZIE + RECENTI

Ecco i cibi che causano 500mila morti l’anno per malattie di cuore

Da Oms guerra a grassi trans, eliminarli dalla dieta

Frutta verdure e pesce tengono le rughe lontane

A evidenziarlo è uno studio dell'Erasmus Medical Centre di Rotterdam

Olio extravergine d’oliva: meglio DOP o IGP?

Il legame col territorio è dunque più forte nel DOP piuttosto che nell’IGP

Perché scegliere una birra artigianale?

Tra le altre cose ha un maggiore contenuto in vitamine e minerali rispetto ad una birra filtrata

Ecco cosa succede al cervello se mangiamo cioccolato fondente

Il cioccolato fondente è anti-infiammatorio e antistress

Corsi - Prevenzione a tavola

Il miglio previene diabete e cancro

È un cereale ricco di ferro, fosforo, magnesio, vitamine del gruppo B e soprattutto di acido folico

La carne dei fast food è da demonizzare?

Basta evitare patatine fritte, salse e bevande zuccherate e tenere a mente le raccomandazioni anti-cancro

Gli effetti di verdure, yogurt, tè e cioccolato sul fegato

Studio su cirrosi epatica, più diversità batteri intestino

Corsi - Prevenzione a tavola

La frutta secca fa battere il cuore a un ritmo regolare

Il consumo riduce il rischio di fibrillazione atriale

Perché scegliere i grani antichi?

Coltivare i grani antichi significa salvaguardare queste specie vegetali ed impedire che si estinguano

I ravanelli fanno benissimo al nostro organismo

Ha importanti facoltà antiossidanti e depurative, un ottimo aiuto per il fegato e la cistifellea

Cosa succede se si beve una birra in gravidanza?

Anche le bevande con gradazione alcolica medio-bassa sono pericolose in gravidanza

Ecco come scegliere il miglior olio extravergine d’oliva

Il miglior olio evo? Fruttato, amaro e piccante

Latte di mandorla: ottimo alleato per le ossa

Tra le bevande vegetali, è quello che contiene un maggior quantitativo di calcio, magnesio e fosforo

Come orientarsi tra i diversi tipi di farina

La nutrizionista spiega la differenza tra farine integrali, tipo 00, tipo 0, tipo 1, tipo 2, di manitoba, di grano duro, di grano tenero