I cookie permettono il funzionamento di alcuni servizi di questo blog. Utilizzando questi servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.

Dettagli OK

Gli alimenti che puliscono vene e arterie

Gli alimenti che favoriscono la pulizia delle arterie e delle vene e che possono prevenire molte malattie

Pubblicato il 13/01/2016 da Prevenzione a tavola
Copia ed incolla il codice nel tuo sito

Esistono determinati alimenti che con il passare del tempo possono ostruire le arterie, causando problemi alla circolazione e malattie cardiovascolari che possono portare alla morte. Dall’altro lato però ci sono anche alimenti che favoriscono la pulizia delle arterie e delle vene e che, includendoli nella dieta, possono aiutare a prevenire un gran numero di malattie.

GUARDA LA RICETTA DELL'INFUSO NEL VIDEO IN ALTO!

Secondo gli studi, l’aterosclerosi è una delle malattie che causa più morti ogni anno in tutto il mondo. Questa malattia è un problema piuttosto complesso che implica autoimmunità, infezioni e incompatibilità. Tuttavia, oltre all’aterosclerosi, quando le vene e le arterie si ostruiscono, si tende anche a soffrire di ipertensione e malattie cardiache.

Tenendo in conto l’importanza di una corretta alimentazione per prevenire tutte queste malattie, a seguire vi presentiamo i 10 alimenti migliori per pulire le arterie e le vene.

Aglio

È il numero uno degli alimenti per favorire la pulizia arteriosa poiché possiede proprietà antiossidanti molto potenti che hanno la capacità di combattere i radicali liberi del corpo, oltre ad aiutare a diminuire i livelli di colesterolo cattivo e ad aumentare quelli di colesterolo buono. Questo favoloso alimento migliora il flusso sanguigno e aiuta a combattere l’ipertensione.

Avena

Questo alimento è particolarmente indicato a inizio giornata visto che oltre a favorire una buona digestione apporta anche energia per le attività quotidiane. Tra i grandi benefici del consumare avena, c’è il suo potere di ridurre la capacità del colesterolo di aderire alle pareti delle arterie, evitando così lo sviluppo di aterosclerosi e di problemi cardiaci.

Mela

Le mele contengono una sostanza chiamata pectina, una fibra che si unisce al colesterolo, secondo quanto spiegato da Liz Applegate, dottoranda membro della facoltà e direttrice della nutrizione sportiva dell’Università della California a Davis. Le mele, inoltre, contengono flavonoidi che potrebbero far sì che il rischio di soffrire di un problema al cuore si riduca fino al 50%.

Pesce

Il pesce grasso è una ricca fonte di acidi grassi omega 3, denominati “grassi buoni”, di cui l’organismo ha bisogno per funzionare correttamente e per liberare le arterie. Tra i pesci consigliati troviamo: salmone, sgombro, tonno, trota, aringa e sardina.

Curcuma

Uno dei principi attivi della curcuma, chiamato curcumina, ha dato dei buoni risultati come cardioprotettore. Studi hanno potuto stabilire che grazie a questo la curcuma può evitare i danni alle arterie collegati all’ostruzione.

Spinaci

Questo ortaggio a foglia verde è ricco di vitamine A e C che, secondo quanto scoperto, possono prevenire l’ossidazione del colesterolo e problemi come l’arteriosclerosi.

Frutta secca

Anche la frutta secca è un buon alleato per evitare l’ostruzione delle arterie e per stimolarne la pulizia. Questa meravigliosa proprietà è dovuta al contenuto di grassi monoinsaturi e di acidi omega 3, il segreto per la salute arteriosa. Tra i tipi di frutta secca consigliati troviamo: nocciole, mandorle, noci pecan e arachidi.

Olio d’oliva

L’olio extra vergine d’oliva possiede molte proprietà per la salute e tra queste include la capacità di prevenire le malattie cardiache. Questo alimento è un grasso monoinsaturo che ha minori probabilità di ossidarsi, evitando quindi che il colesterolo ossidato aderisca alle pareti delle arterie. 

Pomodoro

I pomodori rappresentano una sostanziosa fonte di licopene, antiossidante che evita che il colesterolo cattivo aderisca alle pareti arteriose. Da quanto riportato da diverse ricerche, il consumo giornaliero di pomodoro riduce significativamente il rischio di formazioni di placche nelle arterie.

Succo di melograno

È scientificamente provato che il succo di melograno contiene maggiori livelli di antiossidanti rispetto ad altri succhi come quello di more, mirtilli o arancia. Grazie a questa proprietà, il succo di melograno si è dimostrato molto efficace nel trattamento della aterosclerosi, malattia che provoca danni alle arterie, durante uno studio condotto su cavie. (Fonte)



banner basso postfucina







  • Segui Prevenzione a Tavola:





Leave a Reply

NOTIZIE + RECENTI

Il caffè può rallentare il Parkinson

I ricercatori hanno scoperto le potenzialità di due composti del caffè

Cos’è il Miso e perché dovresti inserirlo nella tua alimentazione

Il miso protegge lo stomaco e l'intestino, migliora la digestione e sconfigge il gonfiore addominale

Bietola, da gustare tutto l’anno

Trucchetti e consigli di cottura e conservazione, più due ricette

Ceci alle erbe aromatiche

Oggi vi prepongo una ricetta facile e veloce

Zuppa di Orzo alle erbe, le ricette dell’antica Roma

Oggi vi propongo una ricetta invernale che pare piacesse molto anche agli antichi romani: l'Orzo “speciale” alle erbe!

Corsi - Prevenzione a tavola

Le virtù del cardo, parente stretto del carciofo

Tra le tante proprietà del cardo emerge quella protettiva per il fegato e quella anti-tumorale

Sicuri di conoscere tutte le proprietà dello scalogno?

Ricostituente, digestivo, disintossicante. Ecco come usarlo in cucina

La ricetta dello strudel di zucca

Oggi prepariamo un dolce buono e sano che non ci farà sentire in colpa, lo strudel di zucca

Corsi - Prevenzione a tavola

Ecco la frutta che ti salva da infarto e ictus

Le antocianine presenti in alcuni tipi di frutta rappresentano uno scudo per la salute del cuore

Crostata senza glutine con marmellata di pesche

Una ricetta buona e sana, adatta anche ai celiaci

Pane di zucca: dalla Pianura Padana con delizia

È un tipico pane della bassa Pianura Padana dove si prepara con le meravigliose zucche mantovane

Il tempo dei carciofi: proprietà benefiche e trucchi per cucinarli

Da gustare da novembre ad aprile, ottimi per gli effetti farmacologici e terapeutici su fegato e cistifellea

Pisciammare: la nutriente colazione del passato

Un tempo si preparava per andare a lavorare nei campi, oggi può costituire un pasto sano e nutriente

4 ottimi motivi per mangiare i cavoli

Ortaggio antinfiammatorio e anti-raffreddore per eccellenza, da preferire crudo o al vapore

Come pulire e cucinare il cardo

Le sue coste sono molto ricche di acqua e fibre, vitamine B e C, sali minerali