I cookie permettono il funzionamento di alcuni servizi di questo blog. Utilizzando questi servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.

Dettagli OK

Rimedi naturali contro l’influenza intestinale

Allontana da stomaco e intestino l'influenza con rimedi naturali

Pubblicato il 08/01/2016 da Prevenzione a tavola

L’influenza intestinale, spesso confusa con l’influenza stagionale, è un disturbo allo stomaco generalmente diffuso e causato da un’infiammazione dovuta all’infezione da parte di virus che provoca vomito e/o diarrea.
Contrariamente a quanto si pensi, non è causata dal virus della comune influenza che, invece, genera problemi respiratori. I suoi sintomi più comuni sono:
  • nausea, accompagnata o meno da vomito;
  • dissenteria;
  • crampi o bruciori intestinali;
  • mancanza d’appetito;
  • spossatezza
  • febbre occasionale.
L’influenza intestinale ha un elevato potenziale contagioso, il suo decorso è generalmente semplice, ma questa malattia non deve essere sottovalutata nei bambini, negli anziani e in tutti quegli individui che hanno un sistema immunitario compromesso. Alcuni consigli Se si sospetta di aver contratto l’influenza intestinale, è consigliato non bere o mangiare per qualche ora, per lasciare il tempo allo stomaco di reagire al problema. Dopo questo tempo, è bene bere liquidi per prevenire la disidratazione. Anche a piccoli sorsi, se risulta difficile ingurgitarli: l’importante è rimanere ben idratati. Attenzione se avvertite vertigini o confusione mentale, segni di debolezza o di mancanza di liquidi nell’organismo. A poco a poco, potete tornare a mangiare. Meglio iniziare con alimenti facili da digerire. Evitate i prodotti lattiero-caseari per qualche giorno, il caffè e gli alimenti molto grassi o conditi. È inutile affaticare un apparato digerente che comunque non riesce a funzionare al meglio delle sue capacità. Per i bambini, è bene offrire piccole quantità di soluzioni orali di reidratazione, non solo acqua, quindi, ma anche sali minerali. No al latte e al succo di mela. Evitate anche i cibi ricchi di zuccheri che possono peggiorare la diarrea. Sì invece a succo di limone e, con cautela, alle banane. Le banane, in particolare, contengono potassio e magnesio e aiutano a placare la diarrea. Tra le bevande maggiormente consigliate, il tè, come il tè verde, e diverse tisane lenitive. Per quanto riguarda i rimedi naturali e gli infusi, però, bisogna prestare particolare attenzione, sia per gli effetti collaterali, ma anche perché alcune piante potrebbero peggiorare i sintomi. Alcune piante che offrono sollievo dal bruciore intestinale, come ad esempio la malva, hanno una leggera azione lassativa che potrebbe peggiorare la situazione. Sì a camomilla e menta, perché possono placare alcuni dei fastidi causati dall’influenza intestinale. Anche il tè all’anice potrebbe essere utile e, con le opportune precauzioni, lo zenzero. A prescindere dal rimedio che decidete di adottare, comunque, confrontatevi sempre con uno specialista. (Fonte)



banner basso postfucina







  • Segui Prevenzione a Tavola:





Leave a Reply

NOTIZIE + RECENTI

La proteina dei broccoli che spegne i tumori

Nuovo studio scopre virtù di una proteina contenuta in tutte le 'crucifere', broccoli, cavolfiore, cime di rapa

Le straordinarie virtù dell’avocado

Riduce la fame e il peso, protegge il cuore e contrasta il diabete perché riduce i picchi glicemici

Nespole, il toccasana della primavera

Consigliate per chi soffre di problemi renali e al fegato, oltre che per altri disturbi

I cibi che sembrano genuini ma provocano il diabete

Influenzano il metabolismo, provocando aumento di peso e resistenza all'insulina. Nuova ricerca ha scoperto i cibi responsabili

Se mangi i fagiolini la tua salute ti ringrazierà

Ecco perché fanno bene. E poi: trucchi per scegliere i fagiolini migliori e cuocerli senza perdere le proprietà nutritive

Corsi - Prevenzione a tavola

Dieta sana: quali sono i nutrienti essenziali per un’alimentazione corretta?

Scoperti i cibi che contrastano il tumore alla vescica

La ricerca è stata condotta dall’Istituto nazionale tumori di Milano

Le uova proteggerebbero la vista degli anziani da una malattia della retina

Ecco quante uova bisognerebbe mangiare a settimana, secondo la rivista Clinical Nutrition

Corsi - Prevenzione a tavola

Fave, il regalo primaverile che fa bene alla salute (e due ricette)

Regolano l'intestino, controllano glucosio e colesterolo nel sangue. Ma sono tossiche per alcuni.

Le mele ci stanno avvelenando?

Il Codacons denuncia la presenza di troppi pesticidi sulla buccia delle mele del supermercato

L’alimentazione sbagliata uccide più del fumo e della pressione alta

A livello globale una morte su 5 è riconducibile a un'alimentazione scorretta, povera di cereali integrali e verdure

Solo pensare al caffè ci rende più attenti e lucidi

Nuovo studio svolto dall'Università di Toronto pubblicato sulla rivista scientifica Consciousness and Cognition

Prevenzione a tavola: un commento da condividere

Le domande di una nostra studentessa sono diventate un post con i consigli e una ricetta di Elena Alquati

Il colesterolo delle uova mette a rischio il cuore?

Nuovo studio riapre il dibattito sulle uova

Arriva la quinoa tutta italiana

Una varietà adattabile alle nostre condizioni climatiche di quinoa, lo pseudocereale delle Ande