I cookie permettono il funzionamento di alcuni servizi di questo blog. Utilizzando questi servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.

Dettagli OK

Rimedi naturali contro l’influenza intestinale

Allontana da stomaco e intestino l'influenza con rimedi naturali

Pubblicato il 08/01/2016 da Prevenzione a tavola

L’influenza intestinale, spesso confusa con l’influenza stagionale, è un disturbo allo stomaco generalmente diffuso e causato da un’infiammazione dovuta all’infezione da parte di virus che provoca vomito e/o diarrea.
Contrariamente a quanto si pensi, non è causata dal virus della comune influenza che, invece, genera problemi respiratori. I suoi sintomi più comuni sono:
  • nausea, accompagnata o meno da vomito;
  • dissenteria;
  • crampi o bruciori intestinali;
  • mancanza d’appetito;
  • spossatezza
  • febbre occasionale.
L’influenza intestinale ha un elevato potenziale contagioso, il suo decorso è generalmente semplice, ma questa malattia non deve essere sottovalutata nei bambini, negli anziani e in tutti quegli individui che hanno un sistema immunitario compromesso. Alcuni consigli Se si sospetta di aver contratto l’influenza intestinale, è consigliato non bere o mangiare per qualche ora, per lasciare il tempo allo stomaco di reagire al problema. Dopo questo tempo, è bene bere liquidi per prevenire la disidratazione. Anche a piccoli sorsi, se risulta difficile ingurgitarli: l’importante è rimanere ben idratati. Attenzione se avvertite vertigini o confusione mentale, segni di debolezza o di mancanza di liquidi nell’organismo. A poco a poco, potete tornare a mangiare. Meglio iniziare con alimenti facili da digerire. Evitate i prodotti lattiero-caseari per qualche giorno, il caffè e gli alimenti molto grassi o conditi. È inutile affaticare un apparato digerente che comunque non riesce a funzionare al meglio delle sue capacità. Per i bambini, è bene offrire piccole quantità di soluzioni orali di reidratazione, non solo acqua, quindi, ma anche sali minerali. No al latte e al succo di mela. Evitate anche i cibi ricchi di zuccheri che possono peggiorare la diarrea. Sì invece a succo di limone e, con cautela, alle banane. Le banane, in particolare, contengono potassio e magnesio e aiutano a placare la diarrea. Tra le bevande maggiormente consigliate, il tè, come il tè verde, e diverse tisane lenitive. Per quanto riguarda i rimedi naturali e gli infusi, però, bisogna prestare particolare attenzione, sia per gli effetti collaterali, ma anche perché alcune piante potrebbero peggiorare i sintomi. Alcune piante che offrono sollievo dal bruciore intestinale, come ad esempio la malva, hanno una leggera azione lassativa che potrebbe peggiorare la situazione. Sì a camomilla e menta, perché possono placare alcuni dei fastidi causati dall’influenza intestinale. Anche il tè all’anice potrebbe essere utile e, con le opportune precauzioni, lo zenzero. A prescindere dal rimedio che decidete di adottare, comunque, confrontatevi sempre con uno specialista. (Fonte)



banner basso postfucina







  • Segui Prevenzione a Tavola:





Leave a Reply

NOTIZIE + RECENTI

Mangiare frutta e verdura rende felici

Uno studio dimostra che il benessere individuale cresce all'aumentare delle porzioni di frutta e verdura

Se mangi cavolo viola la tua salute ti ringrazierà

Ricco di vitamine, ottimo per la salute degli occhi e per abbassare il colesterolo

Zuppa di borlotti con maltagliati fatti in casa

Berrino: come invecchiare in salute con la corretta alimentazione

Il cibo è la nostra arma più forte contro le malattie croniche

Come usare gli agrumi per combattere tosse, mal di gola, raffreddore

I trucchi del contadino a base di agrumi contro i malanni di stagione

Corsi - Prevenzione a tavola

Muffin con olive e capperi agli aromi

Oggi prepariamo di gustosi muffin salati buonissimi ma ottimi per il nostro organismo

Cosa mangiare per combattere il freddo

Arriva la “dieta universale” per prevenire le malattie e salvare il pianeta

Corsi - Prevenzione a tavola

Quanti grammi di fibre e cereali integrali servono contro cancro, diabete e infarto?

Il sale rosa dell’Himalaya fa bene?

Sento spesso farmi questa domanda: ”Il sale rosa fa bene? E’ meglio di quello bianco?”

Come stufare carciofi e cicoria

uUn accostamento semplice che unisce due sapori particolari che insieme si armonizzano

Il dolcificante fa davvero perdere peso?

Veronesi: le sostanze anti-cancro di frutta e verdura

Come proteggerci dalle numerose sostanze potenzialmente cancerogene intorno a noi

10 ottime ragioni per portare in tavola il radicchio rosso

Moltissimi benefici per la nostra salute

La carne rossa collegata al rischio infarti e ictus

Troppa carne rossa mette in circolo una sostanza legata al rischio cuore