I cookie permettono il funzionamento di alcuni servizi di questo blog. Utilizzando questi servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.

Dettagli OK

Influenza A, otto morti: rischio di una nuova pandemia?

In sei casi erano pazienti che soffrivano di patologie croniche, mentre le altre vittime sono una donna incinta e una persona che non soffriva di alcuna malattia specifica

Pubblicato il 07/01/2016 da Prevenzione a tavola

Otto persone che in Turchia avevano contratto il virus H1N1, la cosiddetta influenza suina (o influenza A, che nel 2009 ha causato una pandemia), sono morte nei giorni scorsi. Lo ha annunciato il ministro della Salute di Ankara, Mehmet Muezzinoglu, spiegando che in sei casi si trattava di pazienti che soffrivano di patologie croniche, mentre le altre vittime sono una donna incinta e una persona che non soffriva di alcuna malattia specifica. «Abbiamo riscontrato un aumento nelle infezioni virali negli ultimi dieci giorni», ha detto Muezzinoglu, invitando tutti i soggetti ad alto rischio a vaccinarsi al più presto.

Il rischio di una nuova pandemia?

Nei giorni scorsi alcuni scienziati cinesi avevano lanciato l’allarme per l’arrivo di una nuova suina (e relativo rischio pandemia) in uno studio pubblicato sui Proceedings of the National Academy of Science. Il virus si chiama EAH1N1 ed è una variante simil-aviaria del virus dell’influenza A/H1N1: ha già contagiato alcuni maiali e da questi animali-ponte potrebbe arrivare all’uomo. Trovandolo quasi completamente indifeso, cioè privo di anticorpi adatti a combattere l’infezione che ha già dimostrato di potersi diffondere attraverso il respiro. Gli scienziati cinesi hanno parlato della «più grande minaccia pandemica». «Abbiamo scoperto che l’EAH1N1 (Eurasian avian-like H1N1) è uno dei candidati più probabili a causare la prossima epidemia globale di influenza nell’uomo», ha spiegato Chen Hualan, direttore dell’Istituto nazionale cinese per lo studio dell’influenza aviaria. (Fonte)



banner basso postfucina







  • Segui Prevenzione a Tavola:





Leave a Reply

NOTIZIE + RECENTI

Riso integrale al pesto di fave con profumo di menta

Oggi voglio condividere con voi questa ricetta semplice, veloce, sfiziosa

Miele di corbezzolo, nuova arma contro il tumore

Bloccherebbe la crescita delle cellule del tumore al colon

La proteina dei broccoli che spegne i tumori

Nuovo studio scopre virtù di una proteina contenuta in tutte le 'crucifere', broccoli, cavolfiore, cime di rapa

Le straordinarie virtù dell’avocado

Riduce la fame e il peso, protegge il cuore e contrasta il diabete perché riduce i picchi glicemici

Nespole, il toccasana della primavera

Consigliate per chi soffre di problemi renali e al fegato, oltre che per altri disturbi

Corsi - Prevenzione a tavola

I cibi che sembrano genuini ma provocano il diabete

Influenzano il metabolismo, provocando aumento di peso e resistenza all'insulina. Nuova ricerca ha scoperto i cibi responsabili

Se mangi i fagiolini la tua salute ti ringrazierà

Ecco perché fanno bene. E poi: trucchi per scegliere i fagiolini migliori e cuocerli senza perdere le proprietà nutritive

Dieta sana: quali sono i nutrienti essenziali per un’alimentazione corretta?

Corsi - Prevenzione a tavola

Scoperti i cibi che contrastano il tumore alla vescica

La ricerca è stata condotta dall’Istituto nazionale tumori di Milano

Le uova proteggerebbero la vista degli anziani da una malattia della retina

Ecco quante uova bisognerebbe mangiare a settimana, secondo la rivista Clinical Nutrition

Fave, il regalo primaverile che fa bene alla salute (e due ricette)

Regolano l'intestino, controllano glucosio e colesterolo nel sangue. Ma sono tossiche per alcuni.

Le mele ci stanno avvelenando?

Il Codacons denuncia la presenza di troppi pesticidi sulla buccia delle mele del supermercato

L’alimentazione sbagliata uccide più del fumo e della pressione alta

A livello globale una morte su 5 è riconducibile a un'alimentazione scorretta, povera di cereali integrali e verdure

Solo pensare al caffè ci rende più attenti e lucidi

Nuovo studio svolto dall'Università di Toronto pubblicato sulla rivista scientifica Consciousness and Cognition

Prevenzione a tavola: un commento da condividere

Le domande di una nostra studentessa sono diventate un post con i consigli e una ricetta di Elena Alquati