I cookie permettono il funzionamento di alcuni servizi di questo blog. Utilizzando questi servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.

Dettagli OK

Un pericoloso batterio si nasconde nei nostri soldi sporchi

Uno studio rivela quanti e quali batteri vivano nei nostri soldi, che siano banconote o monete

Pubblicato il 31/12/2015 da Prevenzione a tavola

Che i soldi non fossero il ritratto della pulizia già lo si poteva immaginare, ma gli studenti dell'Università di Surrey ne hanno dato dimostrazione osservandoli al microscopio.

I batteri che crescono nel denaro sono raggruppati in migliaia di colonie che proliferano, indistintamente, su banconote e monete. L'esperimento degli studenti è consistito nel trattare il denaro con una sostanza che agevola la crescita dei batteri allo scopo di dimostrare quanto sporchi possano essere i soldi.

Se nella maggior parte dei casi i tipi di batteri riscontrati risultavano innocui, come nel caso del bacillus mycoides (bacillo micoide), in altri sono risultati pericolosi. Tra questi, spiega il professor Simon Park, docente di biologia molecolare presso l'università, “Abbiamo riscontrato la presenza dell'MRSA e di altri batteri che possono provocare infezioni alimentari”. L'MRSA è conosciuto anche come Staphylococcus aureus resistente alla meticillina ed è proprio questa loro resistenza agli antibiotici che li rende più virulenti e dannosi, poiché possono portare ad infezioni della cute e dei tessuti molli, ma anche polmonite e sindrome da shock tossico. Proprio perché passato di mano in mano, il denaro è un perfetto ecosistema nel quale i batteri possono moltiplicarsi e fortificarsi. Non tutte le persone vengono contagiate dall'MRSA, altrimenti ad oggi dovremmo parlare di pandemia, ma a rischio sono i soggetti con basse difese immunitarie.

In passato, gli studenti dell'Università di Surrey hanno effettuato un esperimento simile sui cellulari. Anche in quel caso furono trovate molte colonie di batteri, ma, trattandosi di un oggetto personale, risultavano meno pericolosi poiché provenienti dal proprietario stesso. L'esperimento inglese, oltre a fornirci maggiore consapevolezza del mondo di batteri che ci circonda, sicuramente ci mette nell'ottica di comprendere quanto sia importante lavarsi le mani una volta tornati a casa.

Fonte



banner basso postfucina







  • Segui Prevenzione a Tavola:





NOTIZIE + RECENTI

Ecco i cibi che causano 500mila morti l’anno per malattie di cuore

Da Oms guerra a grassi trans, eliminarli dalla dieta

Frutta verdure e pesce tengono le rughe lontane

A evidenziarlo è uno studio dell'Erasmus Medical Centre di Rotterdam

Olio extravergine d’oliva: meglio DOP o IGP?

Il legame col territorio è dunque più forte nel DOP piuttosto che nell’IGP

Perché scegliere una birra artigianale?

Tra le altre cose ha un maggiore contenuto in vitamine e minerali rispetto ad una birra filtrata

Ecco cosa succede al cervello se mangiamo cioccolato fondente

Il cioccolato fondente è anti-infiammatorio e antistress

Corsi - Prevenzione a tavola

Il miglio previene diabete e cancro

È un cereale ricco di ferro, fosforo, magnesio, vitamine del gruppo B e soprattutto di acido folico

La carne dei fast food è da demonizzare?

Basta evitare patatine fritte, salse e bevande zuccherate e tenere a mente le raccomandazioni anti-cancro

Gli effetti di verdure, yogurt, tè e cioccolato sul fegato

Studio su cirrosi epatica, più diversità batteri intestino

Corsi - Prevenzione a tavola

La frutta secca fa battere il cuore a un ritmo regolare

Il consumo riduce il rischio di fibrillazione atriale

Perché scegliere i grani antichi?

Coltivare i grani antichi significa salvaguardare queste specie vegetali ed impedire che si estinguano

I ravanelli fanno benissimo al nostro organismo

Ha importanti facoltà antiossidanti e depurative, un ottimo aiuto per il fegato e la cistifellea

Cosa succede se si beve una birra in gravidanza?

Anche le bevande con gradazione alcolica medio-bassa sono pericolose in gravidanza

Ecco come scegliere il miglior olio extravergine d’oliva

Il miglior olio evo? Fruttato, amaro e piccante

Latte di mandorla: ottimo alleato per le ossa

Tra le bevande vegetali, è quello che contiene un maggior quantitativo di calcio, magnesio e fosforo

Come orientarsi tra i diversi tipi di farina

La nutrizionista spiega la differenza tra farine integrali, tipo 00, tipo 0, tipo 1, tipo 2, di manitoba, di grano duro, di grano tenero