I cookie permettono il funzionamento di alcuni servizi di questo blog. Utilizzando questi servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.

Dettagli OK

Come ridurre naturalmente il colesterolo e i trigliceridi nel sangue

Questo disturbo può essere controllato in modo naturale mediante l’adozione di certe abitudini sane e di alcuni rimedi

Pubblicato il 24/12/2015 da Prevenzione a tavola
Copia ed incolla il codice nel tuo sito

I trigliceridi sono grassi presenti nel sangue che, come il colesterolo, sono necessari per un funzionamento ottimale dell’organismo.

Per non confondere entrambi i lipidi, bisogna dire che il colesterolo viene utilizzato dal corpo per formare cellule forti, mentre i trigliceridi vengono utilizzati per generare energia.

Quando i livelli di questi grassi aumentano in modo considerevole, si dice che la persona soffre di ipertrigliceridemia. Questo si verifica quando le analisi del sangue evidenziano che la persona è passata da un livello di 40 a 240 mg/dl, a un livello tra 250 mg/dl – 500 mg/dl.

IN ALTO IL VIDEO: COSA MANGIARE PER ABBASSARE IL COLESTEROLO CATTIVO

Soffrire di questa affezione e non tenerla sotto controllo incrementa i rischi di sviluppare malattie cardiovascolari, pancreatite, problemi al fegato e alla milza.

Come se fosse poco, a questo si aggiunge che la persona può sperimentare anche alcuni sintomi che riducono la propria qualità di vita:

  • Aumento del grasso addominale.
  • Fatica constante.
  • Eccesso di pelo sul viso.
  • Caduta dei capelli.
  • Problemi di insonnia.
  • Mal di testa.
  • Ritenzione idrica.

La buona notizia per tutte le persone che hanno ricevuto la diagnosi di ipertrigliceridemia è che questo disturbo può essere controllato in modo naturale mediante l’adozione di certe abitudini sane e di alcuni rimedi.

Volete affrontare questo problema?

Aumentare il consumo di fibra

Il consumo di fibra è essenziale per godere di una buona digestione e ridurre l’assorbimento dei grassi e degli zuccheri. Grazie a questo, vengono tenuti sotto controllo i trigliceridi ed il colesterolo.

Tra gli alimenti ricchi di fibra sono inclusi:

  • Spinaci.
  • Broccoli.
  • Arancia.
  • Mandarino.
  • Mela.
  • Pera.
  • Barbabietola.
  • Avena.
  • Cereali integrali.
  • Legumi.
  • Quinoa.

Mangiare più acidi grassi omega 3

Molti cibi tipici della dieta sono ricchi di grassi saturi che possono aumentare i livelli di colesterolo e trigliceridi.

Tra gli alimenti il cui consumo deve essere ridotto o evitato troviamo:

  • Il burro.
  • La panna.
  • Le carni grasse.
  • I latticini interi.
  • L’olio di palma.

Tuttavia, dato che il corpo richiede una certa quantità di grassi per svolgere alcune funzioni, quello che si consiglia è di assumere alimenti ricchi di acidi grassi monoinsaturi come l’Omega 3, indicato per prevenire problemi cardiovascolari.

Tra questi alimenti risaltano:

  • L’olio extra vergine d’oliva.
  • Pesce azzurro (sardina, sgombro, tonno, salmone, aringa o sugarello, tra altri).
  • Olio di canola o colza.
  • Noci.
  • Semi di lino.

Evitare il consumo di alimenti processati ed insaccati

Gli alimenti processati e gli insaccati sono una grande fonte di grassi saturi, zuccheri e colesterolo a causa di tutti gli elementi aggiunti che vi si trovano.

L’eccesso di grasso, sodio e composti chimici, come i conservanti, sono associati all’incremento dei lipidi nel sangue.

Per questo motivo, si consiglia di eliminare dalla dieta alimenti come:

  • Merendine.
  • Pane bianco.
  • Snack salati.
  • Fritture.
  • Dolci industriali.
  • Zucchero e farina raffinata.
  • Salame.
  • Wurstel.

Bere tè alla cannella

I composti antiossidanti della cannella possono contribuire a controllare questo problema, così come con gli alti livelli di zucchero nel sangue.

Ingredienti

  • 2 stecche di cannella
  • 1 tazza d’acqua (250 ml)

Come prepararlo?

  • Mettere a bollire una tazza d’acqua ed aggiungere le due stecche di cannella.
  • Lasciare a fuoco lento altri 5 minuti, colate e bere a digiuno (attenzione: il suo consumo deve essere moderato).

Infuso al prezzemolo

In seguito al suo elevato contenuto di niacina, l’infuso di prezzemolo può ridurre gli elevati livelli di questi lipidi nel sangue.

Presenta anche il vantaggio di essere un alimento diuretico che aiuta ad eliminare i liquidi trattenuti nell’organismo.

Ingredienti

  • 1 mazzetto di prezzemolo
  • 1 litro d’acqua

Come prepararlo?

  • Mettere a bollire un litro d’acqua.
  • Giunta ad ebollizione, ritirate dal fuoco ed aggiungete il mazzetto di prezzemolo fresco.
  • Lasciate riposare 10 minuti, colate e bevete.

Frullato di melanzana e cetriolo

La melanzana ed il cetriolo contengono importanti nutrienti ed antiossidanti che migliorano la salute sotto diversi aspetti, in particolar modo quella del sistema cardiovascolare.

Questo semplice frullato è un rimedio per godere di tutte le loro proprietà, poiché le concentra in una sola bevanda.

Ingredienti

  • 1 melanzana piccola
  • 1 cetriolo
  • 1 bicchiere d’acqua (200 ml)

Come prepararlo?

  • Lavare e tagliare la melanzana ed il cetriolo, poi unirli nel frullatore con il bicchiere d’acqua.
  • Frullare tutto per alcuni secondi.
  • Bere questo frullato un’ora prima della colazione per 15 giorni. (Fonte)
Potrebbe interessarti anche: Le regole per prevenire e tenere sotto controllo il diabete



banner basso postfucina







  • Segui Prevenzione a Tavola:





Leave a Reply

NOTIZIE + RECENTI

La proteina dei broccoli che spegne i tumori

Nuovo studio scopre virtù di una proteina contenuta in tutte le 'crucifere', broccoli, cavolfiore, cime di rapa

Le straordinarie virtù dell’avocado

Riduce la fame e il peso, protegge il cuore e contrasta il diabete perché riduce i picchi glicemici

Nespole, il toccasana della primavera

Consigliate per chi soffre di problemi renali e al fegato, oltre che per altri disturbi

I cibi che sembrano genuini ma provocano il diabete

Influenzano il metabolismo, provocando aumento di peso e resistenza all'insulina. Nuova ricerca ha scoperto i cibi responsabili

Se mangi i fagiolini la tua salute ti ringrazierà

Ecco perché fanno bene. E poi: trucchi per scegliere i fagiolini migliori e cuocerli senza perdere le proprietà nutritive

Corsi - Prevenzione a tavola

Dieta sana: quali sono i nutrienti essenziali per un’alimentazione corretta?

Scoperti i cibi che contrastano il tumore alla vescica

La ricerca è stata condotta dall’Istituto nazionale tumori di Milano

Le uova proteggerebbero la vista degli anziani da una malattia della retina

Ecco quante uova bisognerebbe mangiare a settimana, secondo la rivista Clinical Nutrition

Corsi - Prevenzione a tavola

Fave, il regalo primaverile che fa bene alla salute (e due ricette)

Regolano l'intestino, controllano glucosio e colesterolo nel sangue. Ma sono tossiche per alcuni.

Le mele ci stanno avvelenando?

Il Codacons denuncia la presenza di troppi pesticidi sulla buccia delle mele del supermercato

L’alimentazione sbagliata uccide più del fumo e della pressione alta

A livello globale una morte su 5 è riconducibile a un'alimentazione scorretta, povera di cereali integrali e verdure

Solo pensare al caffè ci rende più attenti e lucidi

Nuovo studio svolto dall'Università di Toronto pubblicato sulla rivista scientifica Consciousness and Cognition

Prevenzione a tavola: un commento da condividere

Le domande di una nostra studentessa sono diventate un post con i consigli e una ricetta di Elena Alquati

Il colesterolo delle uova mette a rischio il cuore?

Nuovo studio riapre il dibattito sulle uova

Arriva la quinoa tutta italiana

Una varietà adattabile alle nostre condizioni climatiche di quinoa, lo pseudocereale delle Ande