I cookie permettono il funzionamento di alcuni servizi di questo blog. Utilizzando questi servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.

Dettagli OK

Come ridurre naturalmente il colesterolo e i trigliceridi nel sangue

Questo disturbo può essere controllato in modo naturale mediante l’adozione di certe abitudini sane e di alcuni rimedi

Pubblicato il 24/12/2015 da
Copia ed incolla il codice nel tuo sito

I trigliceridi sono grassi presenti nel sangue che, come il colesterolo, sono necessari per un funzionamento ottimale dell’organismo.

Per non confondere entrambi i lipidi, bisogna dire che il colesterolo viene utilizzato dal corpo per formare cellule forti, mentre i trigliceridi vengono utilizzati per generare energia.

Quando i livelli di questi grassi aumentano in modo considerevole, si dice che la persona soffre di ipertrigliceridemia. Questo si verifica quando le analisi del sangue evidenziano che la persona è passata da un livello di 40 a 240 mg/dl, a un livello tra 250 mg/dl – 500 mg/dl.

IN ALTO IL VIDEO: COSA MANGIARE PER ABBASSARE IL COLESTEROLO CATTIVO

Soffrire di questa affezione e non tenerla sotto controllo incrementa i rischi di sviluppare malattie cardiovascolari, pancreatite, problemi al fegato e alla milza.

Come se fosse poco, a questo si aggiunge che la persona può sperimentare anche alcuni sintomi che riducono la propria qualità di vita:

  • Aumento del grasso addominale.
  • Fatica constante.
  • Eccesso di pelo sul viso.
  • Caduta dei capelli.
  • Problemi di insonnia.
  • Mal di testa.
  • Ritenzione idrica.

La buona notizia per tutte le persone che hanno ricevuto la diagnosi di ipertrigliceridemia è che questo disturbo può essere controllato in modo naturale mediante l’adozione di certe abitudini sane e di alcuni rimedi.

Volete affrontare questo problema?

Aumentare il consumo di fibra

Il consumo di fibra è essenziale per godere di una buona digestione e ridurre l’assorbimento dei grassi e degli zuccheri. Grazie a questo, vengono tenuti sotto controllo i trigliceridi ed il colesterolo.

Tra gli alimenti ricchi di fibra sono inclusi:

  • Spinaci.
  • Broccoli.
  • Arancia.
  • Mandarino.
  • Mela.
  • Pera.
  • Barbabietola.
  • Avena.
  • Cereali integrali.
  • Legumi.
  • Quinoa.

Mangiare più acidi grassi omega 3

Molti cibi tipici della dieta sono ricchi di grassi saturi che possono aumentare i livelli di colesterolo e trigliceridi.

Tra gli alimenti il cui consumo deve essere ridotto o evitato troviamo:

  • Il burro.
  • La panna.
  • Le carni grasse.
  • I latticini interi.
  • L’olio di palma.

Tuttavia, dato che il corpo richiede una certa quantità di grassi per svolgere alcune funzioni, quello che si consiglia è di assumere alimenti ricchi di acidi grassi monoinsaturi come l’Omega 3, indicato per prevenire problemi cardiovascolari.

Tra questi alimenti risaltano:

  • L’olio extra vergine d’oliva.
  • Pesce azzurro (sardina, sgombro, tonno, salmone, aringa o sugarello, tra altri).
  • Olio di canola o colza.
  • Noci.
  • Semi di lino.

Evitare il consumo di alimenti processati ed insaccati

Gli alimenti processati e gli insaccati sono una grande fonte di grassi saturi, zuccheri e colesterolo a causa di tutti gli elementi aggiunti che vi si trovano.

L’eccesso di grasso, sodio e composti chimici, come i conservanti, sono associati all’incremento dei lipidi nel sangue.

Per questo motivo, si consiglia di eliminare dalla dieta alimenti come:

  • Merendine.
  • Pane bianco.
  • Snack salati.
  • Fritture.
  • Dolci industriali.
  • Zucchero e farina raffinata.
  • Salame.
  • Wurstel.

Bere tè alla cannella

I composti antiossidanti della cannella possono contribuire a controllare questo problema, così come con gli alti livelli di zucchero nel sangue.

Ingredienti

  • 2 stecche di cannella
  • 1 tazza d’acqua (250 ml)

Come prepararlo?

  • Mettere a bollire una tazza d’acqua ed aggiungere le due stecche di cannella.
  • Lasciare a fuoco lento altri 5 minuti, colate e bere a digiuno (attenzione: il suo consumo deve essere moderato).

Infuso al prezzemolo

In seguito al suo elevato contenuto di niacina, l’infuso di prezzemolo può ridurre gli elevati livelli di questi lipidi nel sangue.

Presenta anche il vantaggio di essere un alimento diuretico che aiuta ad eliminare i liquidi trattenuti nell’organismo.

Ingredienti

  • 1 mazzetto di prezzemolo
  • 1 litro d’acqua

Come prepararlo?

  • Mettere a bollire un litro d’acqua.
  • Giunta ad ebollizione, ritirate dal fuoco ed aggiungete il mazzetto di prezzemolo fresco.
  • Lasciate riposare 10 minuti, colate e bevete.

Frullato di melanzana e cetriolo

La melanzana ed il cetriolo contengono importanti nutrienti ed antiossidanti che migliorano la salute sotto diversi aspetti, in particolar modo quella del sistema cardiovascolare.

Questo semplice frullato è un rimedio per godere di tutte le loro proprietà, poiché le concentra in una sola bevanda.

Ingredienti

  • 1 melanzana piccola
  • 1 cetriolo
  • 1 bicchiere d’acqua (200 ml)

Come prepararlo?

  • Lavare e tagliare la melanzana ed il cetriolo, poi unirli nel frullatore con il bicchiere d’acqua.
  • Frullare tutto per alcuni secondi.
  • Bere questo frullato un’ora prima della colazione per 15 giorni. (Fonte)

Potrebbe interessarti anche: Le regole per prevenire e tenere sotto controllo il diabete



banner basso postfucina







  • Segui Prevenzione a Tavola:





Leave a Reply

NOTIZIE + RECENTI

La ricetta degli Gnocchi di borragine

Se l'orto ti regala borragine, tu fanne gnocchi deliziosi

La ricetta dei Guadrotti di miglio con nocciole

Un dolce sano, senza glutine e squisito: eccovi la lista degli ingredienti e il procedimento

Torta di mele rovesciata

Oggi v'insegno la ricetta della mia squisita torta di mele rovesciata

Crema di zucca al profumo di rosmarino

Una crema da utilizzare per un dessert, oppure per fare delle crostate, o anche delle fragranti torte salate

Favette dei morti, ricetta e ingredienti

Per la ricorrenza odierna ho preparato un dolce tradizionale di molte regioni italiane, le favette dei morti

Corsi - Prevenzione a tavola

Ricette autunnali, è online il nuovo corso di cucina di Prevenzione a Tavola

Menù giornalieri equilibrati per affrontare il cambio di stagione senza malanni

Giornata mondiale dell’alimentazione: tra coscienza e consapevolezza

Oggi in 150 Paesi si festeggia il World Food Day: da anni Prevenzione a tavola si batte per diffondere una corretta cultura del cibo

Pane di riso cotto fermentato

Una ricetta squisita che ci permette di recuperare gli avanzi di un pasto precedente. Ecco come si prepara

Corsi - Prevenzione a tavola

Pancake alle carote con farina di mandorla e semi di papavero

Una rivisitazione più sana, leggera e nutriente del famosissimo dolce americano per la prima colazione

Troppo fruttosio mette a rischio il fegato

Secondo un nuovo studio causa la steatosi epatica non alcolica

Chi mangia pasta ha un’alimentazione più sana e più ricca di nutrienti

E presenta un'assunzione giornaliera inferiore di grassi saturi e zuccheri aggiunti, rispetto a chi non la mangia

Con la soia diminuiscono le recidive di cancro al seno

La ricerca scientifica ha ampiamente dimostrato come il consumo di cibi tradizionali a base di soia riduca il rischio di recidive e mortalità

Quercetina: la molecola di frutta e verdura che contrasta il Covid-19

Si tratta della quercetina, contenuta in molti frutti, verdure e ortaggi comuni. E anche in vino rosso e thè. Ecco lo studio che dà una speranza in più nella lotta contro il coronavirus

Torta alle mele con grano saraceno ed estratto di liquirizia

La torta che prepariamo oggi è un piacere per le pupille gustative e anche per gli occhi. Ecco la ricetta della Torta alle mele con grano saraceno ed estratto di liquirizia

Le tortine di farro rivisitate da una nostra allieva

Valentina, una studentessa di Prevenzione a Tavola, ha realizzato una delle nostre ricette con qualche piccola variante che noi abbiamo molto apprezzato