I cookie permettono il funzionamento di alcuni servizi di questo blog. Utilizzando questi servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.

Dettagli OK

Come ridurre naturalmente il colesterolo e i trigliceridi nel sangue

Questo disturbo può essere controllato in modo naturale mediante l’adozione di certe abitudini sane e di alcuni rimedi

Pubblicato il 24/12/2015 da Prevenzione a tavola
Copia ed incolla il codice nel tuo sito

I trigliceridi sono grassi presenti nel sangue che, come il colesterolo, sono necessari per un funzionamento ottimale dell’organismo.

Per non confondere entrambi i lipidi, bisogna dire che il colesterolo viene utilizzato dal corpo per formare cellule forti, mentre i trigliceridi vengono utilizzati per generare energia.

Quando i livelli di questi grassi aumentano in modo considerevole, si dice che la persona soffre di ipertrigliceridemia. Questo si verifica quando le analisi del sangue evidenziano che la persona è passata da un livello di 40 a 240 mg/dl, a un livello tra 250 mg/dl – 500 mg/dl.

IN ALTO IL VIDEO: COSA MANGIARE PER ABBASSARE IL COLESTEROLO CATTIVO

Soffrire di questa affezione e non tenerla sotto controllo incrementa i rischi di sviluppare malattie cardiovascolari, pancreatite, problemi al fegato e alla milza.

Come se fosse poco, a questo si aggiunge che la persona può sperimentare anche alcuni sintomi che riducono la propria qualità di vita:

  • Aumento del grasso addominale.
  • Fatica constante.
  • Eccesso di pelo sul viso.
  • Caduta dei capelli.
  • Problemi di insonnia.
  • Mal di testa.
  • Ritenzione idrica.

La buona notizia per tutte le persone che hanno ricevuto la diagnosi di ipertrigliceridemia è che questo disturbo può essere controllato in modo naturale mediante l’adozione di certe abitudini sane e di alcuni rimedi.

Volete affrontare questo problema?

Aumentare il consumo di fibra

Il consumo di fibra è essenziale per godere di una buona digestione e ridurre l’assorbimento dei grassi e degli zuccheri. Grazie a questo, vengono tenuti sotto controllo i trigliceridi ed il colesterolo.

Tra gli alimenti ricchi di fibra sono inclusi:

  • Spinaci.
  • Broccoli.
  • Arancia.
  • Mandarino.
  • Mela.
  • Pera.
  • Barbabietola.
  • Avena.
  • Cereali integrali.
  • Legumi.
  • Quinoa.

Mangiare più acidi grassi omega 3

Molti cibi tipici della dieta sono ricchi di grassi saturi che possono aumentare i livelli di colesterolo e trigliceridi.

Tra gli alimenti il cui consumo deve essere ridotto o evitato troviamo:

  • Il burro.
  • La panna.
  • Le carni grasse.
  • I latticini interi.
  • L’olio di palma.

Tuttavia, dato che il corpo richiede una certa quantità di grassi per svolgere alcune funzioni, quello che si consiglia è di assumere alimenti ricchi di acidi grassi monoinsaturi come l’Omega 3, indicato per prevenire problemi cardiovascolari.

Tra questi alimenti risaltano:

  • L’olio extra vergine d’oliva.
  • Pesce azzurro (sardina, sgombro, tonno, salmone, aringa o sugarello, tra altri).
  • Olio di canola o colza.
  • Noci.
  • Semi di lino.

Evitare il consumo di alimenti processati ed insaccati

Gli alimenti processati e gli insaccati sono una grande fonte di grassi saturi, zuccheri e colesterolo a causa di tutti gli elementi aggiunti che vi si trovano.

L’eccesso di grasso, sodio e composti chimici, come i conservanti, sono associati all’incremento dei lipidi nel sangue.

Per questo motivo, si consiglia di eliminare dalla dieta alimenti come:

  • Merendine.
  • Pane bianco.
  • Snack salati.
  • Fritture.
  • Dolci industriali.
  • Zucchero e farina raffinata.
  • Salame.
  • Wurstel.

Bere tè alla cannella

I composti antiossidanti della cannella possono contribuire a controllare questo problema, così come con gli alti livelli di zucchero nel sangue.

Ingredienti

  • 2 stecche di cannella
  • 1 tazza d’acqua (250 ml)

Come prepararlo?

  • Mettere a bollire una tazza d’acqua ed aggiungere le due stecche di cannella.
  • Lasciare a fuoco lento altri 5 minuti, colate e bere a digiuno (attenzione: il suo consumo deve essere moderato).

Infuso al prezzemolo

In seguito al suo elevato contenuto di niacina, l’infuso di prezzemolo può ridurre gli elevati livelli di questi lipidi nel sangue.

Presenta anche il vantaggio di essere un alimento diuretico che aiuta ad eliminare i liquidi trattenuti nell’organismo.

Ingredienti

  • 1 mazzetto di prezzemolo
  • 1 litro d’acqua

Come prepararlo?

  • Mettere a bollire un litro d’acqua.
  • Giunta ad ebollizione, ritirate dal fuoco ed aggiungete il mazzetto di prezzemolo fresco.
  • Lasciate riposare 10 minuti, colate e bevete.

Frullato di melanzana e cetriolo

La melanzana ed il cetriolo contengono importanti nutrienti ed antiossidanti che migliorano la salute sotto diversi aspetti, in particolar modo quella del sistema cardiovascolare.

Questo semplice frullato è un rimedio per godere di tutte le loro proprietà, poiché le concentra in una sola bevanda.

Ingredienti

  • 1 melanzana piccola
  • 1 cetriolo
  • 1 bicchiere d’acqua (200 ml)

Come prepararlo?

  • Lavare e tagliare la melanzana ed il cetriolo, poi unirli nel frullatore con il bicchiere d’acqua.
  • Frullare tutto per alcuni secondi.
  • Bere questo frullato un’ora prima della colazione per 15 giorni. (Fonte)
Potrebbe interessarti anche: Le regole per prevenire e tenere sotto controllo il diabete



banner basso postfucina







  • Segui Prevenzione a Tavola:





Leave a Reply

NOTIZIE + RECENTI

Il caffè può rallentare il Parkinson

I ricercatori hanno scoperto le potenzialità di due composti del caffè

Cos’è il Miso e perché dovresti inserirlo nella tua alimentazione

Il miso protegge lo stomaco e l'intestino, migliora la digestione e sconfigge il gonfiore addominale

Bietola, da gustare tutto l’anno

Trucchetti e consigli di cottura e conservazione, più due ricette

Ceci alle erbe aromatiche

Oggi vi prepongo una ricetta facile e veloce

Zuppa di Orzo alle erbe, le ricette dell’antica Roma

Oggi vi propongo una ricetta invernale che pare piacesse molto anche agli antichi romani: l'Orzo “speciale” alle erbe!

Corsi - Prevenzione a tavola

Le virtù del cardo, parente stretto del carciofo

Tra le tante proprietà del cardo emerge quella protettiva per il fegato e quella anti-tumorale

Sicuri di conoscere tutte le proprietà dello scalogno?

Ricostituente, digestivo, disintossicante. Ecco come usarlo in cucina

La ricetta dello strudel di zucca

Oggi prepariamo un dolce buono e sano che non ci farà sentire in colpa, lo strudel di zucca

Corsi - Prevenzione a tavola

Ecco la frutta che ti salva da infarto e ictus

Le antocianine presenti in alcuni tipi di frutta rappresentano uno scudo per la salute del cuore

Crostata senza glutine con marmellata di pesche

Una ricetta buona e sana, adatta anche ai celiaci

Pane di zucca: dalla Pianura Padana con delizia

È un tipico pane della bassa Pianura Padana dove si prepara con le meravigliose zucche mantovane

Il tempo dei carciofi: proprietà benefiche e trucchi per cucinarli

Da gustare da novembre ad aprile, ottimi per gli effetti farmacologici e terapeutici su fegato e cistifellea

Pisciammare: la nutriente colazione del passato

Un tempo si preparava per andare a lavorare nei campi, oggi può costituire un pasto sano e nutriente

4 ottimi motivi per mangiare i cavoli

Ortaggio antinfiammatorio e anti-raffreddore per eccellenza, da preferire crudo o al vapore

Come pulire e cucinare il cardo

Le sue coste sono molto ricche di acqua e fibre, vitamine B e C, sali minerali