I cookie permettono il funzionamento di alcuni servizi di questo blog. Utilizzando questi servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.

Dettagli OK

Il rimedio naturale per depurare lo stomaco

Ecco come depurare naturalmente lo stomaco da bruciori, eccesso di succhi gastrici

Pubblicato il 23/12/2015 da Prevenzione a tavola

Chi soffre di disturbi digestivi sa bene quanto siano fastidiosi, tanto da peggiorare significativamente la qualità di vita e anche lo stato d’animo.

La causa del problema può essere un’intolleranza a qualche alimento o sostanza, come il glutine o il lattosio, ma nella maggior parte dei casi i motivi sono i seguenti:

  • Alimentazione poco sana per tanto tempo.
  • Abitudini alimentari scorrette: masticare poco, mescolare troppi alimenti, mangiare troppe volte, saltare i pasti, etc.
  • Problemi emotivi.
  • Stress o ansia.
  • Regolare assunzione di farmaci.
  • Agenti patogeni che colpiscono lo stomaco.
  • Predisposizione genetica.

Succo di patata

Il succo di patata cruda regola naturalmente il pH dello stomaco, soprattutto in caso di eccesso di acidità, in quanto è un ottimo alcalinizzante.

  • Il momento migliore per bere succo di patata è a digiuno.
  • Bisogna lavare e sbucciare mezza patata, frullarla e berne il succo dopo avervi aggiunto un cucchiaio di olio di oliva di prima spremitura a freddo (25 grammi).
  • Infine, bisogna aspettare mezz’ora prima di mangiare qualsiasi cosa.

Questo rimedio aiuta a riequilibrare lo stomaco e ad eliminare gli agenti patogeni o le sostanze che approfittano delle condizioni di un pH alterato.

Acqua di umeboshi

Questo nome esotico indica una varietà di prugne fermentate che vengono consumate in Cina, Corea e Giappone fin dall’antichità. Hanno un sapore molto forte, salato e acido, e un colore marrone rossiccio.

Sono un rimedio di grande beneficio per riequilibrare e depurare lo stomaco in maniera quasi immediata.

Le prugne umeboshi hanno il vantaggio di avere una doppia funzione regolatrice. Da un lato, alcalinizzano lo stomaco se è troppo acido, dall’altro, stimolano la secrezione naturale dei succhi gastrici.

C’è chi preferisce mangiare direttamente il frutto o una piccola parte. Tuttavia, dato che ha un sapore molto forte e bisogna abituarcisi, si può mettere una prugna in una bottiglia di acqua calda e bere a piccoli sorsi continuamente.

L’acqua di umeboshi va bevuta lontano dai pasti per godere appieno delle proprietà di questo frutto.

Acqua di argilla

Per eliminare le tossine dall’esterno, spesso si ricorre all’argilla. Tuttavia, l’argilla vanta diverse proprietà anche a livello interno, in quanto questa meravigliosa sostanza presente in natura ha la capacità di assorbire le tossine e facilitarne l’eliminazione.

Nel caso di alterazioni a livello dello stomaco, la funzione dell’argilla è quella di neutralizzare l’eccesso di acidità senza alterare il pH naturale di quest’organo. In questo modo, la si può assumere come antiacido naturale ed evitare gli effetti dannosi dei farmaci convenzionali che a lungo andare compromettono la secrezione dei succhi gastrici.

Bisogna seguire rigidamente alcune indicazioni nel caso si voglia ricorrere a questo rimedio:

  • L’argilla deve essere bianca, adatta all’uso orale. La confezione deve specificarlo chiaramente, oltre a non contenere sostanze tossiche per l’organismo.
  • Non bisogna usare utensili o recipienti di plastica o metallo, altrimenti l’argilla perderebbe le sue proprietà. L’ideale è usare contenitori di vetro, legno o ceramica.
  • Bisogna versare un cucchiaino di argilla in polvere (5 grammi) in un bicchiere d’acqua (200 ml).
  • Usare un cucchiaio, che non sia di plastica o di metallo, per mescolare.
  • Lasciare riposare una decina di minuti, mescolare ancora una volta e poi bere il preparato.
  • In caso di stitichezza o di ipertensione arteriosa, bisogna evitare di mescolare una seconda volta, ma bere il preparato evitando di ingerire i depositi sul fondo del bicchiere. (Fonte)



banner basso postfucina







  • Segui Prevenzione a Tavola:





NOTIZIE + RECENTI

Ecco cosa succede a mangiare un uovo al giorno

Nuovo studio riabilita l'alimento: riduce il rischio cardiovascolare

Ecco i cibi che causano 500mila morti l’anno per malattie di cuore

Da Oms guerra a grassi trans, eliminarli dalla dieta

Frutta verdure e pesce tengono le rughe lontane

A evidenziarlo è uno studio dell'Erasmus Medical Centre di Rotterdam

Olio extravergine d’oliva: meglio DOP o IGP?

Il legame col territorio è dunque più forte nel DOP piuttosto che nell’IGP

Perché scegliere una birra artigianale?

Tra le altre cose ha un maggiore contenuto in vitamine e minerali rispetto ad una birra filtrata

Corsi - Prevenzione a tavola

Ecco cosa succede al cervello se mangiamo cioccolato fondente

Il cioccolato fondente è anti-infiammatorio e antistress

Il miglio previene diabete e cancro

È un cereale ricco di ferro, fosforo, magnesio, vitamine del gruppo B e soprattutto di acido folico

La carne dei fast food è da demonizzare?

Basta evitare patatine fritte, salse e bevande zuccherate e tenere a mente le raccomandazioni anti-cancro

Corsi - Prevenzione a tavola

Gli effetti di verdure, yogurt, tè e cioccolato sul fegato

Studio su cirrosi epatica, più diversità batteri intestino

La frutta secca fa battere il cuore a un ritmo regolare

Il consumo riduce il rischio di fibrillazione atriale

Perché scegliere i grani antichi?

Coltivare i grani antichi significa salvaguardare queste specie vegetali ed impedire che si estinguano

I ravanelli fanno benissimo al nostro organismo

Ha importanti facoltà antiossidanti e depurative, un ottimo aiuto per il fegato e la cistifellea

Cosa succede se si beve una birra in gravidanza?

Anche le bevande con gradazione alcolica medio-bassa sono pericolose in gravidanza

Ecco come scegliere il miglior olio extravergine d’oliva

Il miglior olio evo? Fruttato, amaro e piccante

Latte di mandorla: ottimo alleato per le ossa

Tra le bevande vegetali, è quello che contiene un maggior quantitativo di calcio, magnesio e fosforo