I cookie permettono il funzionamento di alcuni servizi di questo blog. Utilizzando questi servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.

Dettagli OK

I sintomi che potrebbero indicare tumore ai polmoni

Alcuni segnali che il nostro corpo ci manda e che potrebbero rivelare la presenza di un tumore ai polmoni

Pubblicato il 23/12/2015 da Prevenzione a tavola

Nella maggior parte dei casi, il tumore ai polmoni è collegato al vizio del fumo, anche se questa non è l’unica causa scatenante.

Come accade in tutti i casi di cancro, i sintomi nelle prime fasi possono passare inosservati.

Tuttavia, una serie di segnali potrebbe mettervi in guardia e permettervi di consultare uno specialista per una diagnosi tempestiva. Siete pronti a scoprire quali sono?

1. Tosse continua

La tosse è un sintomo comune dell’influenza e del raffreddore e solitamente scompare dopo una o due settimane.

Una persona che fuma tossisce con più frequenza a causa dei danni ai polmoni provocati dalle sigarette.

Tuttavia, quando il cancro inizia a svilupparsi, è probabile che la tosse aumenti e diventi un disturbo cronico.

Consultate immediatamente il medico se:

  • La tosse è molto frequente.
  • È accompagnata da raucedine.
  • È accompagnata da sangue.
  • È più grassa, con più muco, del normale.

2. Stanchezza

La sensazione continua di stanchezza è uno dei sintomi più comuni del cancro, soprattutto in caso di cancro ai polmoni.

Questo capita quando le vie respiratorie si restringono perché le cellule tumorali avanzano oppure perché i liquidi si accumulano nel petto.

3. Dolore alle ossa e al petto

Provare dolore al petto, alle spalle o nella zona lombare senza un motivo apparente può essere un segnale d’allarme.

È molto probabile che il cancro ai polmoni abbia raggiunto le ossa, provocando il dolore nella zona in questione.

Per questo motivo, è fondamentale fare attenzione a questi segnali e consultare immediatamente uno specialista.

4. Respiro sibilante

Questi rumori, simili a dei fischi, sono normali in malattie respiratorie come l’asma, le allergie o i raffreddori.

Tuttavia, se sono frequenti e la loro origine non ha nulla a che vedere con malattie respiratorie, allora sono sintomo di un problema grave.

5. Alterazioni nella voce

Chi sviluppa il tumore ai polmoni solitamente presenta delle alterazioni evidenti nella voce, come ad esempio, la raucedine.

Anche se questo sintomo può essere momentaneo, conseguenza di un raffreddore, per esempio, è importante fare attenzione quando invece si protrae con il passare dei giorni.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE I sintomi che potrebbero indicare un cancro al pancreas

6. Infezioni respiratorie

In un mondo così inquinato e con un’aria così impura come quello in cui viviamo è normale sviluppare infezioni respiratorie.

Nonostante ciò, soffrire spesso di bronchite o polmonite è un segnale che per nessun motivo bisogna ignorare.

7. Perdita di peso immotivata

Questo segnale è tipico di tutte le forme di cancro e, in generale, si accompagna ad altri sintomi quali perdita di appetito, stanchezza e debolezza.

All’inizio, la persona in questione può rallegrarsi della rapida perdita di peso, ma quando diventa una cosa esagerata allora c’è ragione di preoccuparsi.

8. Difficoltà di respirazione

La dispnea, o difficoltà respiratoria, è la fastidiosa sensazione di non ricevere aria a sufficienza per poter respirare in modo normale.

Alcune persone possono manifestare questo sintomo a seguito di un’attività fisica stancante, ma questo non significa che abbiano il tumore ai polmoni.

Spesso è sintomo di cardiopatia, un disturbo che ostacola il lavoro del cuore quando pompa il sangue e somministra ossigeno al corpo.

Tuttavia, anche chi ha una patologia polmonare o una malattia delle vie respiratorie può manifestare questo sintomo.

9. Febbre

La febbre è comune in caso di cancro anche se, in generale, compare quando la malattia è già stata diagnosticata ed ha raggiunto una fase più grave. Solitamente si manifesta la febbre quando la malattia o alcuni farmaci debilitano il sistema immunitario. (Fonte)

Potrebbe interessarti anche I danni del fumo ai polmoni: fumatori VS non fumatori



banner basso postfucina







  • Segui Prevenzione a Tavola:





Leave a Reply

NOTIZIE + RECENTI

Cos’è il Miso e perché dovresti inserirlo nella tua alimentazione

Il miso protegge lo stomaco e l'intestino, migliora la digestione e sconfigge il gonfiore addominale

Bietola, da gustare tutto l’anno

Trucchetti e consigli di cottura e conservazione, più due ricette

Ceci alle erbe aromatiche

Oggi vi prepongo una ricetta facile e veloce

Zuppa di Orzo alle erbe, le ricette dell’antica Roma

Oggi vi propongo una ricetta invernale che pare piacesse molto anche agli antichi romani: l'Orzo “speciale” alle erbe!

Le virtù del cardo, parente stretto del carciofo

Tra le tante proprietà del cardo emerge quella protettiva per il fegato e quella anti-tumorale

Corsi - Prevenzione a tavola

Sicuri di conoscere tutte le proprietà dello scalogno?

Ricostituente, digestivo, disintossicante. Ecco come usarlo in cucina

La ricetta dello strudel di zucca

Oggi prepariamo un dolce buono e sano che non ci farà sentire in colpa, lo strudel di zucca

Ecco la frutta che ti salva da infarto e ictus

Le antocianine presenti in alcuni tipi di frutta rappresentano uno scudo per la salute del cuore

Corsi - Prevenzione a tavola

Crostata senza glutine con marmellata di pesche

Una ricetta buona e sana, adatta anche ai celiaci

Pane di zucca: dalla Pianura Padana con delizia

È un tipico pane della bassa Pianura Padana dove si prepara con le meravigliose zucche mantovane

Il tempo dei carciofi: proprietà benefiche e trucchi per cucinarli

Da gustare da novembre ad aprile, ottimi per gli effetti farmacologici e terapeutici su fegato e cistifellea

Pisciammare: la nutriente colazione del passato

Un tempo si preparava per andare a lavorare nei campi, oggi può costituire un pasto sano e nutriente

4 ottimi motivi per mangiare i cavoli

Ortaggio antinfiammatorio e anti-raffreddore per eccellenza, da preferire crudo o al vapore

Come pulire e cucinare il cardo

Le sue coste sono molto ricche di acqua e fibre, vitamine B e C, sali minerali

Ricetta del Pan dei morti senza zucchero

Una versione senza zucchero e con farina integrale del Pan dei morti