I cookie permettono il funzionamento di alcuni servizi di questo blog. Utilizzando questi servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.

Dettagli OK

Tumori, realizzato un biochip che riconosce e rimuove le cellule malate

La nuova tecnica riconosce e rimuove le cellule malate: emula il meccanismo della dialisi

Pubblicato il 21/12/2015 da Prevenzione a tavola

Un gruppo di ricercatori dell'University of New South Wales di Sydney ha messo a punto un biochip in grado di identificare e rimuovere le cellule tumorali. La nuova tecnica permetterà in futuro di filtrare il sangue dei pazienti affetti da forme di cancro, emulando il meccanismo della dialisi. Gli studiosi australiani spiegano che a essere colpite sono le "poche" unità che minacciano di diffondere il cancro tra i miliardi di cellule sane.

Un metodo non invasivo - Il meccanismo, ideato da Majid Warkiani del Centre for Nanomedicine, "centrifuga" e isola le cellule tumorali circolanti (CTC) che vengono diffuse nel flusso sanguigno da un tumore solido. "E' come una biopsia liquida non invasiva - ha spiegato l'esperto - che può segnalare la presenza di qualsiasi tipo di cancro solido, che sia ai polmoni, al seno o all'intestino, senza dover ricorrere alla chirurgia".

Il biochip potrà essere usato sia per una diagnosi tempestiva, sia per monitorare la risposta del paziente ai trattamenti. "Il potenziale tuttavia si spinge molto oltre queste funzionalità", scrive Warkiani. Sangue ripulito - Perfezionando il sistema di filtraggio, tutto il sangue del paziente potrà essere "lavato" e depurato, rimuovendo le cellule pericolose e riciclando il resto del sangue. Il biochip "porterà una rivoluzione nel trattamento del cancro", ha osservato Warkiani. E ha aggiunto: "Si potrà continuare a filtrare via le cellule pericolose, prolungando la vita del paziente". (Fonte)



banner basso postfucina







  • Segui Prevenzione a Tavola:





Leave a Reply

NOTIZIE + RECENTI

Ecco perché mangiare i fichi d’India

Un toccasana per il nostro organismo. Un trucco per sbucciarli e una ricetta gustosa

La zucca è ottima per la nostra salute: due ricette da leccarsi i baffi

La zucca, la regina dell'autunno, è ricca di proprietà benefiche per il nostro organismo

Tutti i cibi che fanno bene alla pelle

La mantengono sana, idratata e la fanno invecchiare meno

L’olio extravergine d’oliva protegge da infarti e ictus

Il merito è di una proteina salva-cuore

Nel tuorlo d’uovo in segreto per non perdere i capelli

Secondo uno studio giapponese si nasconde un possibile composto contro l'alopecia

Corsi - Prevenzione a tavola

La dieta mediterranea allunga la vita degli anziani

Perché riduce del 25% il rischio di morte per qualsiasi causa negli over-65

Le fragole contrastano le malattie infiammatorie croniche intestinali

Secondo studio possono essere utili contro morbo di Chron e colite ulcerosa

Ecco perché le cicerchie fanno bene

Proprietà e benefici delle cicerchie

Corsi - Prevenzione a tavola

Cicerchie: tra falsi miti e realtà

In passato ingiustamente demonizzate, oggi le cicerchie sono oggetto di riscoperta

La curcuma è in grado di uccidere le cellule tumorali

I ricercatori hanno scoperto che unendola al platino riesce a uccidere le cellule malate

Psoriasi? Ci pensa la dieta mediterranea

Studio condotto su oltre 3500 persone colpite da malattia dà ottimi risultati

Come conservare l’olio extravergine di oliva

Esistono diverse accortezze, come tenere l'olio al riparo da luce, calore e ossigeno

Cosa pensa davvero l’ONU di parmigiano, olio d’oliva e prosciutto

Siamo tornati sull'argomento per fare chiarezza su quello che è avvenuto realmente

Gli alimenti che fanno male alla prostata

Ecco cosa mangiare d'estate per tenere la prostata in salute

La panzanella: la vera ricetta e le inaspettate proprietà del pane toscano DOP

Mangiare la panzanella può essere estremamente prezioso per il nostro organismo