I cookie permettono il funzionamento di alcuni servizi di questo blog. Utilizzando questi servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.

Dettagli OK

Rimedio naturale per rafforzare il cuore

Ottimo per coloro che soffrono di problemi di circolazione poiché si tratta di un potente anticoagulante

Pubblicato il 17/12/2015 da Prevenzione a tavola

La combinazione d’ingredienti naturali come il limone e il peperoncino di cayenna dà origine ad una bevanda dalle proprietà medicinali e dall’azione disintossicante in grado di eliminare i residui che si accumulano nel sangue e nei vari organi importanti dell’organismo.

Potrebbe interessarti anche Il rimedio naturale per depurare lo stomaco

Il limone è famoso per essere in grado di regolare il pH del sangue e per il suo leggero effetto alcalino. Gode anche di proprietà depurative e decongestionanti,che favoriscono la purificazione del corpo, prevenendo così diverse infezioni e problemi di salute.

Il peperoncino di cayenna, invece, è importante per la sua azione analgesica e antinfiammatoria in grado di donare sollievo da diversi dolori e regolare i processi infiammatori dell’organismo. Grazie al loro uso in cucina, è probabile che abbiate già questi due ingredienti in dispensa. La preparazione di questo rimedio è molto semplice e l’ideale è usarlo tutti i giorni, per permettere alle sue proprietà di agire in modo più efficace.

Ingredienti

  • 1 limone
  • 1 cucchiaino di peperoncino di cayenna (5 gr)
  • ½ bicchiere d’acqua (100 ml)

Preparazione

  • Mettete a bollire l’acqua e lasciatela riposare fino ad arrivare a temperatura ambiente.
  • Aggiungete il succo di un limone e un cucchiaino di peperoncino di cayenna e poi mescolate bene il tutto per amalgamare bene gli ingredienti.

Come si usa

  • Dovete berlo appena pronto e preferibilmente a digiuno.
  • Dato che si tratta di una disintossicazione, bisogna ingerirle il rimedio tutti i giorni per un mese di seguito.
  • Potete usare questo rimedio fino a 3 volte all’anno.

Controindicazioni

Questo rimedio è sconsigliato per coloro che fanno uso di farmaci anticoagulanti, come l’aspirina, il coumadin o il warfarin.

Inoltre, bisogna fare attenzione alle reazioni allergiche causate dal peperoncino di cayenna, soprattutto se si sperimentano reazioni simili quando si mangiano avocado, banane, castagne o kiwi.

Non bisogna mai superare la quantità consigliata di peperoncino di cayenna, poichél’eccesso di capsaicina può causare danni ai reni e al fegato. (Fonte)



banner basso postfucina







  • Segui Prevenzione a Tavola:





Leave a Reply

NOTIZIE + RECENTI

Cos’è il Miso e perché dovresti inserirlo nella tua alimentazione

Il miso protegge lo stomaco e l'intestino, migliora la digestione e sconfigge il gonfiore addominale

Bietola, da gustare tutto l’anno

Trucchetti e consigli di cottura e conservazione, più due ricette

Ceci alle erbe aromatiche

Oggi vi prepongo una ricetta facile e veloce

Zuppa di Orzo alle erbe, le ricette dell’antica Roma

Oggi vi propongo una ricetta invernale che pare piacesse molto anche agli antichi romani: l'Orzo “speciale” alle erbe!

Le virtù del cardo, parente stretto del carciofo

Tra le tante proprietà del cardo emerge quella protettiva per il fegato e quella anti-tumorale

Corsi - Prevenzione a tavola

Sicuri di conoscere tutte le proprietà dello scalogno?

Ricostituente, digestivo, disintossicante. Ecco come usarlo in cucina

La ricetta dello strudel di zucca

Oggi prepariamo un dolce buono e sano che non ci farà sentire in colpa, lo strudel di zucca

Ecco la frutta che ti salva da infarto e ictus

Le antocianine presenti in alcuni tipi di frutta rappresentano uno scudo per la salute del cuore

Corsi - Prevenzione a tavola

Crostata senza glutine con marmellata di pesche

Una ricetta buona e sana, adatta anche ai celiaci

Pane di zucca: dalla Pianura Padana con delizia

È un tipico pane della bassa Pianura Padana dove si prepara con le meravigliose zucche mantovane

Il tempo dei carciofi: proprietà benefiche e trucchi per cucinarli

Da gustare da novembre ad aprile, ottimi per gli effetti farmacologici e terapeutici su fegato e cistifellea

Pisciammare: la nutriente colazione del passato

Un tempo si preparava per andare a lavorare nei campi, oggi può costituire un pasto sano e nutriente

4 ottimi motivi per mangiare i cavoli

Ortaggio antinfiammatorio e anti-raffreddore per eccellenza, da preferire crudo o al vapore

Come pulire e cucinare il cardo

Le sue coste sono molto ricche di acqua e fibre, vitamine B e C, sali minerali

Ricetta del Pan dei morti senza zucchero

Una versione senza zucchero e con farina integrale del Pan dei morti