I cookie permettono il funzionamento di alcuni servizi di questo blog. Utilizzando questi servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.

Dettagli OK

L’elisir tibetano che contrasta artrite, pressione alta, gastrite e infiammazioni

Pare che in Tibet lo usino da 5000 anni e che sia una ricetta straordinariamente potente

Pubblicato il 10/12/2015 da

In un antico monastero tibetano, è stata trovata questa ricetta che risale a circa 5.000 anni fa. E’ così potente che si è dimostrata efficace nel curare una vasta gamma di problemi di salute.Questa incredibile ricetta richiede di utilizzare solo un paio di ingredienti. Inoltre, prendere quotidianamente qualche goccia di questo elisir è tutto ciò di cui hai bisogno per raggiungere un immediato sollievo da tantissimi problemi di salute e patologie.

Diamo un rapido sguardo ai benefici e agli incredibili aiuti che questa antica ricetta tibetana è in grado di offrire:

  • Si è dimostrata in grado di curare l’aterosclerosi, una forma di arteriosclerosi caratterizzata da infiammazione cronica delle arterie di grande e medio calibro che si instaura a causa dei fattori di rischio cardiovascolare, impedendo il normale flusso del sangue.
  • La ricetta è stata utilizzata da persone che soffrono di pressione alta, un problema che può aumentare notevolmente il rischio di malattie cardiovascolari.
  • Un grande sollievo viene riscontrato da coloro che soffrono di svariati problemi respiratoricome: raffreddore, tosse, asma, broncopneumopatia cronica ostruttiva (BPCO) e cancro ai polmoni, questo semplicemente assumendo questa antica ricetta tibetana.
  • E’ l’ideale per le persone che soffrono di sinusite, un processo infiammatorio, acuto o cronico, delle mucose dei seni paranasali, spesso accompagnata da un processo infettivo primario o secondario.
  • Moltissime persone hanno deciso di assumere questo rimedio naturale perché in grado di dare il massimo sollievo dai vari segni e sintomi di artrite e reumatismi, come dolori articolari, gonfiore e rigidità.
  • Questo elisir tibetano è anche noto per essere altamente efficace contro l’infiammazione e l’irritazione del rivestimento dello stomaco (peritoneo), conosciuto nel mondo medico come gastrite.
  • Tanti uomini sono stati in grado di risolvere i loro problemi di impotenza semplicemente prendendo questo rimedio naturale, consentendogli così di riscoprire una sana vita sessuale senza l’uso di farmaci costosi che producono seri effetti collaterali.
  • L’assunzione di questo mix curativo è adatto per coloro che desiderano perdere i propri chili in eccesso, dato che si è dimostrato essere in grado di contribuire ad accelerare il metabolismo e rendere più efficiente la combustione delle cellule di grasso.
  • Dato che stimola il metabolismo, è ideale anche per le persone che costantemente si sentono deboli e affaticate, rendendo i loro corpi più attivi e dinamici.
  • La ricetta è ideale per coloro che hanno bisogno di ritrovare la salute della vista e dell’udito.

Sei stupito dei tantissimi benefici che è in grado di dare al nostro corpo questa antica ricetta?

Ecco l’antica ricetta tibetana:

Ingredienti:

  • 350 grammi di aglio crudo
  • 200 millilitri di rum o alcol (assicurati che non contenga benzalconio cloruro o metanolo)

Procedimento:

  1. Sbuccia l’aglio.
  2. Tritalo.
  3. Mettilo in un barattolo di vetro sterilizzato.
  4. Riempi il vaso di vetro con il rum o l’alcol.
  5. Chiudi il vaso e lascia riposare il composto per 10 giorni.
  6. In seguito, filtra e metti nuovamente il liquido filtrato nel vaso di vetro.
  7. Lascia riposare in frigo per un altro paio di giorni.

Quando assumerlo?

Questo elisir naturale è davvero potente nel curare un grande numero di problemi di salute. Per trarre gli incredibili benefici tutto quello che devi fare è di mettere una goccia in un bicchiere d’acqua e berlo prima di fare colazione e prima di pranzare. Alla sera, invece, prendi 2 gocce diluite in un bicchiere d’acqua, questo sempre prima del pasto. Tra l’altro, questa ricetta produce un elisir malattia-combattimento che è valida per 12 giorni.

Come puoi vedere, l’ingrediente principale è l’aglio. Non è un segreto che l’aglio sia una pianta venerata per i suoi numerosi benefici per la salute. Alcuni di essi includono:

  • Regolamento dell’alta pressione sanguigna.
  • Riduce i livelli di colesterolo e il rischio di malattie cardiovascolari.
  • Porta sollievo alle varie infezioni batteriche, virali e fungine.
  • Previene la demenza e l’Alzheimer.
  • Neutralizza le sostanze chimiche tossiche nel corpo.
  • Rende le ossa più forti e sane.

(Fonte)



banner basso postfucina







  • Segui Prevenzione a Tavola:





Leave a Reply

NOTIZIE + RECENTI

La ricetta degli Gnocchi di borragine

Se l'orto ti regala borragine, tu fanne gnocchi deliziosi

La ricetta dei Guadrotti di miglio con nocciole

Un dolce sano, senza glutine e squisito: eccovi la lista degli ingredienti e il procedimento

Torta di mele rovesciata

Oggi v'insegno la ricetta della mia squisita torta di mele rovesciata

Crema di zucca al profumo di rosmarino

Una crema da utilizzare per un dessert, oppure per fare delle crostate, o anche delle fragranti torte salate

Favette dei morti, ricetta e ingredienti

Per la ricorrenza odierna ho preparato un dolce tradizionale di molte regioni italiane, le favette dei morti

Corsi - Prevenzione a tavola

Ricette autunnali, è online il nuovo corso di cucina di Prevenzione a Tavola

Menù giornalieri equilibrati per affrontare il cambio di stagione senza malanni

Giornata mondiale dell’alimentazione: tra coscienza e consapevolezza

Oggi in 150 Paesi si festeggia il World Food Day: da anni Prevenzione a tavola si batte per diffondere una corretta cultura del cibo

Pane di riso cotto fermentato

Una ricetta squisita che ci permette di recuperare gli avanzi di un pasto precedente. Ecco come si prepara

Corsi - Prevenzione a tavola

Pancake alle carote con farina di mandorla e semi di papavero

Una rivisitazione più sana, leggera e nutriente del famosissimo dolce americano per la prima colazione

Troppo fruttosio mette a rischio il fegato

Secondo un nuovo studio causa la steatosi epatica non alcolica

Chi mangia pasta ha un’alimentazione più sana e più ricca di nutrienti

E presenta un'assunzione giornaliera inferiore di grassi saturi e zuccheri aggiunti, rispetto a chi non la mangia

Con la soia diminuiscono le recidive di cancro al seno

La ricerca scientifica ha ampiamente dimostrato come il consumo di cibi tradizionali a base di soia riduca il rischio di recidive e mortalità

Quercetina: la molecola di frutta e verdura che contrasta il Covid-19

Si tratta della quercetina, contenuta in molti frutti, verdure e ortaggi comuni. E anche in vino rosso e thè. Ecco lo studio che dà una speranza in più nella lotta contro il coronavirus

Torta alle mele con grano saraceno ed estratto di liquirizia

La torta che prepariamo oggi è un piacere per le pupille gustative e anche per gli occhi. Ecco la ricetta della Torta alle mele con grano saraceno ed estratto di liquirizia

Le tortine di farro rivisitate da una nostra allieva

Valentina, una studentessa di Prevenzione a Tavola, ha realizzato una delle nostre ricette con qualche piccola variante che noi abbiamo molto apprezzato