I cookie permettono il funzionamento di alcuni servizi di questo blog. Utilizzando questi servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.

Dettagli OK

Artrite e artrosi: è possibile prevenirle?

Alcuni accorgimenti o terapie che permettono di ritardare l'insorgenza di queste patologie

Pubblicato il 03/12/2015 da Luigi Mazzoleni
Copia ed incolla il codice nel tuo sito

L'artrite e l'artrosi sono due cose diverse ma strettamente correlate.

ARTROSI

L’artrosi è un processo di tipo degenerativo dell’articolazione, in particolare della cartilagine, quindi legato all’usura da sovraccarico, da invecchiamento della persona, da danni secondari per esempio le fratture. In genere non è legato a delle patologie di tipo sistemico ma legato semplicemente al problema dell’articolazione.

ARTRITE

L’artrite è un processo patologico vero e proprio, che può essere d'origine infettiva, infiammatoria e immunologica. Per esempio possiamo avere l’artrite reumatoide, ovvero un attacco di cellule del nostro organismo verso delle nostre strutture che portano un’infiammazione cronica; oppure può essere legata a un’infezione, quindi un’artrite settica, dovuta a una ferita per esempio esterna o un germe che abbiamo nel sangue che va a colpire un’articolazione, causa questa infezione. Oppure un’infiammazione vera e propria, per esempio quando c’è un sovraccarico di un’articolazione degenerata, questa si può infiammare, gonfiare, e in questo caso si parla di un’artrite infiammatoria.

TERAPIA

Quindi artrosi e artrite sono due cose legate ma comunque diverse. Anche le terapie sono abbastanza diverse: le terapie legate all’artrosi sono soprattutto preventive ed eventualmente chirurgiche, quando l’artrosi è talmente avanzata che richiede un intervento (protesi del ginocchio, dell'anca, ecc.). Mentre le artriti hanno dei trattamenti piuttosto diversi: le artriti settiche sono legate a terapie con antibiotici, le artriti immunologiche legate soprattutto a terapie immunosoppressive, mentre quelle infiammatorie ovviamente legate a farmaci antinfiammatori.

PREVENZIONE

La patologia artrosica è praticamente inevitabile, difficilmente prevedibile quella artritica. Possiamo però avere degli accorgimenti per rallentarle.

ARTROSI

  • Fare attività fisica, mantenere un ottimo tono muscolare permette di fare lavorare bene le articolazioni e di avere un’usura minore della cartilagine
  • Gli integratori per la cartilagine non sono miracolosi ma possono aiutare come tutta l’alimentazione
  • Evitare sovraccarichi e quindi evitare attività sportive in cui c’è un grosso carico sulle articolazioni o degli sforzi elevati nel tempo che possono portare all’usura cartilaginea
  • Terapie preventive ma magari un po’ più invasive, come le infiltrazioni di acido ialuronico, soprattutto in certe articolazioni come il ginocchio e l’anca che sono piuttosto efficaci
  • Terapie chirurgiche, piuttosto nuove, come le infiltrazioni di cellule staminali, in particolare di cellule mesenchimali che portano addirittura a un processo rigenerativo, anche se parziale, della cartilagine.

ARTRITE

Per l'artrite è difficile intraprendere delle attività preventive, ma agire per tempo può certamente aumentare l'efficacia della terapia. L’attività fisica è sempre importante così come gli esami del sangue possono aiutare a scoprire l'insorgenza della patologia.

Non perderti gli aggiornamenti della pagina Facebook del dott. Mazzoleni



banner basso postfucina





Luigi Mazzoleni

Luigi Mazzoleni
Ortopedico e traumatologo

Il Dott. Luigi Maria Mazzoleni è un medico chirurgo specializzato in ortopedia e traumatologia che vanta oltre 1000 operazioni chirurgiche da primo chirurgo e la collaborazione con illustri ortopedici italiani e non. Il Dott. Mazzoleni visita come ortopedico a Milano e in altre sedi sul territorio nazionale in Sicilia, Puglia e Calabria. Oltre ... LEGGI »

Seguilo su:Blog


  • Segui Prevenzione a Tavola:





Leave a Reply

NOTIZIE + RECENTI

I cibi che sembrano genuini ma provocano il diabete

Influenzano il metabolismo, provocando aumento di peso e resistenza all'insulina. Nuova ricerca ha scoperto i cibi responsabili

Se mangi i fagiolini la tua salute ti ringrazierà

Ecco perché fanno bene. E poi: trucchi per scegliere i fagiolini migliori e cuocerli senza perdere le proprietà nutritive

Scoperti i cibi che contrastano il tumore alla vescica

La ricerca è stata condotta dall’Istituto nazionale tumori di Milano

Le uova proteggerebbero la vista degli anziani da una malattia della retina

Ecco quante uova bisognerebbe mangiare a settimana, secondo la rivista Clinical Nutrition

Fave, il regalo primaverile che fa bene alla salute (e due ricette)

Regolano l'intestino, controllano glucosio e colesterolo nel sangue. Ma sono tossiche per alcuni.

Corsi - Prevenzione a tavola

Le mele ci stanno avvelenando?

Il Codacons denuncia la presenza di troppi pesticidi sulla buccia delle mele del supermercato

L’alimentazione sbagliata uccide più del fumo e della pressione alta

A livello globale una morte su 5 è riconducibile a un'alimentazione scorretta, povera di cereali integrali e verdure

Solo pensare al caffè ci rende più attenti e lucidi

Nuovo studio svolto dall'Università di Toronto pubblicato sulla rivista scientifica Consciousness and Cognition

Corsi - Prevenzione a tavola

Prevenzione a tavola: un commento da condividere

Le domande di una nostra studentessa sono diventate un post con i consigli e una ricetta di Elena Alquati

Il colesterolo delle uova mette a rischio il cuore?

Nuovo studio riapre il dibattito sulle uova

Arriva la quinoa tutta italiana

Una varietà adattabile alle nostre condizioni climatiche di quinoa, lo pseudocereale delle Ande

Funghi, mantengono giovane il cervello e contrastano la demenza

Lo afferma uno studio pubblicato su Journal of Alzheimer's Disease. Ecco quanti grammi a settimana ne servono.

Berrino, ecco cosa non mangiare per vivere in salute

L'ampiezza del girovita rivela un alto rischio di ammalarsi

Il tè verde migliora la salute intestinale e contrasta l’obesità

Il tè verde incoraggia la crescita di buoni batteri intestinali, e che porta a una serie di benefici che riducono significativamente il rischio di obesità

Ma è vero che gli spinaci contengono così tanto ferro?

E se Popeye, il nostro Braccio di Ferro, coi suoi spinaci ci avesse ingannati per tutto questo tempo? L'ISS fa chiarezza