I cookie permettono il funzionamento di alcuni servizi di questo blog. Utilizzando questi servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.

Dettagli OK

Artrite e artrosi: è possibile prevenirle?

Alcuni accorgimenti o terapie che permettono di ritardare l'insorgenza di queste patologie

Pubblicato il 03/12/2015 da Luigi Mazzoleni
Copia ed incolla il codice nel tuo sito

L'artrite e l'artrosi sono due cose diverse ma strettamente correlate.

ARTROSI

L’artrosi è un processo di tipo degenerativo dell’articolazione, in particolare della cartilagine, quindi legato all’usura da sovraccarico, da invecchiamento della persona, da danni secondari per esempio le fratture. In genere non è legato a delle patologie di tipo sistemico ma legato semplicemente al problema dell’articolazione.

ARTRITE

L’artrite è un processo patologico vero e proprio, che può essere d'origine infettiva, infiammatoria e immunologica. Per esempio possiamo avere l’artrite reumatoide, ovvero un attacco di cellule del nostro organismo verso delle nostre strutture che portano un’infiammazione cronica; oppure può essere legata a un’infezione, quindi un’artrite settica, dovuta a una ferita per esempio esterna o un germe che abbiamo nel sangue che va a colpire un’articolazione, causa questa infezione. Oppure un’infiammazione vera e propria, per esempio quando c’è un sovraccarico di un’articolazione degenerata, questa si può infiammare, gonfiare, e in questo caso si parla di un’artrite infiammatoria.

TERAPIA

Quindi artrosi e artrite sono due cose legate ma comunque diverse. Anche le terapie sono abbastanza diverse: le terapie legate all’artrosi sono soprattutto preventive ed eventualmente chirurgiche, quando l’artrosi è talmente avanzata che richiede un intervento (protesi del ginocchio, dell'anca, ecc.). Mentre le artriti hanno dei trattamenti piuttosto diversi: le artriti settiche sono legate a terapie con antibiotici, le artriti immunologiche legate soprattutto a terapie immunosoppressive, mentre quelle infiammatorie ovviamente legate a farmaci antinfiammatori.

PREVENZIONE

La patologia artrosica è praticamente inevitabile, difficilmente prevedibile quella artritica. Possiamo però avere degli accorgimenti per rallentarle.

ARTROSI

  • Fare attività fisica, mantenere un ottimo tono muscolare permette di fare lavorare bene le articolazioni e di avere un’usura minore della cartilagine
  • Gli integratori per la cartilagine non sono miracolosi ma possono aiutare come tutta l’alimentazione
  • Evitare sovraccarichi e quindi evitare attività sportive in cui c’è un grosso carico sulle articolazioni o degli sforzi elevati nel tempo che possono portare all’usura cartilaginea
  • Terapie preventive ma magari un po’ più invasive, come le infiltrazioni di acido ialuronico, soprattutto in certe articolazioni come il ginocchio e l’anca che sono piuttosto efficaci
  • Terapie chirurgiche, piuttosto nuove, come le infiltrazioni di cellule staminali, in particolare di cellule mesenchimali che portano addirittura a un processo rigenerativo, anche se parziale, della cartilagine.

ARTRITE

Per l'artrite è difficile intraprendere delle attività preventive, ma agire per tempo può certamente aumentare l'efficacia della terapia. L’attività fisica è sempre importante così come gli esami del sangue possono aiutare a scoprire l'insorgenza della patologia.

Non perderti gli aggiornamenti della pagina Facebook del dott. Mazzoleni



banner basso postfucina





Luigi Mazzoleni

Luigi Mazzoleni
Ortopedico e traumatologo

Il Dott. Luigi Maria Mazzoleni è un medico chirurgo specializzato in ortopedia e traumatologia che vanta oltre 1000 operazioni chirurgiche da primo chirurgo e la collaborazione con illustri ortopedici italiani e non. Il Dott. Mazzoleni visita come ortopedico a Milano e in altre sedi sul territorio nazionale in Sicilia, Puglia e Calabria. Oltre ... LEGGI »

Seguilo su:Blog


  • Segui Prevenzione a Tavola:





NOTIZIE + RECENTI

Ecco i cibi che causano 500mila morti l’anno per malattie di cuore

Da Oms guerra a grassi trans, eliminarli dalla dieta

Frutta verdure e pesce tengono le rughe lontane

A evidenziarlo è uno studio dell'Erasmus Medical Centre di Rotterdam

Olio extravergine d’oliva: meglio DOP o IGP?

Il legame col territorio è dunque più forte nel DOP piuttosto che nell’IGP

Perché scegliere una birra artigianale?

Tra le altre cose ha un maggiore contenuto in vitamine e minerali rispetto ad una birra filtrata

Ecco cosa succede al cervello se mangiamo cioccolato fondente

Il cioccolato fondente è anti-infiammatorio e antistress

Corsi - Prevenzione a tavola

Il miglio previene diabete e cancro

È un cereale ricco di ferro, fosforo, magnesio, vitamine del gruppo B e soprattutto di acido folico

La carne dei fast food è da demonizzare?

Basta evitare patatine fritte, salse e bevande zuccherate e tenere a mente le raccomandazioni anti-cancro

Gli effetti di verdure, yogurt, tè e cioccolato sul fegato

Studio su cirrosi epatica, più diversità batteri intestino

Corsi - Prevenzione a tavola

La frutta secca fa battere il cuore a un ritmo regolare

Il consumo riduce il rischio di fibrillazione atriale

Perché scegliere i grani antichi?

Coltivare i grani antichi significa salvaguardare queste specie vegetali ed impedire che si estinguano

I ravanelli fanno benissimo al nostro organismo

Ha importanti facoltà antiossidanti e depurative, un ottimo aiuto per il fegato e la cistifellea

Cosa succede se si beve una birra in gravidanza?

Anche le bevande con gradazione alcolica medio-bassa sono pericolose in gravidanza

Ecco come scegliere il miglior olio extravergine d’oliva

Il miglior olio evo? Fruttato, amaro e piccante

Latte di mandorla: ottimo alleato per le ossa

Tra le bevande vegetali, è quello che contiene un maggior quantitativo di calcio, magnesio e fosforo

Come orientarsi tra i diversi tipi di farina

La nutrizionista spiega la differenza tra farine integrali, tipo 00, tipo 0, tipo 1, tipo 2, di manitoba, di grano duro, di grano tenero