I cookie permettono il funzionamento di alcuni servizi di questo blog. Utilizzando questi servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.

Dettagli OK

I 7 cibi che non andrebbero mai riscaldati

Alcuni cibi possono risultare tossici quando vengono sottomessi ad alte temperature.

Pubblicato il 02/12/2015 da Prevenzione a tavola

Quando si riscaldano i cibi, è molto importante sapere che non in tutti casi si tratta di una buona alternativa, perché alcuni cibi possono risultare tossici quando vengono sottomessi ad alte temperature.

Per tale motivo, oggi vogliamo condividere con voi la lista di 7 alimenti che non dovrebbero mai essere riscaldati, spiegandovi il perché potrebbero essere pericolosi.

Spinaci

Il miglior modo di consumare gli spinaci è quando il prodotto è fresco e, preferibilmente, crudo. Esistono varie ricette, come i frullati, le insalate o le creme, che permettono di usufruire dei loro benefici, senza riscaldarli.

Quando questa verdura viene sottomessa al processo di riscaldamento, i suoi contenuti di nitrato si trasformano in nitriti e questo può essere davvero dannoso per la salute.

Sedano

Generalmente, il sedano viene utilizzato in modo simile agli spinaci oppure aggiunto a minestre e creme calde. In questi ultimi casi, è meglio consumarlo appena preparato, ed evitare di riscaldarlo una seconda volta.

Come la verdura precedente, il sedano contiene nitrati che possono essere dannosi per la nostra salute.

I nitriti sono una componente associata allo sviluppo di diversi tipi di cancro, anche se è bene specificare che si arriverebbe a tali situazioni solo in casi estremi di consumo eccessivo degli stessi.

In ogni caso, il miglior modo per usufruire al 100% delle proprietà di questo prodotto è consumarlo crudo.

Uova

Essendo un alimento piccolo e di facile preparazione, poche volte avanza.

In ogni caso, si sconsiglia di scaldarle, perché sottomettendole ad alte temperature durante il processo di riscaldamento, potrebbero liberare composti tossici per il corpo.

Barbabietola

Per moltissimi anni questo prodotto è stato elogiato e valorizzato dalla medicina alternativa, grazie al suo alto contenuto di nutrienti essenziali e composti antiossidanti.

Tuttavia, contiene una minima quantità di nitrati, che anche se inoffensivi, non dovrebbero essere sottoposti ad alte temperature, per evitare rischi.

Gli esperti nutrizionisti consigliano di usufruire delle sue proprietà preparando frullati, succhi o insalate.

Patate

Contengono nutrienti e proprietà che sono davvero ottime per la salute, sempre che vengano consumate con moderazione. Essendo carboidrati, il loro consumo eccessivo potrebbe causare problemi di peso.

Tuttavia, tralasciando questo dettaglio, è importante sapere che, quando vengono riscaldate, perdono gran parte del loro valore nutritivo; inoltre, si altera il loro sapore e possono arrivare a liberare composti che danneggiano il nostro organismo.

La buona notizia è che ci sono numerosissimi modi, semplici e deliziosi, per riutilizzare questo prodotto. Che ne dite di un purè?

Funghi champignon

Gli champignon e altri tipi di funghi commestibili non devono essere riscaldati per nessun motivo, perché potrebbero provocare disturbi digestivi e problemi al cuore.

Questo tipo di alimenti ha proprietà interessanti per la salute. ma il miglior modo per usufruire di queste proprietà è consumarli freschi.

Per evitarne lo spreco, si consiglia di prepararli poco per volta o mangiarli freddi se sono già stati cucinati.

Pollo

Grazie al suo alto contenuto di proteine salutari, questo alimento è particolarmente indicato in qualsiasi tipo di dieta bilanciata.

Il problema è che, quando viene riscaldato, perde la freschezza; quando si mette in frigorifero, invece, la composizione delle su proteine cambia e potrebbe provocare problemi digestivi.

Come nel caso precedente, si consiglia di prepararne solo la quantità necessaria per volta; tuttavia, se ne avanza, può essere riscaldato, ma a basse temperature. (Fonte)



banner basso postfucina







  • Segui Prevenzione a Tavola:





Leave a Reply

NOTIZIE + RECENTI

Riso integrale al pesto di fave con profumo di menta

Oggi voglio condividere con voi questa ricetta semplice, veloce, sfiziosa

Miele di corbezzolo, nuova arma contro il tumore

Bloccherebbe la crescita delle cellule del tumore al colon

La proteina dei broccoli che spegne i tumori

Nuovo studio scopre virtù di una proteina contenuta in tutte le 'crucifere', broccoli, cavolfiore, cime di rapa

Le straordinarie virtù dell’avocado

Riduce la fame e il peso, protegge il cuore e contrasta il diabete perché riduce i picchi glicemici

Nespole, il toccasana della primavera

Consigliate per chi soffre di problemi renali e al fegato, oltre che per altri disturbi

Corsi - Prevenzione a tavola

I cibi che sembrano genuini ma provocano il diabete

Influenzano il metabolismo, provocando aumento di peso e resistenza all'insulina. Nuova ricerca ha scoperto i cibi responsabili

Se mangi i fagiolini la tua salute ti ringrazierà

Ecco perché fanno bene. E poi: trucchi per scegliere i fagiolini migliori e cuocerli senza perdere le proprietà nutritive

Dieta sana: quali sono i nutrienti essenziali per un’alimentazione corretta?

Corsi - Prevenzione a tavola

Scoperti i cibi che contrastano il tumore alla vescica

La ricerca è stata condotta dall’Istituto nazionale tumori di Milano

Le uova proteggerebbero la vista degli anziani da una malattia della retina

Ecco quante uova bisognerebbe mangiare a settimana, secondo la rivista Clinical Nutrition

Fave, il regalo primaverile che fa bene alla salute (e due ricette)

Regolano l'intestino, controllano glucosio e colesterolo nel sangue. Ma sono tossiche per alcuni.

Le mele ci stanno avvelenando?

Il Codacons denuncia la presenza di troppi pesticidi sulla buccia delle mele del supermercato

L’alimentazione sbagliata uccide più del fumo e della pressione alta

A livello globale una morte su 5 è riconducibile a un'alimentazione scorretta, povera di cereali integrali e verdure

Solo pensare al caffè ci rende più attenti e lucidi

Nuovo studio svolto dall'Università di Toronto pubblicato sulla rivista scientifica Consciousness and Cognition

Prevenzione a tavola: un commento da condividere

Le domande di una nostra studentessa sono diventate un post con i consigli e una ricetta di Elena Alquati