I cookie permettono il funzionamento di alcuni servizi di questo blog. Utilizzando questi servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.

Dettagli OK

La pasta frolla vegana, senza glutine, uova e burro

Con questa pasta frolla anche vegani e intolleranti potranno preparare i loro dolci

Pubblicato il 26/11/2015 da Prevenzione a tavola

La pasta frolla vegana è molto nutriente ma priva di qualunque ingrediente di origine animale. A farla da padrona sono carboidrati e proteine, grazie all’impiego di farine integrali, zucchero di canna, latte di riso e olio di semi di mais, che vanno a rimpiazzare burro e uova. La ricetta è molto semplice e il risultato ottimo, ideale per preparare dolci di tutti i tipi, come biscotti, crostate, fagottini dal sapore zuccherato. Ecco la ricetta facile e squisita della pasta frolla vegan, che potrete conservare in frigorifero anche per 3-4 giorni.

Per preparare la pasta frolla vegana avete bisogno di:

Per prima cosa mescolate gli ingredienti secchi che includono le diverse farine e lo zucchero di canna integrale in una terrina, aggiungete un pizzico di sale, il lievito e la scorza di limone grattugiata. Aggiungiamo gli ingredienti liquidi. Una volta che il composto risulterà ben amalgamato aggiungete il latte di riso e l’olio di semi di mais, continuando a mescolare. Dovete ottenere una palla compatta che andrà avvolta con pellicola trasparente e conservata in frigorifero. La potrete utilizzare anche a distanza di 3-4 giorni.

Per quanto riguarda gli utilizzi potete impiegarla per la preparazione di crostate, biscotti, appetitose torte farcite con frutta. Per esempio, una ricetta golosissima la vede protagonista della torta vegan di mele. In questo caso si prepara un ripieno a base di uvetta lasciata in ammollo nel rum, mele a fette, succo di limone, zucchero e frutta secca tritata. Dividere la frolla in due parti. L’impasto, ovvero la frolla, va divisa in due parti, una più grande e l’altra più piccola. Stendete il primo disco in una teglia da forno, adagiatevi il ripieno e rivestite la torta con un altro disco di pasta frolla. Spennellate con un po’ di olio e aggiungete un pizzico di zucchero di canna. Infornate per una quarantina di minuti a 180 gradi. Volendo è possibile aggiungere le mele tagliate a fettine sottili anche sopra la torta.

Potrebbe interessarti anche Ricetta e preparazione del Panettone Vegan

VERSIONE SENZA GLUTINE

La pasta frolla vegan senza glutine può essere preparata in poche mosse utilizzando farina di grano saraceno integrale senza glutine, farina di riso integrale senza glutine, olio di riso, zucchero di canna, acqua, succo di limone, lievito per dolci senza glutine. Per prima cosa dovrete mescolare le farine setacciate in un recipiente insieme al lievito, al succo di limone e allo zucchero. Lasciate riposare l’impasto per una mezz’ora, stendetelo con il matterello e farcitelo a piacere con marmellata di mele, ciliegie, albicocche o altri frutti a piacere. La pasta frolla senza glutine va cotta in forno a 180 gradi per una decina di minuti. (Fonte)

Potrebbe interessarti anche Farina 00: ‘Il più grande veleno della storia’



banner basso postfucina







  • Segui Prevenzione a Tavola:





Leave a Reply

NOTIZIE + RECENTI

La proteina dei broccoli che spegne i tumori

Nuovo studio scopre virtù di una proteina contenuta in tutte le 'crucifere', broccoli, cavolfiore, cime di rapa

Le straordinarie virtù dell’avocado

Riduce la fame e il peso, protegge il cuore e contrasta il diabete perché riduce i picchi glicemici

Nespole, il toccasana della primavera

Consigliate per chi soffre di problemi renali e al fegato, oltre che per altri disturbi

I cibi che sembrano genuini ma provocano il diabete

Influenzano il metabolismo, provocando aumento di peso e resistenza all'insulina. Nuova ricerca ha scoperto i cibi responsabili

Se mangi i fagiolini la tua salute ti ringrazierà

Ecco perché fanno bene. E poi: trucchi per scegliere i fagiolini migliori e cuocerli senza perdere le proprietà nutritive

Corsi - Prevenzione a tavola

Dieta sana: quali sono i nutrienti essenziali per un’alimentazione corretta?

Scoperti i cibi che contrastano il tumore alla vescica

La ricerca è stata condotta dall’Istituto nazionale tumori di Milano

Le uova proteggerebbero la vista degli anziani da una malattia della retina

Ecco quante uova bisognerebbe mangiare a settimana, secondo la rivista Clinical Nutrition

Corsi - Prevenzione a tavola

Fave, il regalo primaverile che fa bene alla salute (e due ricette)

Regolano l'intestino, controllano glucosio e colesterolo nel sangue. Ma sono tossiche per alcuni.

Le mele ci stanno avvelenando?

Il Codacons denuncia la presenza di troppi pesticidi sulla buccia delle mele del supermercato

L’alimentazione sbagliata uccide più del fumo e della pressione alta

A livello globale una morte su 5 è riconducibile a un'alimentazione scorretta, povera di cereali integrali e verdure

Solo pensare al caffè ci rende più attenti e lucidi

Nuovo studio svolto dall'Università di Toronto pubblicato sulla rivista scientifica Consciousness and Cognition

Prevenzione a tavola: un commento da condividere

Le domande di una nostra studentessa sono diventate un post con i consigli e una ricetta di Elena Alquati

Il colesterolo delle uova mette a rischio il cuore?

Nuovo studio riapre il dibattito sulle uova

Arriva la quinoa tutta italiana

Una varietà adattabile alle nostre condizioni climatiche di quinoa, lo pseudocereale delle Ande