I cookie permettono il funzionamento di alcuni servizi di questo blog. Utilizzando questi servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.

Dettagli OK

Ancora casi di Ebola in Africa

Ecco riemergere tre casi confermati del virus mortale in Liberia, stato dell'Africa occidentale

Pubblicato il 24/11/2015 da Prevenzione a tavola

Due mesi dopo aver dichiarato la Liberia libera da Ebola, ecco riemergere tre casi confermati del virus mortale in questo stato dell'Africa occidentale.

Il Ministero della Salute ha confermato un nuovo caso in base ai risultati delle analisi di campioni di sangue da un paziente ricoverato in un ospedale. Due altri contatti ad alto rischio sono anche loro risultati positivi, e tutti e tre sono ora sottoposti a cure presso un centro ospedaliero nella capitale di Monrovia. Oltre 40 persone sono monitorate informa Margaret Ann Harris, portavoce per l'Organizzazione Mondiale della Sanità.

"E’'possibile che troveremo altri casi", ha detto il dottor Bernice Dahn, Ministro della salute della Liberia. "La chiave è quella di individuarlo, risalire alla fonte, e prevenire il prossimo contagio".

La Liberia è stata dichiarata la prima nazione dichiarata libera dal virus in maggio. Dopo un altro periodo pari a 42 giorni, due volte il massimo periodo di incubazione, l'OMS ha annunciato a settembre che la Liberia era libera da Ebola per la seconda volta. Dahn ha detto che nonostante la ricaduta, lei è ottimista nel vincere la battaglia contro Ebola: "Non dobbiamo perdere la speranza e continuare le misure che abbiamo usato per battere Ebola in passato" ha ripetuto, concludendo "Possiamo vincere ancora questa battaglia".

Con 4.808 morti per Ebola, la Liberia detiene il primato per il più alto numero di vittime del focolaio, seguito da Sierra Leone e Guinea. Più di 11.300 persone sono morte a causa della malattia e altri 28.600 sono stati infettati, nei tre paesi africani secondo gli ultimi dati dell'OMS.



banner basso postfucina







  • Segui Prevenzione a Tavola:





Leave a Reply

NOTIZIE + RECENTI

Il caffè può rallentare il Parkinson

I ricercatori hanno scoperto le potenzialità di due composti del caffè

Cos’è il Miso e perché dovresti inserirlo nella tua alimentazione

Il miso protegge lo stomaco e l'intestino, migliora la digestione e sconfigge il gonfiore addominale

Bietola, da gustare tutto l’anno

Trucchetti e consigli di cottura e conservazione, più due ricette

Ceci alle erbe aromatiche

Oggi vi prepongo una ricetta facile e veloce

Zuppa di Orzo alle erbe, le ricette dell’antica Roma

Oggi vi propongo una ricetta invernale che pare piacesse molto anche agli antichi romani: l'Orzo “speciale” alle erbe!

Corsi - Prevenzione a tavola

Le virtù del cardo, parente stretto del carciofo

Tra le tante proprietà del cardo emerge quella protettiva per il fegato e quella anti-tumorale

Sicuri di conoscere tutte le proprietà dello scalogno?

Ricostituente, digestivo, disintossicante. Ecco come usarlo in cucina

La ricetta dello strudel di zucca

Oggi prepariamo un dolce buono e sano che non ci farà sentire in colpa, lo strudel di zucca

Corsi - Prevenzione a tavola

Ecco la frutta che ti salva da infarto e ictus

Le antocianine presenti in alcuni tipi di frutta rappresentano uno scudo per la salute del cuore

Crostata senza glutine con marmellata di pesche

Una ricetta buona e sana, adatta anche ai celiaci

Pane di zucca: dalla Pianura Padana con delizia

È un tipico pane della bassa Pianura Padana dove si prepara con le meravigliose zucche mantovane

Il tempo dei carciofi: proprietà benefiche e trucchi per cucinarli

Da gustare da novembre ad aprile, ottimi per gli effetti farmacologici e terapeutici su fegato e cistifellea

Pisciammare: la nutriente colazione del passato

Un tempo si preparava per andare a lavorare nei campi, oggi può costituire un pasto sano e nutriente

4 ottimi motivi per mangiare i cavoli

Ortaggio antinfiammatorio e anti-raffreddore per eccellenza, da preferire crudo o al vapore

Come pulire e cucinare il cardo

Le sue coste sono molto ricche di acqua e fibre, vitamine B e C, sali minerali