I cookie permettono il funzionamento di alcuni servizi di questo blog. Utilizzando questi servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.

Dettagli OK

Salmone transgenico: via libera dagli Usa

La Food and Drug Adminsitration (Fda) ha dato il via libera alla commercializzazione del prodotto

Pubblicato il 23/11/2015 da Prevenzione a tavola

Finiti nel mirino dell'opinione pubblica mondiale a causa di una scarsa informazione di fondo, gli organismi geneticamente modificati si dividono in realtà in due categorie sulla base della tipolgia di modifica,  a seconda che venga effettuata per migliorare la qualità del prodotto, oppure per velocizzarne i tempi di crescita e produzione; caso, quest'ultimo, in cui rientra l'inquietante salmone transgenico in arrivo sulle tavole degli americani.

Già ribattezzato Frankenfish dall'ironica stampa americana, il salmone biotech è frutto di un improbabile incrocio, effettuato in laboratorio, tra il salmone reale e una variante di salmone meno pregiata (simile all'anguilla) ed è stato creato, manco a dirlo, per consentire tempi e modi di crescita più rapidi e maggiori profitti ai produttori, ben lieti di vendere una sorta di esperimento genetico d'allevamento anziché un autentico salmone pescato con pazienza durante le fasi di risalita dei fiumi.

La cosa più inquietante, in tutto questo, è che la severissima Food and Drug Adminsitration (Fda) ha dato il via libera all'effettiva commercializzazione del prodotto, consentendone così l'approdo sulle tavole degli Americani, magari in previsione del periodo festivo in cui le allegre famigliole potranno degustare il selvaggio alimento proveniente da laboratori incontaminati e provette glaciali.

La commissione di indagine ha infatti stabilito che il salmone incriminato rispetta appieno gli standard nutritivi di settore e che l'apporto calorico erogato si trova in linea con i prodotti comunemente in commercio, nonostante la palese violazione di quella legge di natura che suggerirebbe di non dare vita artificialmente a nuove specie animali per i nostri comodi.

A causa del recente trattato che regola lo scambio di merci alimentari tra Usa ed Europa, il rischio è che il salmone transgenico possa ora fare la sua comparsa anche sui nostri mercati, andando così ad inficiare il livello qualitativo dei prodotti presenti in commercio e a rappresentare l'ennesimo attentato alla nostra nutrizione proveniente dal bizzarro universo a Stelle e Strisce.

Ideato dalla società AquaBounty, il prodotto denominato AquAdvance potrebbe rappresentare inoltre, a detta delle associazioni dei consumatori, una minaccia per i salmoni "normali”, data la possibilità che i pesci Frankestein sfuggano ai loro allevamenti e vadano a riprodursi con gli altri salmoni, dando vita ad un ulteriore ibrido destinato a spingere gli Ogm, di qualunque natura, sempre più al centro del mirino di un'opinione pubblica legittimamente inferocita. (fonte)



banner basso postfucina







  • Segui Prevenzione a Tavola:





Leave a Reply

NOTIZIE + RECENTI

Mangiare frutta e verdura rende felici

Uno studio dimostra che il benessere individuale cresce all'aumentare delle porzioni di frutta e verdura

Se mangi cavolo viola la tua salute ti ringrazierà

Ricco di vitamine, ottimo per la salute degli occhi e per abbassare il colesterolo

Zuppa di borlotti con maltagliati fatti in casa

Berrino: come invecchiare in salute con la corretta alimentazione

Il cibo è la nostra arma più forte contro le malattie croniche

Come usare gli agrumi per combattere tosse, mal di gola, raffreddore

I trucchi del contadino a base di agrumi contro i malanni di stagione

Corsi - Prevenzione a tavola

Muffin con olive e capperi agli aromi

Oggi prepariamo di gustosi muffin salati buonissimi ma ottimi per il nostro organismo

Cosa mangiare per combattere il freddo

Arriva la “dieta universale” per prevenire le malattie e salvare il pianeta

Corsi - Prevenzione a tavola

Quanti grammi di fibre e cereali integrali servono contro cancro, diabete e infarto?

Il sale rosa dell’Himalaya fa bene?

Sento spesso farmi questa domanda: ”Il sale rosa fa bene? E’ meglio di quello bianco?”

Come stufare carciofi e cicoria

uUn accostamento semplice che unisce due sapori particolari che insieme si armonizzano

Il dolcificante fa davvero perdere peso?

Veronesi: le sostanze anti-cancro di frutta e verdura

Come proteggerci dalle numerose sostanze potenzialmente cancerogene intorno a noi

10 ottime ragioni per portare in tavola il radicchio rosso

Moltissimi benefici per la nostra salute

La carne rossa collegata al rischio infarti e ictus

Troppa carne rossa mette in circolo una sostanza legata al rischio cuore