I cookie permettono il funzionamento di alcuni servizi di questo blog. Utilizzando questi servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.

Dettagli OK

Salmone transgenico: via libera dagli Usa

La Food and Drug Adminsitration (Fda) ha dato il via libera alla commercializzazione del prodotto

Pubblicato il 23/11/2015 da Prevenzione a tavola

Finiti nel mirino dell'opinione pubblica mondiale a causa di una scarsa informazione di fondo, gli organismi geneticamente modificati si dividono in realtà in due categorie sulla base della tipolgia di modifica,  a seconda che venga effettuata per migliorare la qualità del prodotto, oppure per velocizzarne i tempi di crescita e produzione; caso, quest'ultimo, in cui rientra l'inquietante salmone transgenico in arrivo sulle tavole degli americani.

Già ribattezzato Frankenfish dall'ironica stampa americana, il salmone biotech è frutto di un improbabile incrocio, effettuato in laboratorio, tra il salmone reale e una variante di salmone meno pregiata (simile all'anguilla) ed è stato creato, manco a dirlo, per consentire tempi e modi di crescita più rapidi e maggiori profitti ai produttori, ben lieti di vendere una sorta di esperimento genetico d'allevamento anziché un autentico salmone pescato con pazienza durante le fasi di risalita dei fiumi.

La cosa più inquietante, in tutto questo, è che la severissima Food and Drug Adminsitration (Fda) ha dato il via libera all'effettiva commercializzazione del prodotto, consentendone così l'approdo sulle tavole degli Americani, magari in previsione del periodo festivo in cui le allegre famigliole potranno degustare il selvaggio alimento proveniente da laboratori incontaminati e provette glaciali.

La commissione di indagine ha infatti stabilito che il salmone incriminato rispetta appieno gli standard nutritivi di settore e che l'apporto calorico erogato si trova in linea con i prodotti comunemente in commercio, nonostante la palese violazione di quella legge di natura che suggerirebbe di non dare vita artificialmente a nuove specie animali per i nostri comodi.

A causa del recente trattato che regola lo scambio di merci alimentari tra Usa ed Europa, il rischio è che il salmone transgenico possa ora fare la sua comparsa anche sui nostri mercati, andando così ad inficiare il livello qualitativo dei prodotti presenti in commercio e a rappresentare l'ennesimo attentato alla nostra nutrizione proveniente dal bizzarro universo a Stelle e Strisce.

Ideato dalla società AquaBounty, il prodotto denominato AquAdvance potrebbe rappresentare inoltre, a detta delle associazioni dei consumatori, una minaccia per i salmoni "normali”, data la possibilità che i pesci Frankestein sfuggano ai loro allevamenti e vadano a riprodursi con gli altri salmoni, dando vita ad un ulteriore ibrido destinato a spingere gli Ogm, di qualunque natura, sempre più al centro del mirino di un'opinione pubblica legittimamente inferocita. (fonte)



banner basso postfucina







  • Segui Prevenzione a Tavola:





Leave a Reply

NOTIZIE + RECENTI

Gli alimenti che fanno male alla prostata

Ecco cosa mangiare d'estate per tenere la prostata in salute

La panzanella: la vera ricetta e le inaspettate proprietà del pane toscano DOP

Mangiare la panzanella può essere estremamente prezioso per il nostro organismo

Bere un tè al giorno protegge il cuore, specie negli anziani

Rallenta la naturale diminuzione del colesterolo Hdl, quello cosiddetto 'buono'

Scoperto perché una mela al giorno leva il medico di torno

Il segreto è contenuto nei polifenoli che hanno un ruolo decisivo nel microbiota dell'intestino

La ricetta dell’Acquasale pugliese, piatto povero ma ricco

Acquasale, una tipica ricetta Salentina povera negli ingredienti ma ricca in principi nutritivi

Corsi - Prevenzione a tavola

I valori nutrizionali della farina di grano duro

La classificazione degli sfarinati e la superiorità nutrizionale della farina integrale e dei suoi derivati

Alla scoperta della Meloncella, frutto-verdura dalle mille virtù

La meloncella del Salento è ricchissima di proprietà nutritive e benefici per il nostro organismo

Conoscete la cottura passiva?

La cottura passiva fa risparmiare e conserva tutti i nutrienti

Corsi - Prevenzione a tavola

Il tè verde mantiene il cuore in salute e contrasta l’infarto

Il merito potrebbe essere di una sostanza antiossidante contenuta nel tè verde

Il mango contrasta stitichezza e intestino pigro

Studio rivela che basta un mango uno al giorno

Tutti i nutrienti di cui abbiamo bisogno in un’unica ciotola

Impariamo a preparare la ciotola di Buddha per un pasto sano e completo

Perché è bene consumare mandorle italiane

Le mandorle rappresentano un'ottima merenda, sana, nutriente e saziante

Cosa significano i numeri e le lettere sulle uova?

Importante informarsi per sapere che tipo di uova stiamo acquistando

Le uova non aumentano il colesterolo né rovinano il fegato

Sfiatiamo un falso mito e facciamo chiarezza sul ruolo delle uova nella nostra alimentazione

La pasta madre: proprietà, benefici e vantaggi in cucina

Anche chiamato lievito madre, migliora la regolazione della glicemia e la digeribilità dei prodotti