I cookie permettono il funzionamento di alcuni servizi di questo blog. Utilizzando questi servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.

Dettagli OK

Prodotti surgelati: i rischi per la salute

Quanto sono salutari i prodotti surgelati che compriamo al supermercato?

Pubblicato il 23/11/2015 da Prevenzione a tavola

Alzi la mano chi non ha in freezer un piatto pronto surgelato, da scongelare quando si va di fretta o se arrivano ospiti inattesi. Sarebbe bene evitarli oppure, se scelti con criterio, rappresentano una valida alternativa al prodotto fresco?

Surgelazione e congelamento

La surgelazione è un procedimento che si ottiene a livello industriale, con apparecchiature che abbattono velocemente la temperatura dell’alimento. In questo modo l’acqua contenuta nel cibo non ha il tempo di formare grandi cristalli, ma rimane intrappolata in micro-cristalli che non danneggiano la struttura dell’alimento. Inoltre il surgelato viene portato a temperature di -18 / -20 °C, quindi molto basse, che permettono una conservazione più prolungata. Con la surgelazione le vitamine rimangono stabili.

Il congelamento è il procedimento casalingo, che si ottiene con i normali congelatori: è più lento e porta i cibi a circa -10 °C: l’acqua si congela in cristalli più grandi, danneggiando in parte la struttura dell’alimento, chesi conserva meno. Inoltre, a questa temperatura, si perdono facilmente le vitamine più ossidabili, come B9, C, D, A.

Gli alimenti base: verdure, pesce, carne... non preparati

I vantaggi. Da un certo punto di vista è meglio acquistarli già surgelati al supermercato che congelarli a casa, proprio per la differenza che c’è tra surgelazione industriale e congelamento. Il procedimento industriale li rende più conservabili, mantiene le loro caratteristiche nutrizionali (le vitamine, i carboidrati, i grassi e le proteine) e il sapore e dà più garanzie igieniche.

I difetti. Sono soprattutto a carico delle verdure (anche quelle biologiche), che prima di essere surgelate vengono sbiancate, cioè sottoposte a un riscaldamento prolungato o a lavorazioni di altro tipo per fermare l’azione degli enzimi degradativi. Questo trattamento causa la perdita della vitamina C, sensibile al calore, e delle vitamine B1, B2 e B3. (Fonte)

Potrebbe interessarti anche Il metodo per conservare le erbe aromatiche



banner basso postfucina







  • Segui Prevenzione a Tavola:





Leave a Reply

NOTIZIE + RECENTI

Cos’è il Miso e perché dovresti inserirlo nella tua alimentazione

Il miso protegge lo stomaco e l'intestino, migliora la digestione e sconfigge il gonfiore addominale

Bietola, da gustare tutto l’anno

Trucchetti e consigli di cottura e conservazione, più due ricette

Ceci alle erbe aromatiche

Oggi vi prepongo una ricetta facile e veloce

Zuppa di Orzo alle erbe, le ricette dell’antica Roma

Oggi vi propongo una ricetta invernale che pare piacesse molto anche agli antichi romani: l'Orzo “speciale” alle erbe!

Le virtù del cardo, parente stretto del carciofo

Tra le tante proprietà del cardo emerge quella protettiva per il fegato e quella anti-tumorale

Corsi - Prevenzione a tavola

Sicuri di conoscere tutte le proprietà dello scalogno?

Ricostituente, digestivo, disintossicante. Ecco come usarlo in cucina

La ricetta dello strudel di zucca

Oggi prepariamo un dolce buono e sano che non ci farà sentire in colpa, lo strudel di zucca

Ecco la frutta che ti salva da infarto e ictus

Le antocianine presenti in alcuni tipi di frutta rappresentano uno scudo per la salute del cuore

Corsi - Prevenzione a tavola

Crostata senza glutine con marmellata di pesche

Una ricetta buona e sana, adatta anche ai celiaci

Pane di zucca: dalla Pianura Padana con delizia

È un tipico pane della bassa Pianura Padana dove si prepara con le meravigliose zucche mantovane

Il tempo dei carciofi: proprietà benefiche e trucchi per cucinarli

Da gustare da novembre ad aprile, ottimi per gli effetti farmacologici e terapeutici su fegato e cistifellea

Pisciammare: la nutriente colazione del passato

Un tempo si preparava per andare a lavorare nei campi, oggi può costituire un pasto sano e nutriente

4 ottimi motivi per mangiare i cavoli

Ortaggio antinfiammatorio e anti-raffreddore per eccellenza, da preferire crudo o al vapore

Come pulire e cucinare il cardo

Le sue coste sono molto ricche di acqua e fibre, vitamine B e C, sali minerali

Ricetta del Pan dei morti senza zucchero

Una versione senza zucchero e con farina integrale del Pan dei morti