I cookie permettono il funzionamento di alcuni servizi di questo blog. Utilizzando questi servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.

Dettagli OK

Meglio adottare un animale di razza o di strada?

Entrambe le soluzioni hanno dei pro e hanno dei contro, vediamole insieme

Pubblicato il 20/11/2015 da Alessio Giordana
Copia ed incolla il codice nel tuo sito

La diatriba "meglio animale di razza o meglio animale da strada" è una diatriba eterna alla quale non si arriverà mai a una conclusione. Entrambe le soluzioni hanno dei pro e hanno dei contro. E' chiaro che in un canile o in un gattile si tratta di un animale provato già dalla vita che ha avuto dei problemi ed è un’opera altamente meritoria; non va per questo demonizzato chi, amante di una particolare razza o di un particolare tipo di animale, decide di spendere dei soldi per avere l’animale che lo soddisfa.

Come dicevamo nello scorso video, anche qui vale lo stesso discorso: prendere un animale in maniera da poterne soddisfare le esigenze, dare priorità alle esigenze dell’animale rispetto alle proprie! Il nostro può essere un gusto estetico, le loro sono vere e proprie esigenze. Se abiti in un appartamento di 35 metri quadrati non ti prendere un levriero afgano, se abiti in campagna non ti prendere un Maine Coon che è un gatto che ha una spiccata attitudine per l’esterno quindi è possibile che esca e non torni più. Le scelte come sempre vanno ponderate e riflettute a lungo.

Scegliere un animale di razza vuole dire prendere un animale che è stato allevato e cresciuto da allevatore, la stragrande maggioranza coscienziosi che hanno speso dei soldi per garantirne la linea di sangue, la salubrità e esaltare determinate caratteristiche: tutto questo ha ovviamente un costo che poi si coagula nel prezzo di acquisto.

Prendere un animale in una struttura vuole dire prendersi cura di un animale che ne ha veramente bisogno, ma parimenti non sappiamo con certezza cosa ci mettiamo in casa, se è un cane per esempio mordace perché è stato maltrattato da piccolo, piuttosto che un gatto con delle malattie croniche che al momento non sono state evidenziate e quant’altro, nonostante la scrupolosità dei controlli veterinari che possono essere effettuati.

Quindi da una parte c’è la razza, una maggiore garanzia di salubrità, dall’altra c’è l’opera altamente meritoria di avere salvato un animale da un destino che comunque non era consono, non era giusto, era crudele.

Non perderti gli aggiornamenti della pagina Facebook del dottor. Giordana



banner basso postfucina





Alessio Giordana

Alessio Giordana
Medico Veterinario

Laureato nel 1985 in Medicina Veterinaria, formato per anni nella più titolata clinica di torino, da 15 anni ho il mio ambulatorio a Milano. Da 30 anni mi occupo della salute e del benessere degli animali da compagnia. Seguo allevamenti felini titolati a livello ... LEGGI »

Seguilo su:Blog


  • Segui Prevenzione a Tavola:





Leave a Reply

NOTIZIE + RECENTI

Il caffè può rallentare il Parkinson

I ricercatori hanno scoperto le potenzialità di due composti del caffè

Cos’è il Miso e perché dovresti inserirlo nella tua alimentazione

Il miso protegge lo stomaco e l'intestino, migliora la digestione e sconfigge il gonfiore addominale

Bietola, da gustare tutto l’anno

Trucchetti e consigli di cottura e conservazione, più due ricette

Ceci alle erbe aromatiche

Oggi vi prepongo una ricetta facile e veloce

Zuppa di Orzo alle erbe, le ricette dell’antica Roma

Oggi vi propongo una ricetta invernale che pare piacesse molto anche agli antichi romani: l'Orzo “speciale” alle erbe!

Corsi - Prevenzione a tavola

Le virtù del cardo, parente stretto del carciofo

Tra le tante proprietà del cardo emerge quella protettiva per il fegato e quella anti-tumorale

Sicuri di conoscere tutte le proprietà dello scalogno?

Ricostituente, digestivo, disintossicante. Ecco come usarlo in cucina

La ricetta dello strudel di zucca

Oggi prepariamo un dolce buono e sano che non ci farà sentire in colpa, lo strudel di zucca

Corsi - Prevenzione a tavola

Ecco la frutta che ti salva da infarto e ictus

Le antocianine presenti in alcuni tipi di frutta rappresentano uno scudo per la salute del cuore

Crostata senza glutine con marmellata di pesche

Una ricetta buona e sana, adatta anche ai celiaci

Pane di zucca: dalla Pianura Padana con delizia

È un tipico pane della bassa Pianura Padana dove si prepara con le meravigliose zucche mantovane

Il tempo dei carciofi: proprietà benefiche e trucchi per cucinarli

Da gustare da novembre ad aprile, ottimi per gli effetti farmacologici e terapeutici su fegato e cistifellea

Pisciammare: la nutriente colazione del passato

Un tempo si preparava per andare a lavorare nei campi, oggi può costituire un pasto sano e nutriente

4 ottimi motivi per mangiare i cavoli

Ortaggio antinfiammatorio e anti-raffreddore per eccellenza, da preferire crudo o al vapore

Come pulire e cucinare il cardo

Le sue coste sono molto ricche di acqua e fibre, vitamine B e C, sali minerali