I cookie permettono il funzionamento di alcuni servizi di questo blog. Utilizzando questi servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.

Dettagli OK

Meglio adottare un animale di razza o di strada?

Entrambe le soluzioni hanno dei pro e hanno dei contro, vediamole insieme

Pubblicato il 20/11/2015 da Alessio Giordana
Copia ed incolla il codice nel tuo sito

La diatriba "meglio animale di razza o meglio animale da strada" è una diatriba eterna alla quale non si arriverà mai a una conclusione. Entrambe le soluzioni hanno dei pro e hanno dei contro. E' chiaro che in un canile o in un gattile si tratta di un animale provato già dalla vita che ha avuto dei problemi ed è un’opera altamente meritoria; non va per questo demonizzato chi, amante di una particolare razza o di un particolare tipo di animale, decide di spendere dei soldi per avere l’animale che lo soddisfa.

Come dicevamo nello scorso video, anche qui vale lo stesso discorso: prendere un animale in maniera da poterne soddisfare le esigenze, dare priorità alle esigenze dell’animale rispetto alle proprie! Il nostro può essere un gusto estetico, le loro sono vere e proprie esigenze. Se abiti in un appartamento di 35 metri quadrati non ti prendere un levriero afgano, se abiti in campagna non ti prendere un Maine Coon che è un gatto che ha una spiccata attitudine per l’esterno quindi è possibile che esca e non torni più. Le scelte come sempre vanno ponderate e riflettute a lungo.

Scegliere un animale di razza vuole dire prendere un animale che è stato allevato e cresciuto da allevatore, la stragrande maggioranza coscienziosi che hanno speso dei soldi per garantirne la linea di sangue, la salubrità e esaltare determinate caratteristiche: tutto questo ha ovviamente un costo che poi si coagula nel prezzo di acquisto.

Prendere un animale in una struttura vuole dire prendersi cura di un animale che ne ha veramente bisogno, ma parimenti non sappiamo con certezza cosa ci mettiamo in casa, se è un cane per esempio mordace perché è stato maltrattato da piccolo, piuttosto che un gatto con delle malattie croniche che al momento non sono state evidenziate e quant’altro, nonostante la scrupolosità dei controlli veterinari che possono essere effettuati.

Quindi da una parte c’è la razza, una maggiore garanzia di salubrità, dall’altra c’è l’opera altamente meritoria di avere salvato un animale da un destino che comunque non era consono, non era giusto, era crudele.

Non perderti gli aggiornamenti della pagina Facebook del dottor. Giordana



banner basso postfucina





Alessio Giordana

Alessio Giordana
Medico Veterinario

Laureato nel 1985 in Medicina Veterinaria, formato per anni nella più titolata clinica di torino, da 15 anni ho il mio ambulatorio a Milano. Da 30 anni mi occupo della salute e del benessere degli animali da compagnia. Seguo allevamenti felini titolati a livello ... LEGGI »

Seguilo su:Blog


  • Segui Prevenzione a Tavola:





Leave a Reply

NOTIZIE + RECENTI

10 validissimi motivi per mangiare i semi di zucca

I semi di zucca hanno proprietà straordinarie e benefici per il nostro organismo

È tempo di barbabietole, ricchissime di benefici

Riduce la pressione del sangue, migliora le prestazioni fisiche e mentali, stimola il dimagrimento

Corbezzolo, il preziosissimo frutto autunnale

Alla scoperta del corbezzolo, frutto presente nelle aree mediterranee, ricco di proprietà e dai mille usi in cucina

La frutta secca non fa ingrassare e protegge dalle malattie cardiovascolari

Un nuovo studio indica quanti grammi mangiarne tutti i giorni per evitare l'aumento di peso

Salutiamo l’estate con i corsi di Prevenzione a tavola a metà prezzo

Fino a lunedì 23 settembre 2019, giorno dell'equinozio d'autunno

Corsi - Prevenzione a tavola

Fichi, il frutto di fine estate alleato dell’intestino

Antiossidanti e antinfiammatori. Ecco la ricetta della marmellata di fichi senza zucchero

La pizza contrasta alcune malattie e allunga la vita

Deve però essere preparata in Italia con ingredienti italiani: la pizza vince l'Ig Nobel 2019 per la medicina

Troppo sale, grassi e zuccheri nella carne ‘vegetale’

Una ricerca analizza hamburger, falafel, salsicce, polpette a base di tofu, soia e cereali. I risultati non sono entusiasmanti.

Corsi - Prevenzione a tavola

Queste bibite aumentano il rischio di morte

Studio condotto su dieci paesi relativo consumo di bibite, sia zuccherate sia con dolcificanti ipocalorici,

Mangi e non ingrassi? Ecco svelato il motivo

Un nuovo studio chiarisce ora il motivo di questa fortuna. E c'entrano le cellule adipose

Il vino rosso protegge l’intestino, combatte l’obesità e il colesterolo cattivo

Nuova ricerca rivela i benefici del vino rosso, basta anche un bicchiere ogni due settimane

Sindrome da rientro? Bastano 8 bicchieri d’acqua al giorno

Una corretta idratazione e una sana alimentazione garantiscono un ritorno più soft alla vita di tutti i giorni

Proteine vegetali per vivere più a lungo e in salute

Cala il rischio generale e quello per cause cardiovascolari, le conferme di un nuovo studio

Muore meno di malattie croniche chi mangia verdura, frutta e proteine vegetali

Questo dicono i risultati molto chiari di un nuovo studio

Due cibi potrebbero essere in grado di proteggere dalle demenze

La fosfatidilcolina potrebbe essere la sostanza protettiva contro l'Alzheimer e demenze