I cookie permettono il funzionamento di alcuni servizi di questo blog. Utilizzando questi servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.

Dettagli OK

Bevande dietetiche favorirebbero infarti e ictus

Uno studio ha scoperto che le bevande dietetiche sono collegate alle malattie cardiovascolari

Pubblicato il 20/11/2015 da Prevenzione a tavola

Le bevande dietetiche saranno meno caloriche dei rispettivi prodotti "basic", eppure per loro non manca un collegamento con le malattie cardiovascolari. A stabilire questa preoccupante associazione è stato uno studio basato sui dati dell'osservatorio del Women's Health Initiative (WHI), che ha preso in esame la situazione clinica di quasi 60.000 donne in età da menopausa, osservando una correlazione tra il consumo di bevande dietetiche – e dunque di dolcificanti artificiali – e le malattie cardiache. I risultati della ricerca sono stati esposti all'annuale incontro scientifico dell'American College of Cardiology a Washington.

Leggi anche Coca Cola Light, Zero e classica: quali le differenze?

L'età media delle donne prese in esame è stata di 62,8 e nessuna di loro aveva sofferto in precedenza di malattie cardiovascolari. Dopo un periodo medio di osservazione di circa nove anni, l'8,5% delle donne che avevano consumato quotidianamente tra una e due bevande dietetiche al giorno (ossia 33-66 centilitri) è andato incontro ad ictus ischemico, infarto, insufficienza cardiaca congestizia, malattia arteriosa periferica o morte cardiovascolare. Percentuale che è scesa al 6,9% nelle donne che hanno bevuto 5-7 bevande a settimana, a 6,8% per consumi tra 1 e 4 bevande a settimana, e che è poi risalita al 7,2% tra coloro che hanno consumato tra zero e tre bevande dietetiche al mese. Ha spiegato il dottor Ankur Vyas, ricercatore della University of Iowa e coordinatore dello studio, che "i nostri risultati sono in linea e sviluppano studi precedenti che mostrano un'associazione tra bevande dietetiche e sindrome metabolica".

Potrebbe interessarti anche Le 6 regole per prevenire le malattie cardiovascolari

Si tratta tuttavia solo di un'associazione e non di una relazione causa-effetto. Lo stesso dottor Vyas ha chiarito che "non possiamo dire che le bevande dietetiche causare questi problemi". Sui dati presi in esame possono influire infatti altre variabili. Le donne che consumavano più due bevande dietetiche al giorno, infatti, erano in media più giovani, più inclini al vizio del fumo, in sovrappeso, ipertese e con una maggiore prevalenza di diabete. D'altro canto, il consumo di bevande dietetiche potrebbe rappresentare la reazione personale ad una dieta sbagliata. Stabilita la correlazione, dunque, diventa opportuno – osserva ancora il dottor Vyas – proseguire nello studio ed estendere il campione preso in esame. (Fonte)



banner basso postfucina







  • Segui Prevenzione a Tavola:





Leave a Reply

NOTIZIE + RECENTI

Pane di zucca: dalla Pianura Padana con delizia

È un tipico pane della bassa Pianura Padana dove si prepara con le meravigliose zucche mantovane

Il tempo dei carciofi: proprietà benefiche e trucchi per cucinarli

Da gustare da novembre ad aprile, ottimi per gli effetti farmacologici e terapeutici su fegato e cistifellea

Pisciammare: la nutriente colazione del passato

Un tempo si preparava per andare a lavorare nei campi, oggi può costituire un pasto sano e nutriente

4 ottimi motivi per mangiare i cavoli

Ortaggio antinfiammatorio e anti-raffreddore per eccellenza, da preferire crudo o al vapore

Come pulire e cucinare il cardo

Le sue coste sono molto ricche di acqua e fibre, vitamine B e C, sali minerali

Corsi - Prevenzione a tavola

Ricetta del Pan dei morti senza zucchero

Una versione senza zucchero e con farina integrale del Pan dei morti

La ricetta del castagnaccio

Ecco la ricetta sana e genuina del castagnaccio, senza zucchero o latte

Alla scoperta della Batata, la patata a basso indice glicemico

La batata è il tubero della salute: proprietà nutrizionali e qualche ricetta

Corsi - Prevenzione a tavola

La pasta non fa ingrassare ma rende felici

Gli endocrinologi svelano come godersi un piatto di pasta senza ingrassare

Maltagliati di farro con borlotti e castagne

Una ricetta autunnale, sana e golosa

Zuppa di lenticchie con castagne

Ricetta sana e gustosa, perfetta per l'autunno

Come scegliere una buona zucca? Ecco le differenze tra le diverse qualità

Mantovana, Delica, Napoletana, Violina: perché fanno bene e come cucinarle

6 ottimi motivi per mangiare finocchi

I finocchi rappresentano un ottimo alimento per il nostro organismo

Anemia da carenza di ferro? Ecco cosa mangiare

Quali sono i cibi che ne contengono di più?

Alla scoperta del topinambur, l’ortaggio che vi cambierà la vita

Il topinambur combina proprietà diuretiche con doti benefiche per abbassare la glicemia