I cookie permettono il funzionamento di alcuni servizi di questo blog. Utilizzando questi servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.

Dettagli OK

Antibiotici negli allevamenti: conseguenze per l’uomo e l’ambiente

L'Italia si pone tra i Paesi Europei con maggior consumo di antibiotici: quali i rischi?

Pubblicato il 11/11/2015 da
Copia ed incolla il codice nel tuo sito

Secondo dati dell’agenzia italiana del farmaco (AIFA), l’Italia si pone tra i Paesi Europei con maggior consumo di antibiotici, addirittura doppio rispetto a Germania e Regno Unito, con un aumento del consumo del 18% tra gli anni 2000 e 2007. Come diretta conseguenza dell’abuso e della scorretta assunzione di antibiotici, l’Italia risulta inoltre tra i Paesi Europei con il più alto tasso di antibiotico-resistenza.

Sin dagli anni ’50, gli antibiotici utilizzati nel settore veterinario sono stati un mezzo per il controllo delle malattie infettive negli animali. Questi prodotti hanno importanza fondamentale non solo per il benessere dell’animale, ma anche per garantire la produzione di alimenti non contaminati, soprattutto in contesti legati agli allevamenti intensivi dove il propagarsi di infezioni costituisce un grave problema per la salute dei consumatori e un importante danno economico per i produttori.

Spesso, tuttavia, la somministrazione di antibiotici negli allevamenti non avviene per scopi terapeutici, ma è finalizzata ad una crescita più rapida dell’animale.

La promozione della crescita mediata da antibiotici somministrati nel mangime, avviene tramite alterazioni del microbioma intestinale dell’animale, con conseguente migliore digestione e miglior assorbimento metabolico di nutrienti. Questo processo favorisce lo sviluppo dell’antibiotico resistenza negli allevamenti, e attraverso il consumo di prodotti animali, il suo trasferimento dall’animale all’uomo.

5 accortezze per prevenire l’antibioticoresistenza:

  •  1.       Prestando attenzione nell’acquisto di carni e prodotti alimentari provenienti da allevamenti controllati sull’utilizzo di antibiotici
  • 2.       Non assumendo antibiotici (che sarebbero inefficaci) in caso di infezioni virali, come il comune raffreddore, la maggior parte dei mal di gola e l’influenza.
  • 3.       Assumendo gli antibiotici solo ed esattamente come prescritto dal medico.
  • 4.       Approfondendo con il vostro medico l’entità di eventuali infezioni batteriche, l’assenza di un’infezione batterica non richiede l’assunzione di antibiotici
  • 5.       Lavando frutta e verdura, soprattutto se sono consumate crude, in modo da eliminare eventuali batteri

 Fonte: Blog AIRIcerca



banner basso postfucina







  • Segui Prevenzione a Tavola:





Leave a Reply

NOTIZIE + RECENTI

Pesche all’aroma di lavanda

Luglio ormai è arrivato e ci concediamo una ricetta fresca e nutriente, perfetta per la stagione estiva

Borragine in crosta

Una ricetta molto stuzzicante, squisita ma anche semplicissima da preparare

Portulaca, la pianta infestante ottima per la salute (e una ricetta)

Gli usi nella medicina tradizionale sono noti sin dall'antichità, vi proponiamo una ricetta sfiziosa e veloce per riscoprirne tutti i benefici

Risotto ai sapori di bosco con porcini e mirtilli

Dalle bontà dell'orto e del bosco, un risotto originale e squisito ispirato a un'antica ricetta, preparato a partire da riso integrale già cotto

Insalata di lenticchie con salsa al profumo di menta

Comoda anche da portare a lavoro, proponiamo una freschissima insalata di lenticchie con asparagi in salsa preparata con la menta

Corsi - Prevenzione a tavola

Amarene, visciole e marasche: sicuri di conoscere queste varietà?

Il ciliegio acido si distingue in diverse categorie: le amarene, le visciole e le marasche.

Insalata di barbabietola con granola di noci

Come preparare una deliziosa insalata a base di barbabietola con funghi in salsa agro e granola di noci

8 buoni motivi per mangiare le albicocche

Proteggono gli occhi, la regolarità intestinale, contrastano i sintomi della menopausa e riducono la glicemia: ecco perché le albicocche fanno così bene

Corsi - Prevenzione a tavola

Pancake senza glutine con giuggiole

Una ricetta squisita, facilissima e naturalmente dolce

I ravanelli fanno benissimo al nostro organismo

Ha importanti facoltà antiossidanti e depurative, un ottimo aiuto per il fegato e la cistifellea

Nespole, il toccasana della primavera

Consigliate per chi soffre di problemi renali e al fegato, oltre che per altri disturbi

Ciliegie, il regalo di fine primavera (e una ricetta)

Da metà maggio la natura ci regala le ciliegie, un frutto ricco di vitamine e sali minerali, ma povero di calorie: uno spuntino perfetto

La ricetta dei Pisarei e fasò

Oggi impariamo a preparare i pisarei, classici gnocchetti di farina e pan grattato della provincia di Piacenza conditi con fagioli borlotti e pomodoro

I cibi che proteggono occhi e vista

La salute degli occhi e il corretto funzionamento della vista passano anche dalla tavola. Ecco i cibi che contrastano o prevengono malattie degenerative oculari, come glaucoma e cataratta)

Crostata con kanten alle ciliegie

Oggi prepariamo una torta squisita, con la base della crostata e la parte superiore di kanten di ciliegie