I cookie permettono il funzionamento di alcuni servizi di questo blog. Utilizzando questi servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.

Dettagli OK

Le diete estreme seguite per pochi giorni non fanno male

Le diete talebane per pochi giorni non creano nessun problema all'organismo, basta non esagerare

Pubblicato il 09/11/2015 da Roberto Verna
Copia ed incolla il codice nel tuo sito

Le diete talebane (le diete estreme in cui si mangiano, per esempio, solo proteine) seguite per pochi giorni non creano nessun problema all'organismo, ma nel lungo periodo i loro effetti collaterali sono numerosi.

La dieta mediterranea ha la grande proprietà di avere i carboidrati, i grassi buoni, quelli che favoriscono la costruzione dell’organismo, che favoriscono la costruzione degli ormoni, degli ormoni sessuali, ma anche la fluidità del sangue: perché l’olio d’oliva fa bene, i grassi omega 3 o omega 6 che sono contenuti nel pesce fanno bene!

Nella dieta mediterranea c’è la bellezza della varietà, ci sono centinaia di ricette di pasta, centinaia di ricette di riso, l’importante è mantenere alta  l’attenzione su cosa si sta mangiando. Certo se pensiamo di fare antipasto, primo, secondo, contorno, frutta e dolce o dolce e frutta, magari finendo pure con l’amaro tutti i giorni diventa un po’ difficile! Le generazioni immediatamente precedenti a noi avevano una vita diversa, fatta in media di un lavoro dalle 8 alle 14, alle 14,30 il pasto principale della giornata, primo, secondo, contorno e frutta, una merendina forse verso le 17, poi c’era la pennichella e la sera un pasto leggero.

Oggi le cose sono cambiate per esigenze di vita, esigenze sociali e si può anche decidere per qualche giorno di mangiare solo proteine. Le proteine hanno la proprietà di essere stimolanti il metabolismo, però oltre 5/6/7 giorni si va incontro a danni reali, per esempio al fegato o si può assistere a un decadimento del tono dell’umore perché i carboidrati servono anche perché danno soddisfazione a livello psicologico. La soddisfazione di un piatto di pasta non la dà la bistecca e non la dà purtroppo neanche il pesce. Quest'ultimo, è importante sottolinearlo, fa benissimo. Bisognerebbe mangiarne almeno 3 volte a settimana: salmone, sgombro, aringhe, acciughe, le sardine, il pesce azzurro (che contengono omega 3), merluzzo, baccalà (omega 6).

Quindi le diete talebane le eviterei in modo assoluto, ma se seguite per una settimana non succede nulla!



banner basso postfucina





Roberto Verna

Roberto Verna
Patologo clinico e medico dello sport

Professore Ordinario di Patologia Clinica e Direttore del Centro di Ricerca per la Medicina e il Management dello Sport dell’Università degli Studi di Roma La Sapienza. Già Presidente dell'Associazione Italiana di Patologia Clinica e Medicina Molecolare è ora Past President della Società Italiana di Patologia Clinica e Medicina di ... LEGGI »

Seguilo su:Blog


  • Segui Prevenzione a Tavola:





NOTIZIE + RECENTI

Ecco cosa succede a mangiare un uovo al giorno

Nuovo studio riabilita l'alimento: riduce il rischio cardiovascolare

Ecco i cibi che causano 500mila morti l’anno per malattie di cuore

Da Oms guerra a grassi trans, eliminarli dalla dieta

Frutta verdure e pesce tengono le rughe lontane

A evidenziarlo è uno studio dell'Erasmus Medical Centre di Rotterdam

Olio extravergine d’oliva: meglio DOP o IGP?

Il legame col territorio è dunque più forte nel DOP piuttosto che nell’IGP

Perché scegliere una birra artigianale?

Tra le altre cose ha un maggiore contenuto in vitamine e minerali rispetto ad una birra filtrata

Corsi - Prevenzione a tavola

Ecco cosa succede al cervello se mangiamo cioccolato fondente

Il cioccolato fondente è anti-infiammatorio e antistress

Il miglio previene diabete e cancro

È un cereale ricco di ferro, fosforo, magnesio, vitamine del gruppo B e soprattutto di acido folico

La carne dei fast food è da demonizzare?

Basta evitare patatine fritte, salse e bevande zuccherate e tenere a mente le raccomandazioni anti-cancro

Corsi - Prevenzione a tavola

Gli effetti di verdure, yogurt, tè e cioccolato sul fegato

Studio su cirrosi epatica, più diversità batteri intestino

La frutta secca fa battere il cuore a un ritmo regolare

Il consumo riduce il rischio di fibrillazione atriale

Perché scegliere i grani antichi?

Coltivare i grani antichi significa salvaguardare queste specie vegetali ed impedire che si estinguano

I ravanelli fanno benissimo al nostro organismo

Ha importanti facoltà antiossidanti e depurative, un ottimo aiuto per il fegato e la cistifellea

Cosa succede se si beve una birra in gravidanza?

Anche le bevande con gradazione alcolica medio-bassa sono pericolose in gravidanza

Ecco come scegliere il miglior olio extravergine d’oliva

Il miglior olio evo? Fruttato, amaro e piccante

Latte di mandorla: ottimo alleato per le ossa

Tra le bevande vegetali, è quello che contiene un maggior quantitativo di calcio, magnesio e fosforo