I cookie permettono il funzionamento di alcuni servizi di questo blog. Utilizzando questi servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.

Dettagli OK

Gli usi terapeutici delle sanguisughe

Il segreto del successo del trattamento con le sanguisughe risiede nel secreto della saliva di questi animali

Pubblicato il 04/11/2015 da Prevenzione a tavola
Copia ed incolla il codice nel tuo sito

Come agiscono

Il segreto del successo del trattamento con le sanguisughe risiede nel secreto della saliva di questi animali. Contiene numerose  sostanze ad azione curativa. Si conoscono diversi meccanismi d’azione delle sanguisughe: l’inibizione della coagulazione può condurre ad un miglioramento della fluidità del sangue, specialmente quando è denso. Tramite l’effetto sulla parete interna dei vasi sanguigni e su determinati componenti del sangue può essere prevenuta una trombosi. Anche piccoli coaguli possono essere sciolti. Spesso dopo un trattamento con le sanguisughe si osserva una riduzione del dolore.

Le sanguisughe possono drenare e depurare il corpo umano. Ogni trattamento corrisponde ad una piccola perdita di sangue, a cui il nostro corpo risponde con una nuova produzione di sangue. Questo è un ottimo stimolo per il midollo osseo, che rimane in esercizio.

Cosa curano

Con le sanguisughe si possono alleviare disturbi molto diversi. Tra gli altri troviamo:

  • ·         trombosi,
  • ·         ematomi,
  • ·         vene varicose,
  • ·         infiammazioni delle vene,
  • ·         calcificazione dei vasi sanguigni,
  • ·         reumatismi, usura delle articolazioni dolorosa ( ad esempio artrosi),
  • ·         crampi muscolari (ad esempio crampi del polpaccio),
  • ·         strappi,
  • ·         stiramenti,
  • ·         distorsioni,
  • ·         mal di schiena,
  • ·         cefalee,
  • ·         disturbi legati alle mestruazioni,
  • ·         rumori nelle orecchie
  • ·         eruzioni cutanee

Effetti

Un trattamento con le sanguisughe causa diversi fenomeni concomitanti.

Emazia locali. Una leggera emazia nel punto dove sono state applicate è normale e corrisponde al concetto del trattamento

Reazioni locali. Dopo il trattamento il punto dove sono state applicate le sanguisughe può arrossarsi, gonfiarsi leggermente o causare prurito. Talvolta si può formare anche un piccolo ematoma, che in genere sparisce completamente entro una settimana.

Reazioni circolatorie. Talvolta ci possono essere leggere reazioni del sistema circolatorio.

Comunque pianificare una giornata di riposo per il giorno del trattamento, durante la quale possa rimanere sdraiato a lungo e bere molto (Fonte)



banner basso postfucina







  • Segui TV:


NOTIZIE + RECENTI

La proteina dei broccoli che spegne i tumori

Nuovo studio scopre virtù di una proteina contenuta in tutte le 'crucifere', broccoli, cavolfiore, cime di rapa

Le straordinarie virtù dell’avocado

Riduce la fame e il peso, protegge il cuore e contrasta il diabete perché riduce i picchi glicemici

Nespole, il toccasana della primavera

Consigliate per chi soffre di problemi renali e al fegato, oltre che per altri disturbi

I cibi che sembrano genuini ma provocano il diabete

Influenzano il metabolismo, provocando aumento di peso e resistenza all'insulina. Nuova ricerca ha scoperto i cibi responsabili

Se mangi i fagiolini la tua salute ti ringrazierà

Ecco perché fanno bene. E poi: trucchi per scegliere i fagiolini migliori e cuocerli senza perdere le proprietà nutritive

Corsi - Prevenzione a tavola

Dieta sana: quali sono i nutrienti essenziali per un’alimentazione corretta?

Scoperti i cibi che contrastano il tumore alla vescica

La ricerca è stata condotta dall’Istituto nazionale tumori di Milano

Le uova proteggerebbero la vista degli anziani da una malattia della retina

Ecco quante uova bisognerebbe mangiare a settimana, secondo la rivista Clinical Nutrition

Corsi - Prevenzione a tavola

Fave, il regalo primaverile che fa bene alla salute (e due ricette)

Regolano l'intestino, controllano glucosio e colesterolo nel sangue. Ma sono tossiche per alcuni.

Le mele ci stanno avvelenando?

Il Codacons denuncia la presenza di troppi pesticidi sulla buccia delle mele del supermercato

L’alimentazione sbagliata uccide più del fumo e della pressione alta

A livello globale una morte su 5 è riconducibile a un'alimentazione scorretta, povera di cereali integrali e verdure

Solo pensare al caffè ci rende più attenti e lucidi

Nuovo studio svolto dall'Università di Toronto pubblicato sulla rivista scientifica Consciousness and Cognition

Prevenzione a tavola: un commento da condividere

Le domande di una nostra studentessa sono diventate un post con i consigli e una ricetta di Elena Alquati

Il colesterolo delle uova mette a rischio il cuore?

Nuovo studio riapre il dibattito sulle uova

Arriva la quinoa tutta italiana

Una varietà adattabile alle nostre condizioni climatiche di quinoa, lo pseudocereale delle Ande