I cookie permettono il funzionamento di alcuni servizi di questo blog. Utilizzando questi servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.

Dettagli OK

Le abitudini scorrette che causano il torcicollo

Ecco le cause e i rimedi per alleviare la cervicomialgia, comunemente detta torcicollo

Pubblicato il 02/11/2015 da Luigi Mazzoleni
Copia ed incolla il codice nel tuo sito

Il torcicollo è il nome comunemente utilizzato per indicare la cervicomialgia, la patologia legata al dolore al collo. Si tratta di una patologia comunissima: insieme alla lombalgia è sicuramente una tra le patologie che interessa il più grande numero di pazienti.

CAUSE

Di solito si sviluppano per difetti posturali o per posture scorrette: da quella al lavoro, a scuola, a causa di pesanti attività lavorative. Ma ne soffrono anche coloro che viaggiano molto e sono costretti a stare molto tempo in macchina o in aereo. Non dimentichiamo anche le posture notturne: molto spesso un cuscino molto alto e rigido può portare a avere problemi di cervicale. Molto meglio un cuscino più basso ed eventualmente un cuscino ortopedico. Anche il clima può causare cervicomialgia: per esempio l’umidità, il freddo, anche perché aumenta la contrattura della muscolatura, quindi può portare a avere problemi. Il banale capello bagnato -  quando uno non se li asciuga e quindi resta umidità nella zona del collo - non è sicuramente la causa principale della cervicalgia ma causare gravi conseguenze nei pazienti che sono già predisposti.

RIMEDI

Bisogna correggere le abitudini scorrette: quindi cambiare cuscino adatto, a volte anche materasso materasso, asciugarsi i capelli e soprattutto andare a lavorare sulla postura corretta. Inoltre è indispensabile fare dell’attività sportiva, della ginnastica o della rieducazione posturale.

Le altre terapie, dalla farmacologia, alle infiltrazioni, dalle terapie fisiche, molto spesso sono dei palliativi, perché sì può risolvere il problema momentaneamente, si elimina il sintomo, ma alla lunga se manteniamo le nostre abitudini scorrette il problema si ripresenta. Quindi per risolverlo in modo definitivo è necessario dedicarsi a un’attività consona alla soluzione del problema, con le indicazioni che ho precedentemente descritto.

Parlando di posture a lavoro, soprattutto per chi sta alla scrivania, magari al computer, è fondamentale avere una sedia ergonomica con un piccolo schienale che permetta di avere una postura a 90°, con una schiena molto dritta, la posizione del computer e delle tastiere in particolare deve essere anche questa ergonomica per evitare di averla troppo alta o troppo massa, e il monitor a una distanza giusta per evitare di abbassare troppo il collo o alzarlo troppo, o averlo sempre in una posizione ruotata rispetto all’asse principale.

Potrebbe interessarti anche Le calzature adatte per evitare patologie articolari

Non perderti gli aggiornamenti della pagina Facebook del dott. Mazzoleni



banner basso postfucina





Luigi Mazzoleni

Luigi Mazzoleni
Ortopedico e traumatologo

Il Dott. Luigi Maria Mazzoleni è un medico chirurgo specializzato in ortopedia e traumatologia che vanta oltre 1000 operazioni chirurgiche da primo chirurgo e la collaborazione con illustri ortopedici italiani e non. Il Dott. Mazzoleni visita come ortopedico a Milano e in altre sedi sul territorio nazionale in Sicilia, Puglia e Calabria. Oltre ... LEGGI »

Seguilo su:Blog


  • Segui Prevenzione a Tavola:





Leave a Reply

NOTIZIE + RECENTI

Il caffè può rallentare il Parkinson

I ricercatori hanno scoperto le potenzialità di due composti del caffè

Cos’è il Miso e perché dovresti inserirlo nella tua alimentazione

Il miso protegge lo stomaco e l'intestino, migliora la digestione e sconfigge il gonfiore addominale

Bietola, da gustare tutto l’anno

Trucchetti e consigli di cottura e conservazione, più due ricette

Ceci alle erbe aromatiche

Oggi vi prepongo una ricetta facile e veloce

Zuppa di Orzo alle erbe, le ricette dell’antica Roma

Oggi vi propongo una ricetta invernale che pare piacesse molto anche agli antichi romani: l'Orzo “speciale” alle erbe!

Corsi - Prevenzione a tavola

Le virtù del cardo, parente stretto del carciofo

Tra le tante proprietà del cardo emerge quella protettiva per il fegato e quella anti-tumorale

Sicuri di conoscere tutte le proprietà dello scalogno?

Ricostituente, digestivo, disintossicante. Ecco come usarlo in cucina

La ricetta dello strudel di zucca

Oggi prepariamo un dolce buono e sano che non ci farà sentire in colpa, lo strudel di zucca

Corsi - Prevenzione a tavola

Ecco la frutta che ti salva da infarto e ictus

Le antocianine presenti in alcuni tipi di frutta rappresentano uno scudo per la salute del cuore

Crostata senza glutine con marmellata di pesche

Una ricetta buona e sana, adatta anche ai celiaci

Pane di zucca: dalla Pianura Padana con delizia

È un tipico pane della bassa Pianura Padana dove si prepara con le meravigliose zucche mantovane

Il tempo dei carciofi: proprietà benefiche e trucchi per cucinarli

Da gustare da novembre ad aprile, ottimi per gli effetti farmacologici e terapeutici su fegato e cistifellea

Pisciammare: la nutriente colazione del passato

Un tempo si preparava per andare a lavorare nei campi, oggi può costituire un pasto sano e nutriente

4 ottimi motivi per mangiare i cavoli

Ortaggio antinfiammatorio e anti-raffreddore per eccellenza, da preferire crudo o al vapore

Come pulire e cucinare il cardo

Le sue coste sono molto ricche di acqua e fibre, vitamine B e C, sali minerali