Le abitudini scorrette che causano il torcicollo

Il torcicollo è il nome comunemente utilizzato per indicare la cervicomialgia, la patologia legata al dolore al collo. Si tratta di una patologia comunissima: insieme alla lombalgia è sicuramente una tra le patologie che interessa il più grande numero di pazienti.

CAUSE

Di solito si sviluppano per difetti posturali o per posture scorrette: da quella al lavoro, a scuola, a causa di pesanti attività lavorative. Ma ne soffrono anche coloro che viaggiano molto e sono costretti a stare molto tempo in macchina o in aereo. Non dimentichiamo anche le posture notturne: molto spesso un cuscino molto alto e rigido può portare a avere problemi di cervicale. Molto meglio un cuscino più basso ed eventualmente un cuscino ortopedico. Anche il clima può causare cervicomialgia: per esempio l’umidità, il freddo, anche perché aumenta la contrattura della muscolatura, quindi può portare a avere problemi. Il banale capello bagnato –  quando uno non se li asciuga e quindi resta umidità nella zona del collo – non è sicuramente la causa principale della cervicalgia ma causare gravi conseguenze nei pazienti che sono già predisposti.

RIMEDI

Bisogna correggere le abitudini scorrette: quindi cambiare cuscino adatto, a volte anche materasso materasso, asciugarsi i capelli e soprattutto andare a lavorare sulla postura corretta. Inoltre è indispensabile fare dell’attività sportiva, della ginnastica o della rieducazione posturale.

Le altre terapie, dalla farmacologia, alle infiltrazioni, dalle terapie fisiche, molto spesso sono dei palliativi, perché sì può risolvere il problema momentaneamente, si elimina il sintomo, ma alla lunga se manteniamo le nostre abitudini scorrette il problema si ripresenta. Quindi per risolverlo in modo definitivo è necessario dedicarsi a un’attività consona alla soluzione del problema, con le indicazioni che ho precedentemente descritto.

Parlando di posture a lavoro, soprattutto per chi sta alla scrivania, magari al computer, è fondamentale avere una sedia ergonomica con un piccolo schienale che permetta di avere una postura a 90°, con una schiena molto dritta, la posizione del computer e delle tastiere in particolare deve essere anche questa ergonomica per evitare di averla troppo alta o troppo massa, e il monitor a una distanza giusta per evitare di abbassare troppo il collo o alzarlo troppo, o averlo sempre in una posizione ruotata rispetto all’asse principale.

Potrebbe interessarti anche Le calzature adatte per evitare patologie articolari

Non perderti gli aggiornamenti della pagina Facebook del dott. Mazzoleni

Condividi il post

Comincia il tuo nuovo stile di vita

Vogliamo divulgare e diffondere consapevolezza alimentare tramite ricette, consigli e organizzazione della dispensa, grazie alle proprietà e benefici degli alimenti.

Tieniti informato

Tieniti in-forma(to)

Iscriviti alla newsletter

Iscriviti per ricevere ogni settimana consigli e ricette

Connettiti con noi sui social

Leggi le ultime e goditi i video su

© Prevenzione a tavola - Partita Iva: 02739610992 - REA: 507759



I nostri corsi sono validati da: