I cookie permettono il funzionamento di alcuni servizi di questo blog. Utilizzando questi servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.

Dettagli OK

Fiuto dei cani infallibile contro il cancro alla prostata

Uno studio rivela la capacità di due esemplari femmine di riconoscere composti volatili all'interno delle urine

Pubblicato il 02/11/2015 da Prevenzione a tavola

Due cani per fiutare e riconoscere il cancro alla prostata dalle urine dei pazienti, con una precisione diagnostica superiore al 97%. E' il risultato di uno studio tutto italiano coordinato dal dottor Gianluigi Taverna dell'istituto clinico Humanitas di Rozzano (Milano), in collaborazione con il centro militare veterinario di Grosseto, e pubblicato sul Journal of Urology. La percezione della malattia delle due femmine di pastore tedesco si è rivelata fino a 5 volte più efficace del test del Psa.

L'esperienza è stata illustrata in occasione del Festival della Scienza, organizzato a Genova dal 22 ottobre all'1 novembre. I test sulla capacità olfattiva dei cani sono stati effettuati su campioni di urina provenienti da oltre 900 uomini, 362 pazienti affetti da cancro alla prostata e 540 soggetti di controllo sani. E' emerso che gli animali erano in grado nella stessa misura di individuare sia il cancro alla prostata a basso rischio che quello in stadio più avanzato.

Tutto è nato dall'intuizione di un medico inglese circa trent'anni fa. "Disse che il suo cane aveva scoperto un melanoma alla moglie, pubblicò la notizia e io lo contattai", spiega Traversa. "Da quel momento incominciai a lavorare per capire se l'esperienza del medico inglese poteva essere fantascienza o realtà", ha aggiunto.

"Il tumore prostatico ha un odore particolare e ora il prossimo passo sarà quello di capire quali sono le molecole e cosa annusa il cane", sottolinea l'esperto, il cui studio ha avuto suscitato l'interesse della comunità scientifica a livello mondiale. "Stiamo collaborando con Stati Uniti, Giappone, Olanda e Inghilterra - ha detto Traversa - per realizzare uno strumento in grado di affiancare il cane e per capire quale tipo di metabolismo neoplastico cellulare determina quell'odore particolare". (fonte)



banner basso postfucina







  • Segui Prevenzione a Tavola:





Leave a Reply

NOTIZIE + RECENTI

La curcuma è in grado di uccidere le cellule tumorali

I ricercatori hanno scoperto che unendola al platino riesce a uccidere le cellule malate

Psoriasi? Ci pensa la dieta mediterranea

Studio condotto su oltre 3500 persone colpite da malattia dà ottimi risultati

Come conservare l’olio extravergine di oliva

Esistono diverse accortezze, come tenere l'olio al riparo da luce, calore e ossigeno

Cosa pensa davvero l’ONU di parmigiano, olio d’oliva e prosciutto

Siamo tornati sull'argomento per fare chiarezza su quello che è avvenuto realmente

Gli alimenti che fanno male alla prostata

Ecco cosa mangiare d'estate per tenere la prostata in salute

Corsi - Prevenzione a tavola

La panzanella: la vera ricetta e le inaspettate proprietà del pane toscano DOP

Mangiare la panzanella può essere estremamente prezioso per il nostro organismo

Bere un tè al giorno protegge il cuore, specie negli anziani

Rallenta la naturale diminuzione del colesterolo Hdl, quello cosiddetto 'buono'

Scoperto perché una mela al giorno leva il medico di torno

Il segreto è contenuto nei polifenoli che hanno un ruolo decisivo nel microbiota dell'intestino

Corsi - Prevenzione a tavola

La ricetta dell’Acquasale pugliese, piatto povero ma ricco

Acquasale, una tipica ricetta Salentina povera negli ingredienti ma ricca in principi nutritivi

I valori nutrizionali della farina di grano duro

La classificazione degli sfarinati e la superiorità nutrizionale della farina integrale e dei suoi derivati

Alla scoperta della Meloncella, frutto-verdura dalle mille virtù

La meloncella del Salento è ricchissima di proprietà nutritive e benefici per il nostro organismo

Conoscete la cottura passiva?

La cottura passiva fa risparmiare e conserva tutti i nutrienti

Il tè verde mantiene il cuore in salute e contrasta l’infarto

Il merito potrebbe essere di una sostanza antiossidante contenuta nel tè verde

Il mango contrasta stitichezza e intestino pigro

Studio rivela che basta un mango uno al giorno

Tutti i nutrienti di cui abbiamo bisogno in un’unica ciotola

Impariamo a preparare la ciotola di Buddha per un pasto sano e completo