I cookie permettono il funzionamento di alcuni servizi di questo blog. Utilizzando questi servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.

Dettagli OK

Le calzature adatte per evitare patologie articolari

Le scarpe che adulti, donne, bambini e sportivi devono utilizzare per evitare problemi al piede e alle articolazioni

Pubblicato il 13/10/2015 da Luigi Mazzoleni
Copia ed incolla il codice nel tuo sito

Quali calzature utilizzare per evitare di incorrere in futuro a patologie legate al piede?

BAMBINI

Nei bambini le calzature più adatte sono quelle con un sostegno della volta plantare accentuato, soprattutto nei ragazzi più piccoli, per permettere di sviluppare un cavismo e evitare di avere un piede piatto in età adulta.

ADULTI

Mentre diverso è il discorso riguardo gli adulti, perché è importante utilizzare delle calzature adatte, principalmente comode a pianta larga e un tacco posteriore piuttosto basso di 1, 2, 3 centimetri massimo. Questa è la calzature migliore per evitare di avere problemi.

DONNE

Nelle donne, la calzatura che viene utilizzata molto spesso è quella con il tacco alto e la punta stretta. Purtroppo, pur essendo una bella calzatura, dà spesso, se utilizzata in modo costante, problemi abbastanza importanti. Il problema che si può sviluppare più facilmente è l’alluce valgo perché avendo un sopraccarico dell’avampiede e avendo una punta molto stretta, può fare sì che l’alluce progredisca, valgizzandosi e quindi avendo il classico alluce valgo; non solo questo tipo di calzatura può portare a avere anche una metatarsalgia, i classici calli che si hanno sotto le dita, anche questo è evitabile con l’utilizzo di una calzatura più adatta.

SPORTIVI

Negli sportivi invece quello che consiglio di solito è utilizzare un plantare su misura perché il piede anche se non patologico, ha sempre comunque delle alterazioni anatomiche che se non sollecitato non si avvertono neanche, ma quando si fanno delle attività sportive a alto impatto, quindi il piede ha delle alte richieste funzionali, questi piccoli difetti vengono amplificati creando poi dei problemi, come delle tendiniti, fasciti. Questi problemi sono evitabili o prevenibili utilizzando dei plantari su misura, possibilmente dinamici, se fatti per gli sportivi, perché permettono al piede di appoggiare su una scuola che è perfettamente combaciante con la propria pianta del piede, andando a correggere tutte le sfumature, un po’ come mettere un guanto su misura.

INFRADITO SI, INFRADITO NO

L’infradito in sé è una calzatura tranquillamente utilizzabile, ma se utilizzata troppo da chi non è abituato, può portare delle tendiniti del tibiale anteriore proprio perché la camminata viene alterata per dover tenere questa ciabatta. Quindi in sé non è una calzatura che può dare patologie, però può sviluppare magari nelle tendiniti proprio perché il piede e il proprio passo non è “abituato” a utilizzarla.

Non perderti gli aggiornamenti della pagina Facebook del dott. Mazzoleni



banner basso postfucina





Luigi Mazzoleni

Luigi Mazzoleni
Ortopedico e traumatologo

Il Dott. Luigi Maria Mazzoleni è un medico chirurgo specializzato in ortopedia e traumatologia che vanta oltre 1000 operazioni chirurgiche da primo chirurgo e la collaborazione con illustri ortopedici italiani e non. Il Dott. Mazzoleni visita come ortopedico a Milano e in altre sedi sul territorio nazionale in Sicilia, Puglia e Calabria. Oltre ... LEGGI »

Seguilo su:Blog


  • Segui Prevenzione a Tavola:





Leave a Reply

NOTIZIE + RECENTI

La carne rossa collegata al rischio infarti e ictus

Troppa carne rossa mette in circolo una sostanza legata al rischio cuore

Non causa solo ipertensione: nuova ricerca svela i rischi del sale

Ecco cosa si rischia con una dieta ad alto contenuto di sale

Il caffè può rallentare il Parkinson

I ricercatori hanno scoperto le potenzialità di due composti del caffè

Cos’è il Miso e perché dovresti inserirlo nella tua alimentazione

Il miso protegge lo stomaco e l'intestino, migliora la digestione e sconfigge il gonfiore addominale

Bietola, da gustare tutto l’anno

Trucchetti e consigli di cottura e conservazione, più due ricette

Corsi - Prevenzione a tavola

Ceci alle erbe aromatiche

Oggi vi prepongo una ricetta facile e veloce

Zuppa di Orzo alle erbe, le ricette dell’antica Roma

Oggi vi propongo una ricetta invernale che pare piacesse molto anche agli antichi romani: l'Orzo “speciale” alle erbe!

Le virtù del cardo, parente stretto del carciofo

Tra le tante proprietà del cardo emerge quella protettiva per il fegato e quella anti-tumorale

Corsi - Prevenzione a tavola

Sicuri di conoscere tutte le proprietà dello scalogno?

Ricostituente, digestivo, disintossicante. Ecco come usarlo in cucina

La ricetta dello strudel di zucca

Oggi prepariamo un dolce buono e sano che non ci farà sentire in colpa, lo strudel di zucca

Ecco la frutta che ti salva da infarto e ictus

Le antocianine presenti in alcuni tipi di frutta rappresentano uno scudo per la salute del cuore

Crostata senza glutine con marmellata di pesche

Una ricetta buona e sana, adatta anche ai celiaci

Pane di zucca: dalla Pianura Padana con delizia

È un tipico pane della bassa Pianura Padana dove si prepara con le meravigliose zucche mantovane

Il tempo dei carciofi: proprietà benefiche e trucchi per cucinarli

Da gustare da novembre ad aprile, ottimi per gli effetti farmacologici e terapeutici su fegato e cistifellea

Pisciammare: la nutriente colazione del passato

Un tempo si preparava per andare a lavorare nei campi, oggi può costituire un pasto sano e nutriente