I cookie permettono il funzionamento di alcuni servizi di questo blog. Utilizzando questi servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.

Dettagli OK

Cosa contiene davvero Pane + Cioccolato del Mulino Bianco?

Come idea non è male, se fosse veramente pane e se il cioccolato fosse di buona qualità

Pubblicato il 06/10/2015 da

Deve essere qualcosa di MOLTO buono, ma semplice. Vero pane: le cose semplici sono sempre le più buone

Così recita lo spot, che potete vedere nel video in alto, della nuova “merenda” del Mulino Bianco: Pane + Cioccolato. Vero pane con dentro una tavoletta di cioccolato. Come idea non è male, se fosse veramente pane e se la cioccolata fosse di buona qualità.

Ingredienti: Pane 69,3% [farina di grano tenero tipo “0”, acqua, zucchero 11%, uova fresche 8,5%, margarina vegetale (grasso di palma, acqua), emulsionanti: mono- e digliceridi degli acidi grassi, aromi, lievito di birra, latte intero in polvere 0,7%, sale, glutine di frumento, semola rimacinata di grano duro, farina di orzo maltato], tavoletta di cioccolato 30,7% [cioccolato (zucchero, pasta di cacao, aroma, burro di cacao, emulsionante: lecitina di girasole), cioccolato al latte (zucchero, latte intero in polvere, burro di cacao, pasta di cacao, lattosio, aroma, emulsionante: lecitina di girasole)].

Leggendo gli ingredienti ci si accorge però che l’impasto del pane non sembra poi tanto tradizionale: zucchero, uova, grasso di palma, latte ed altri minori che generalmente non figurano però nella “ricetta” originale del pane. Abbiamo infatti bisogno di soli 4 semplici ingredienti: farina, acqua, sale e lievito; in questa “rivisitazione” del Mulino Bianco sono circa 13 gli ingredienti utilizzati, alcuni dei quali sembrano più adatti ad un dolce che a un buon panino. La Mulino Bianco ha evidentemente prodotto qualcosa di molto più simile ad una tradizionale merendina.

E il cioccolato? Anche la qualità del cioccolato non è delle migliori. Un buon cioccolato è fondente con una percentuale di cacao di almeno l’80%, come primo ingrediente non ha lo zucchero e comunque questo è preferibile sia integrale di canna. Il cioccolato nella “merendina” è al latte con una percentuale di cacao veramente molto bassa: infatti il primo ingrediente è lo zucchero, mentre il cacao si trova solo al quarto posto; ed è un peccato perché al cacao sono ascritte numerose proprietà, è un buon alimento (da consumare comunque con moderazione).

Analizzando la tabella nutrizionale le cose non migliorano. Ogni merendina contiene ben 2 cucchiaini di zucchero che corrispondono ad 1/4 del peso totale di una merendina. Anche la quantità di grassi saturi è alta, arrivando a coprire ben il 16% del fabbisogno giornaliero di un adulto. Stiamo parlando di un prodotto con un peso veramente irrisorio: ogni “panino” pesa infatti 37,5 gr.

Ancora una volta si cade nell’esigenza da parte delle industrie alimentari di produrre alimenti vendibili e perché lo siano devono rispettare un unico requisito: essere buoni, poi che facciano bene o no è un altro discorso. Forti noi consumatori di una pubblicità conforto, che ci assicura, che ci garantisce un prodotto di ottima qualità come quello fatto in casa, corriamo a farne scorta.

Confrontiamo la stessa merenda con l’equivalente “fatto in casa”. Il pane nella merenda in casa è da farina bianca, il cioccolato è fondente all’85%.

VALORI MEDI

1 Pane + Cioccolato (37,5 gr)

40 gr di pane +

10 gr di cioccolato fondente

Energia Kcal

141

168.6

Grassi

5.3 gr

4.8 gr

di cui saturi

3.1 gr

2.8 gr

Carboidrati

19.7 gr

28.7 gr

di cui zuccheri

9.4 gr

2.2 gr

Ingredienti: Pane (farina 00, acqua, lievito, sale), tavoletta di cioccolato fondente 85% (pasta di cacao, cacao magro, burro di cacao, zucchero integrale di canna)

Il vero panino fatto in casa oltre a un peso maggiore (quindi un potere saziante più alto) contiene meno grassi saturi, ma soprattutto meno zucchero: non si arriva infatti nemmeno a mezzo cucchiaino. Gli ingredienti sono più che dimezzati e non vi è la presenza di aromi e altri additivi.

A voi la scelta…e buona merenda!

Non perderti gli aggiornamenti e gli articoli della dottoressa Cevoli sulla sua pagina Facebook

Pane + Cioccolato la nuova merenda del Mulino Bianco. Leggendo gli ingredienti si rimane un po’ perplessi: non sembra…

Posted by Dott.ssa Chiara Cevoli Biologo Nutrizionista on Lunedì 5 ottobre 2015



banner basso postfucina





Chiara Cevoli

Chiara Cevoli
Biologa Nutrizionista

Laureata in Biologia Applicata alla Ricerca Biomedica presso l'Università di Roma La Sapienza nel 2009 con lode, mi sono da subito interessata alla tematica dell'alimentazione frequentando diversi corsi e collaborando in alcuni Ospedali del Lazio come volontaria. Negli anni successivi è quindi iniziata la mia attività come Biologo Nutrizionista ... LEGGI »

Seguilo su:Blog


  • Segui Prevenzione a Tavola:





Leave a Reply

NOTIZIE + RECENTI

Pesche all’aroma di lavanda

Luglio ormai è arrivato e ci concediamo una ricetta fresca e nutriente, perfetta per la stagione estiva

Borragine in crosta

Una ricetta molto stuzzicante, squisita ma anche semplicissima da preparare

Portulaca, la pianta infestante ottima per la salute (e una ricetta)

Gli usi nella medicina tradizionale sono noti sin dall'antichità, vi proponiamo una ricetta sfiziosa e veloce per riscoprirne tutti i benefici

Risotto ai sapori di bosco con porcini e mirtilli

Dalle bontà dell'orto e del bosco, un risotto originale e squisito ispirato a un'antica ricetta, preparato a partire da riso integrale già cotto

Insalata di lenticchie con salsa al profumo di menta

Comoda anche da portare a lavoro, proponiamo una freschissima insalata di lenticchie con asparagi in salsa preparata con la menta

Corsi - Prevenzione a tavola

Amarene, visciole e marasche: sicuri di conoscere queste varietà?

Il ciliegio acido si distingue in diverse categorie: le amarene, le visciole e le marasche.

Insalata di barbabietola con granola di noci

Come preparare una deliziosa insalata a base di barbabietola con funghi in salsa agro e granola di noci

8 buoni motivi per mangiare le albicocche

Proteggono gli occhi, la regolarità intestinale, contrastano i sintomi della menopausa e riducono la glicemia: ecco perché le albicocche fanno così bene

Corsi - Prevenzione a tavola

Pancake senza glutine con giuggiole

Una ricetta squisita, facilissima e naturalmente dolce

I ravanelli fanno benissimo al nostro organismo

Ha importanti facoltà antiossidanti e depurative, un ottimo aiuto per il fegato e la cistifellea

Nespole, il toccasana della primavera

Consigliate per chi soffre di problemi renali e al fegato, oltre che per altri disturbi

Ciliegie, il regalo di fine primavera (e una ricetta)

Da metà maggio la natura ci regala le ciliegie, un frutto ricco di vitamine e sali minerali, ma povero di calorie: uno spuntino perfetto

La ricetta dei Pisarei e fasò

Oggi impariamo a preparare i pisarei, classici gnocchetti di farina e pan grattato della provincia di Piacenza conditi con fagioli borlotti e pomodoro

I cibi che proteggono occhi e vista

La salute degli occhi e il corretto funzionamento della vista passano anche dalla tavola. Ecco i cibi che contrastano o prevengono malattie degenerative oculari, come glaucoma e cataratta)

Crostata con kanten alle ciliegie

Oggi prepariamo una torta squisita, con la base della crostata e la parte superiore di kanten di ciliegie