I cookie permettono il funzionamento di alcuni servizi di questo blog. Utilizzando questi servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.

Dettagli OK

I presidi naturali che riducono gli effetti collaterali della chemioterapia

Medicine naturali associate ai trattamenti convenzionali danno ottimi risultati nella cura dei tumori

Pubblicato il 05/10/2015 da Mariano Bizzarri
Copia ed incolla il codice nel tuo sito

Rispetto a trent'anni fa oggi quando facciamo la chemioterapia al paziente, molti effetti collaterali riusciamo a trattarli in modo più che soddisfacente, perché abbiamo dei farmaci che bloccano il vomito o che permettono di recuperare i globuli bianchi e i globuli rossi che vengono attaccati durante la chemio.

Disgraziatamente per tanti alti effetti collaterali non abbiamo farmaci di sintesi, ma è qui che ci viene in soccorso la natura. Oggi esistono tanti presidi naturali, dallo zenzero, all'inositolo, ai preparati dell'uva, ai derivati della nux, che ci aiutano a gestire tanti effetti collaterali, come la nausea, la debolezza, che normalmente non potrebbero essere curati con farmaci convenzionali, per il semplice motivo che questi farmaci non ci sono.

L'associazione di questi rimedi soft, di queste medicine naturali ai trattamenti convenzionali, permette quindi, non solo di amplificare la risposta in modo significativo, ma permette altresì al paziente di vivere con maggiore tranquillità e di sperimentare molti meno problemi di quanto non sarebbe possibile, se non fossero presenti questi supporti naturali, che aiutano ad attraversare questa fase difficile della cura dei tumori. Cose che trent'anni fa non esistevano assolutamente.

Guarda anche questo video: Utilità farmacologica delle molecole naturali nella lotta contro il cancro



banner basso postfucina





Mariano Bizzarri

Mariano Bizzarri
Professore e Ricercatore sperimentale

Mariano Bizzarri è nato a Roma il 12/10/1957. Ha studiato in Marocco, Spagna, Francia e Italia. Laurea nel 1981 in Medicina e Chirurgia 110/110 e lode con tesi sperimentale. Nel 2000 ha conseguito il dottorato di ricerca in Chirurgia sperimentale. È stato nominato membro del Consiglio di Amministrazione dell’Università La Sapienza per il ... LEGGI »

Seguilo su:Blog


  • Segui Prevenzione a Tavola:





NOTIZIE + RECENTI

Ecco i cibi che causano 500mila morti l’anno per malattie di cuore

Da Oms guerra a grassi trans, eliminarli dalla dieta

Frutta verdure e pesce tengono le rughe lontane

A evidenziarlo è uno studio dell'Erasmus Medical Centre di Rotterdam

Olio extravergine d’oliva: meglio DOP o IGP?

Il legame col territorio è dunque più forte nel DOP piuttosto che nell’IGP

Perché scegliere una birra artigianale?

Tra le altre cose ha un maggiore contenuto in vitamine e minerali rispetto ad una birra filtrata

Ecco cosa succede al cervello se mangiamo cioccolato fondente

Il cioccolato fondente è anti-infiammatorio e antistress

Corsi - Prevenzione a tavola

Il miglio previene diabete e cancro

È un cereale ricco di ferro, fosforo, magnesio, vitamine del gruppo B e soprattutto di acido folico

La carne dei fast food è da demonizzare?

Basta evitare patatine fritte, salse e bevande zuccherate e tenere a mente le raccomandazioni anti-cancro

Gli effetti di verdure, yogurt, tè e cioccolato sul fegato

Studio su cirrosi epatica, più diversità batteri intestino

Corsi - Prevenzione a tavola

La frutta secca fa battere il cuore a un ritmo regolare

Il consumo riduce il rischio di fibrillazione atriale

Perché scegliere i grani antichi?

Coltivare i grani antichi significa salvaguardare queste specie vegetali ed impedire che si estinguano

I ravanelli fanno benissimo al nostro organismo

Ha importanti facoltà antiossidanti e depurative, un ottimo aiuto per il fegato e la cistifellea

Cosa succede se si beve una birra in gravidanza?

Anche le bevande con gradazione alcolica medio-bassa sono pericolose in gravidanza

Ecco come scegliere il miglior olio extravergine d’oliva

Il miglior olio evo? Fruttato, amaro e piccante

Latte di mandorla: ottimo alleato per le ossa

Tra le bevande vegetali, è quello che contiene un maggior quantitativo di calcio, magnesio e fosforo

Come orientarsi tra i diversi tipi di farina

La nutrizionista spiega la differenza tra farine integrali, tipo 00, tipo 0, tipo 1, tipo 2, di manitoba, di grano duro, di grano tenero