I cookie permettono il funzionamento di alcuni servizi di questo blog. Utilizzando questi servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.

Dettagli OK

Tornano malattie debellate, rischio di morte nei neonati

A causa della carente immunizzazione, aumenta il rischio di morte per malattie scomparse

Pubblicato il 05/10/2015 da

Il calo delle coperture vaccinali è «responsabile di molti casi di morbillo e pertosse, causa del decesso di alcuni lattanti», lo affermano in una nota i medici dell’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù, in occasione della presentazione dei dati sul numero delle vaccinazioni obbligatorie e non pubblicati dal Ministero della Salute. «Senza le vaccinazioni – spiega Alberto Villani, responsabile Pediatria Generale e Malattie Infettive dell’Ospedale della Santa Sede – , ci troviamo a dover fronteggiare di nuovo queste malattie, che invece sarebbero facilmente prevenibili. Ad esempio osserviamo epidemie di pertosse e morbillo, oltre al ritorno, in Europa, di alcune malattie che erano state debellate da molti anni, come ad esempio la poliomielite».

I dati: mai così bassa la copertura da 10 anni

Proprio oggi il presidente dell’Istituto Superiore di Sanità, Walter Ricciardi, ha espresso pubblicamente la propria preoccupazione: i dati dell’Iss infatti indicano un tasso di vaccinazioni al di sotto degli obiettivi minimi previsti dal precedente piano. Al di sotto del 95% le vaccinazioni per poliomielite, tetano, difterite ed epatite B e la percentuale cala ulteriormente per le vaccinazioni contro il morbillo, la parotite e la rosolia che raggiungono una copertura dell’86%.
Il calo notevole riguarda anche gli adulti, con l’immunizzazione contro l’influenza, che la scorsa stagione si è fermata al 13,6% per tutte le fasce di età, restando al di sotto del 50% anche negli anziani, quelli per cui è più indicata, toccando il minimo degli ultimi 10 anni.
Questi dati, afferma il rapporto annuale, ci mettono dietro a tutti gli altri paesi dell’Europa occidentale, con solo i paesi dell’Est che hanno tassi inferiori, mentre Olanda e Gran Bretagna sono i “primi della classe”.

Numero verde del Ministero

Come mai l’allarme è così serio? Il fenomeno del calo della copertura rischia di compromettere l’effetto “immunità di gregge”, qualora il numero dei soggetti vaccinati dovesse diminuire al di sotto della soglia minima.
Per informare i cittadini sull’importanza delle vaccinazioni e sui rischi connessi alle malattie infettive che aiutano a prevenire, debutta oggi il call center nazionale Vaccini e Vaccinazioni. Il numero verde 800 56 18 56 sarà attivo il lunedì dalle 10 alle 18, con esperti in grado di rispondere a ogni dubbio e curiosità su un tema spesso al centro dell’attenzione per le troppe, e a volte errate, informazioni che circolano sul web. (Fonte)



banner basso postfucina







  • Segui Prevenzione a Tavola:





Leave a Reply

NOTIZIE + RECENTI

Castagnaccio con “mandorlotta”

Un castagnaccio speciale, con l'aggiunta della ricotta di mandorle

Crumble di castagne – Ricetta

Come preparare un delizioso Crumble di castagne, per impreziosire torte e budini

Un piatto piccante di linguine con le rape

Mi sono recata al mio supermercato personale, l’orto, ho raccolto le rape bianche e le ho trasformate in un piatto di linguine "slurp"

Mense scolastiche: ecco come dovrebbero mangiare i bambini

E' difficile che i bambini che mangiano nelle mense scolastiche godano dell'attenzione necessaria alla loro nutrizione: 10 punti per cambiare

La ricetta degli Gnocchi di borragine

Se l'orto ti regala borragine, tu fanne gnocchi deliziosi

Corsi - Prevenzione a tavola

La ricetta dei Guadrotti di miglio con nocciole

Un dolce sano, senza glutine e squisito: eccovi la lista degli ingredienti e il procedimento

Torta di mele rovesciata

Oggi v'insegno la ricetta della mia squisita torta di mele rovesciata

Crema di zucca al profumo di rosmarino

Una crema da utilizzare per un dessert, oppure per fare delle crostate, o anche delle fragranti torte salate

Corsi - Prevenzione a tavola

Favette dei morti, ricetta e ingredienti

Per la ricorrenza odierna ho preparato un dolce tradizionale di molte regioni italiane, le favette dei morti

Ricette autunnali, è online il nuovo corso di cucina di Prevenzione a Tavola

Menù giornalieri equilibrati per affrontare il cambio di stagione senza malanni

Giornata mondiale dell’alimentazione: tra coscienza e consapevolezza

Oggi in 150 Paesi si festeggia il World Food Day: da anni Prevenzione a tavola si batte per diffondere una corretta cultura del cibo

Pane di riso cotto fermentato

Una ricetta squisita che ci permette di recuperare gli avanzi di un pasto precedente. Ecco come si prepara

Pancake alle carote con farina di mandorla e semi di papavero

Una rivisitazione più sana, leggera e nutriente del famosissimo dolce americano per la prima colazione

Troppo fruttosio mette a rischio il fegato

Secondo un nuovo studio causa la steatosi epatica non alcolica

Chi mangia pasta ha un’alimentazione più sana e più ricca di nutrienti

E presenta un'assunzione giornaliera inferiore di grassi saturi e zuccheri aggiunti, rispetto a chi non la mangia