I cookie permettono il funzionamento di alcuni servizi di questo blog. Utilizzando questi servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.

Dettagli OK

I sintomi che indicano la possibilità di cancro alla prostata

Quasi la metà degli uomini (47%) ne ignora i sintomi in stadio avanzato

Pubblicato il 30/09/2015 da Prevenzione a tavola
Copia ed incolla il codice nel tuo sito

Il tumore della prostata rappresenta la seconda forma più comune di cancro nel mondo e la quinta causa di morte, correlata ai tumori, negli uomini. Eppure quasi la metà degli uomini (47%) ne ignora i sintomi in stadio avanzato e tre su cinque (59%) non sempre riconoscono che il dolore di cui soffrono potrebbe essere correlato alla malattia. È quanto emerge dall'indagine International Prostate Cancer Symptoms Survey, presentata al Congresso europeo sul cancro (Ecc) di Vienna, che ha coinvolto più di 1.200 persone in dieci diversi Paesi.

GUARDA IN ALTO IL VIDEO DELL'UROLOGO CHE SPIEGA I SINTOMI 

In base all'indagine, inoltre, il 57% delle persone colpite dalla malattia in fase avanzata pensa di dover convivere con il dolore quotidiano e per il 34% parlarne fa sentire più deboli. E' altrettanto vero che il tumore della prostata può non essere sintomatico nelle fasi iniziali. Tuttavia sintomi come dolore inspiegabile, difficoltà nel camminare o perdita del controllo vescicale possono manifestarsi col progredire della malattia. Ed è proprio in questi casi che gli uomini dovrebbero rivolgersi al proprio medico.

Secondo molti esperti alla base della difficoltà di discutere dei sintomi ci sono anche motivi di carattere culturale. In Europa e Asia oltre di un uomo su tre (36%) afferma di non sentirsi a proprio agio nel discutere con i medici, rispetto a soltanto un uomo su dieci (12%) negli Stati Uniti. Ciononostante un numero maggiore di pazienti europei presenta un tumore in stadio avanzato (72%) rispetto alla controparte statunitense (53%).Lo stadio del tumore prostatico è uno dei più importanti fattori nel determinare le opzioni di trattamento e le prospettive di recupero. Per questo, concludono gli oncologi, risultano fondamentali la diagnosi e il trattamento dei sintomi fin dal loro primo esordio. (Fonte)



banner basso postfucina







  • Segui Prevenzione a Tavola:





NOTIZIE + RECENTI

Ecco cosa succede a mangiare un uovo al giorno

Nuovo studio riabilita l'alimento: riduce il rischio cardiovascolare

Ecco i cibi che causano 500mila morti l’anno per malattie di cuore

Da Oms guerra a grassi trans, eliminarli dalla dieta

Frutta verdure e pesce tengono le rughe lontane

A evidenziarlo è uno studio dell'Erasmus Medical Centre di Rotterdam

Olio extravergine d’oliva: meglio DOP o IGP?

Il legame col territorio è dunque più forte nel DOP piuttosto che nell’IGP

Perché scegliere una birra artigianale?

Tra le altre cose ha un maggiore contenuto in vitamine e minerali rispetto ad una birra filtrata

Corsi - Prevenzione a tavola

Ecco cosa succede al cervello se mangiamo cioccolato fondente

Il cioccolato fondente è anti-infiammatorio e antistress

Il miglio previene diabete e cancro

È un cereale ricco di ferro, fosforo, magnesio, vitamine del gruppo B e soprattutto di acido folico

La carne dei fast food è da demonizzare?

Basta evitare patatine fritte, salse e bevande zuccherate e tenere a mente le raccomandazioni anti-cancro

Corsi - Prevenzione a tavola

Gli effetti di verdure, yogurt, tè e cioccolato sul fegato

Studio su cirrosi epatica, più diversità batteri intestino

La frutta secca fa battere il cuore a un ritmo regolare

Il consumo riduce il rischio di fibrillazione atriale

Perché scegliere i grani antichi?

Coltivare i grani antichi significa salvaguardare queste specie vegetali ed impedire che si estinguano

I ravanelli fanno benissimo al nostro organismo

Ha importanti facoltà antiossidanti e depurative, un ottimo aiuto per il fegato e la cistifellea

Cosa succede se si beve una birra in gravidanza?

Anche le bevande con gradazione alcolica medio-bassa sono pericolose in gravidanza

Ecco come scegliere il miglior olio extravergine d’oliva

Il miglior olio evo? Fruttato, amaro e piccante

Latte di mandorla: ottimo alleato per le ossa

Tra le bevande vegetali, è quello che contiene un maggior quantitativo di calcio, magnesio e fosforo