I cookie permettono il funzionamento di alcuni servizi di questo blog. Utilizzando questi servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.

Dettagli OK

Un test del sangue rivela cellule tumorali in pazienti asintomatici

Una start up ha messo in commercio il test chiamato stetoscopio del cancro

Pubblicato il 10/09/2015 da Prevenzione a tavola
Copia ed incolla il codice nel tuo sito

La startup "Pathway Genomics", con sede a San Diego, ha messo a punto un test del sangue in grado di rilevare le mutazioni associate a tumori multipli. Fare questo test costa 699 dollari e se fosse attendibile rappresenterebbe un grosso problema per la medicina, visto che riesce a scoprire il cancro prima che una persona ne presenti i sintomi. [Il video in alto ne illustra il funzionamento]

dd

In realtà la Pathway Genomics non dispone di dati che mostrino che il test funziona realmente, ma questo non gli ha impedito di commercializzarlo sotto il nome di  "stetoscopio del cancro".

"Sono molto diffidente nel credere nei proclami di una società privata, specie quando non ci sono dati peer-reviewed per sostenere le loro prove o approcci tecnici", dice Isaac Garcia-Murillas, oncologo presso l'Istituto di ricerca sul cancro di Londra, che ha lavorato su un test del sangue in grado di prevedere la ricaduta del cancro al seno. Dubita anche che il test sia in grado di trovare tracce di DNA tumorale nelle persone che non hanno sintomi del cancro.

ff

Il test, chiamato "CancerIntercept" rileva il DNA della cellula tumorale nel sangue. La Pathway Genomics rivendica che il test rileva mutazioni associate a più tumori in persone che sono "in buona salute" e che non hanno ancora mostrato sintomi. Un'altra versione del test ha lo scopo di monitorare lo stato dei pazienti affetti da cancro. Ma il marketing della società si è in gran parte concentrato sulla capacità di questa tecnologia di rilevare il cancro in una fase iniziale.

dsa

"La sensibilità del test è molto alto e può essere utilizzato per scoprire i tumori in una fase molto più precoce", spiega Jim Plante, CEO di Pathway Genomics. Secondo Plante, CancerIntercept è stato validato mediante prove su "centinaia di campioni", rifiutando però di commentare come l'azienda sia riuscita a fare un test in grado di rilevare con precisione le mutazioni in pazienti asintomatici per un prezzo relativamente basso.

La nostra conoscenza delle mutazioni tumorali e il ruolo che svolgono nella diagnosi è ancora agli esordi. Ciò significa che test come quello della Pathway Genomics non hanno solide basi scientifiche. I ricercatori hanno bisogno di determinare se questo esame del sangue sia efficace o meno. E la FDA - Food and Drug Administration (Agenzia per gli Alimenti e i Medicinali, ente governativo statunitense che si occupa della regolamentazione dei prodotti alimentari e farmaceutici) non è ancora in grado di esprimersi a favore in mancanza di reali prove.

(Fonte)



banner basso postfucina







  • Segui Prevenzione a Tavola:





Leave a Reply

NOTIZIE + RECENTI

La proteina dei broccoli che spegne i tumori

Nuovo studio scopre virtù di una proteina contenuta in tutte le 'crucifere', broccoli, cavolfiore, cime di rapa

Le straordinarie virtù dell’avocado

Riduce la fame e il peso, protegge il cuore e contrasta il diabete perché riduce i picchi glicemici

Nespole, il toccasana della primavera

Consigliate per chi soffre di problemi renali e al fegato, oltre che per altri disturbi

I cibi che sembrano genuini ma provocano il diabete

Influenzano il metabolismo, provocando aumento di peso e resistenza all'insulina. Nuova ricerca ha scoperto i cibi responsabili

Se mangi i fagiolini la tua salute ti ringrazierà

Ecco perché fanno bene. E poi: trucchi per scegliere i fagiolini migliori e cuocerli senza perdere le proprietà nutritive

Corsi - Prevenzione a tavola

Dieta sana: quali sono i nutrienti essenziali per un’alimentazione corretta?

Scoperti i cibi che contrastano il tumore alla vescica

La ricerca è stata condotta dall’Istituto nazionale tumori di Milano

Le uova proteggerebbero la vista degli anziani da una malattia della retina

Ecco quante uova bisognerebbe mangiare a settimana, secondo la rivista Clinical Nutrition

Corsi - Prevenzione a tavola

Fave, il regalo primaverile che fa bene alla salute (e due ricette)

Regolano l'intestino, controllano glucosio e colesterolo nel sangue. Ma sono tossiche per alcuni.

Le mele ci stanno avvelenando?

Il Codacons denuncia la presenza di troppi pesticidi sulla buccia delle mele del supermercato

L’alimentazione sbagliata uccide più del fumo e della pressione alta

A livello globale una morte su 5 è riconducibile a un'alimentazione scorretta, povera di cereali integrali e verdure

Solo pensare al caffè ci rende più attenti e lucidi

Nuovo studio svolto dall'Università di Toronto pubblicato sulla rivista scientifica Consciousness and Cognition

Prevenzione a tavola: un commento da condividere

Le domande di una nostra studentessa sono diventate un post con i consigli e una ricetta di Elena Alquati

Il colesterolo delle uova mette a rischio il cuore?

Nuovo studio riapre il dibattito sulle uova

Arriva la quinoa tutta italiana

Una varietà adattabile alle nostre condizioni climatiche di quinoa, lo pseudocereale delle Ande