I cookie permettono il funzionamento di alcuni servizi di questo blog. Utilizzando questi servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.

Dettagli OK

Scuola: un’ora in più davanti a uno schermo peggiora il rendimento

Un'interessante ricerca che riguarda il rapporto dei nostri ragazzi con i dispositivi elettronici

Pubblicato il 08/09/2015 da Prevenzione a tavola

Settembre è il mese proverbialmente più odiato dagli studenti d'Italia e amato dai genitori che finalmente possono tirare un sospiro di sollievo con i figli 8 ore al giorno a scuola. C'è un'interessante ricerca che riguarda il rapporto dei nostri ragazzi con i dispositivi elettronici, dallo smartphone al pc, dalla Tv ai videogiochi.

Secondo la ricerca, appena pubblicata sull'International Journal of Behavioral Nutrition and Physical Activityogni ora in più al giorno trascorsa davanti a uno schermo all'età di 14 anni e mezzo è associata a voti più bassi nel General Certificate of Secondary Education, un esame che certifica le competenze degli studenti inglesi, a 16 anni.

Leggiamo su Panorama:

Facendo i conti è risultato che ogni ora in più al giorno trascorsa davanti alla tv oppure online all'età di 14 anni e mezzo è associata a 9,3 punti GCSE in meno all'età di 16 anni, l'equivalente di due voti in meno in una singola materia, oppure di un voto in meno in due materie. Se le ore di screen time sono due in più, il punteggio dell'esame scende di 18 punti.

E la lettura e i compiti? Come c'era da aspettarsi ogni ora extra al giorno spesa in queste attività ha un effetto positivo sulle votazioni degli esami, aggiungendo in media ben 23 punti complessivi al giudizio ottenuto. Un'attività sedentaria positiva, come la lettura, però non è sufficiente a controbilanciare un'attività "negativa": anche se i partecipanti si dedicavano molto alla lettura e ai compiti a casa, guardare la TV o svolgere attività online danneggiava comunque il loro rendimento scolastico.

In definitiva quindi quest'anno se volete avere un impatto positivo sul rendimento scolastico dei vostri figli, in base ai risultati di questo lavoro non dovreste limitarvi a suggerire di studiare di più o anche solo di leggere libri per diletto, ma sarebbe utile agire in modo dalimitare il tempo che passano davanti a uno schermo. Dovendo scegliere su cosa in particolare essere più severi, può esservi utile sapere che gli autori hanno concluso che guardare la tv è l'attività sedentaria che ha maggiori ripercussioni negative sui voti agli esami.

Potrebbe interessarti che questo video: Cibo sano a scuola per la salute dei bambini



banner basso postfucina







  • Segui Prevenzione a Tavola:





Leave a Reply

NOTIZIE + RECENTI

10 validissimi motivi per mangiare i semi di zucca

I semi di zucca hanno proprietà straordinarie e benefici per il nostro organismo

È tempo di barbabietole, ricchissime di benefici

Riduce la pressione del sangue, migliora le prestazioni fisiche e mentali, stimola il dimagrimento

Corbezzolo, il preziosissimo frutto autunnale

Alla scoperta del corbezzolo, frutto presente nelle aree mediterranee, ricco di proprietà e dai mille usi in cucina

La frutta secca non fa ingrassare e protegge dalle malattie cardiovascolari

Un nuovo studio indica quanti grammi mangiarne tutti i giorni per evitare l'aumento di peso

Salutiamo l’estate con i corsi di Prevenzione a tavola a metà prezzo

Fino a lunedì 23 settembre 2019, giorno dell'equinozio d'autunno

Corsi - Prevenzione a tavola

Fichi, il frutto di fine estate alleato dell’intestino

Antiossidanti e antinfiammatori. Ecco la ricetta della marmellata di fichi senza zucchero

La pizza contrasta alcune malattie e allunga la vita

Deve però essere preparata in Italia con ingredienti italiani: la pizza vince l'Ig Nobel 2019 per la medicina

Troppo sale, grassi e zuccheri nella carne ‘vegetale’

Una ricerca analizza hamburger, falafel, salsicce, polpette a base di tofu, soia e cereali. I risultati non sono entusiasmanti.

Corsi - Prevenzione a tavola

Queste bibite aumentano il rischio di morte

Studio condotto su dieci paesi relativo consumo di bibite, sia zuccherate sia con dolcificanti ipocalorici,

Mangi e non ingrassi? Ecco svelato il motivo

Un nuovo studio chiarisce ora il motivo di questa fortuna. E c'entrano le cellule adipose

Il vino rosso protegge l’intestino, combatte l’obesità e il colesterolo cattivo

Nuova ricerca rivela i benefici del vino rosso, basta anche un bicchiere ogni due settimane

Sindrome da rientro? Bastano 8 bicchieri d’acqua al giorno

Una corretta idratazione e una sana alimentazione garantiscono un ritorno più soft alla vita di tutti i giorni

Proteine vegetali per vivere più a lungo e in salute

Cala il rischio generale e quello per cause cardiovascolari, le conferme di un nuovo studio

Muore meno di malattie croniche chi mangia verdura, frutta e proteine vegetali

Questo dicono i risultati molto chiari di un nuovo studio

Due cibi potrebbero essere in grado di proteggere dalle demenze

La fosfatidilcolina potrebbe essere la sostanza protettiva contro l'Alzheimer e demenze