I cookie permettono il funzionamento di alcuni servizi di questo blog. Utilizzando questi servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.

Dettagli OK

Cibi crudi: rischi e precauzioni per il consumo

Ci sono dei rischi nel consumo dei cibi crudi e degli accorgimenti che è bene conoscere

Pubblicato il 20/08/2015 da Prevenzione a tavola

D’estate il bisogno di evitare qualsiasi fonte di calore, ancor più se artificiale, induce a consumare pasti frugali, spesso e volentieri composti da materie prime fresche e anche crude.

Ci sono però dei rischi nel consumo dei cibi crudi e degli accorgimenti che è bene conoscere per non incorrere in spiacevoli problemi.

- PESCE. Gli amanti del pesce crudo e i crudisti a tutto tondo, prima di ritrovare in un morso il sapore del mare devono sapere che non è sufficiente che il pesce sia fresco perché sia anche sano. Nelle comuni qualità da banco, ad esempio, si possono annidare larve di parassiti, come l’Anisakis. Se il pesce è ingerito crudo o poco cotto possono trasmettersi all’uomo e provocare un’infezione gastrointestinale, fino ad arrivare, nei casi più gravi, a perforazioni dello stomaco e dell’intestino. Il congelamento, a un determinato rapporto fra tempo e temperatura, è risolutivo perché uccide il parassita, per questo i ristoranti sono obbligati a passare il pesce da servire crudo in un abbattitore a una temperatura inferiore a meno 20°C per almeno 24 ore.

- CARNE. Alcuni animali come suini e polli sono potenziali portatori di parassiti, batteri, virus, agenti patogeni che vengono distrutti con un’accurata cottura. Per questo la carne cruda e in più in generale i cibi di origine animale sono sconsigliati a bambini, anziani, donne in stato di gravidanza e persone immunodepresse. C’è da dire però che in Italia, lungo tutta la filiera, dagli allevamenti al punto vendita, esiste un serrato sistema di controlli per la sicurezza alimentare: le carni vendute in macelleria e nei supermercati sono oggetto di esami per conto del produttore e sottoposte a periodici controlli da parte anche di veterinari dell’Asl. L’etichetta di carni bovine e avicole deve riportare, tra l’altro, Paese di nascita e allevamento dell’animale, oltre a modalità e termini di conservazione che vanno rispettate. Dopo l’acquisto la carne va portata a casa il più rapidamente possibile e riposta in frigorifero o nel congelatore.

- LATTE. Da quando si sono diffuse in Italia apposite macchine erogatrici, è diventato più facile acquistare latte crudo, vale a dire munto, refrigerato e che non ha subito trattamenti termici. La discussione è aperta tra chi ne illustra i benefici nutrizionali e chi invece mette in guardia contro il rischio di trasmissione di infezioni batteriche. Di fatto, per legge, sull’etichetta deve essere riportata la scritta «da consumarsi previa bollitura», a tutela della salute del consumatore.

- UOVA. Oggi il ministero della Salute, se non è prevista la cottura, consiglia di usare solo uova controllate, freschissime, con il guscio pulito e tenute in frigo fino al momento del consumo. (Fonte)

Potrebbe interessarti anche questo video: I pericoli del pesce crudo



banner basso postfucina







  • Segui Prevenzione a Tavola:





Leave a Reply

NOTIZIE + RECENTI

Gli alimenti che fanno male alla prostata

Ecco cosa mangiare d'estate per tenere la prostata in salute

La panzanella: la vera ricetta e le inaspettate proprietà del pane toscano DOP

Mangiare la panzanella può essere estremamente prezioso per il nostro organismo

Bere un tè al giorno protegge il cuore, specie negli anziani

Rallenta la naturale diminuzione del colesterolo Hdl, quello cosiddetto 'buono'

Scoperto perché una mela al giorno leva il medico di torno

Il segreto è contenuto nei polifenoli che hanno un ruolo decisivo nel microbiota dell'intestino

La ricetta dell’Acquasale pugliese, piatto povero ma ricco

Acquasale, una tipica ricetta Salentina povera negli ingredienti ma ricca in principi nutritivi

Corsi - Prevenzione a tavola

I valori nutrizionali della farina di grano duro

La classificazione degli sfarinati e la superiorità nutrizionale della farina integrale e dei suoi derivati

Alla scoperta della Meloncella, frutto-verdura dalle mille virtù

La meloncella del Salento è ricchissima di proprietà nutritive e benefici per il nostro organismo

Conoscete la cottura passiva?

La cottura passiva fa risparmiare e conserva tutti i nutrienti

Corsi - Prevenzione a tavola

Il tè verde mantiene il cuore in salute e contrasta l’infarto

Il merito potrebbe essere di una sostanza antiossidante contenuta nel tè verde

Il mango contrasta stitichezza e intestino pigro

Studio rivela che basta un mango uno al giorno

Tutti i nutrienti di cui abbiamo bisogno in un’unica ciotola

Impariamo a preparare la ciotola di Buddha per un pasto sano e completo

Perché è bene consumare mandorle italiane

Le mandorle rappresentano un'ottima merenda, sana, nutriente e saziante

Cosa significano i numeri e le lettere sulle uova?

Importante informarsi per sapere che tipo di uova stiamo acquistando

Le uova non aumentano il colesterolo né rovinano il fegato

Sfiatiamo un falso mito e facciamo chiarezza sul ruolo delle uova nella nostra alimentazione

La pasta madre: proprietà, benefici e vantaggi in cucina

Anche chiamato lievito madre, migliora la regolazione della glicemia e la digeribilità dei prodotti