I cookie permettono il funzionamento di alcuni servizi di questo blog. Utilizzando questi servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.

Dettagli OK

5 prugne al giorno prevengono l’osteoporosi

Secondo un recente studio le prugne contribuiscono a contrastare l’osteoporosi

Pubblicato il 17/08/2015 da Prevenzione a tavola

La prevenzione dell’osteoporosi passa anche per la tavola. Via libera alle prugne, ne bastano 5 al giorno. (acquista qui le prugne bio)

Le prugne contribuiscono a contrastare l’osteoporosi. È quanto emerge dalla scienza e che verrà sottolineato in occasione della Giornata Mondiale dell’Osteoporosi (20 ottobre 2015).

Secondo un recente studio presentato al convegno Experimental Biology 2015, il consumo quotidiano di 50 grammi di prugne (4-5 prugne) ha un effetto benefico sulla densità ossea nelle donne dopo la menopausa. Se poi si vuole ottimizzare al massimo l’apporto benefico sulle ossa derivante dall’alimentazione, oltre alle prugne, la dieta deve contenere anche latticini, pesce, frutta e verdura. (acquista qui le prugne bio)

L’osteoporosi, definita una malattia pediatrica che ha conseguenze geriatriche, dipende anche da quello che mangiamo. E questo vale anche per il nascituro, le cui carenze nutrizionali dipendono dall’alimentazione della madre (con conseguente impatto sulla crescita scheletrica del bambino in caso di dieta povera di minerali).

Judy Stenmark, Amministratore Delegato di IOF, ha dichiarato:

“Indipendentemente dall’età, dobbiamo pensare a una dieta salutare per le ossa, per costruire e preservare il nostro scheletro. Una dieta bilanciata che includa latticini, pesce azzurro, frutta e verdura aiuterà le nostre ossa ad avere i principi nutritivi fondamentali per mantenere il corpo forte e agile durante l’invecchiamento”.

In base alle stime della IOF, in Italia, nel 2010, sono state calcolate 465mila fratture dovute a fragilità ossea. Un problema sanitario, quello dell’osteoporosi, che si è concretizzato in oltre 7 miliardi di euro, prelevati dalle tasche degli italiani, e che è in crescita a causa dell’ invecchiamento della popolazione. (Fonte)

Potrebbe interessarti anche questo video: Estratto di melograno, pompelmo e limone



banner basso postfucina







  • Segui Prevenzione a Tavola:





Leave a Reply

NOTIZIE + RECENTI

Mangiare frutta e verdura rende felici

Uno studio dimostra che il benessere individuale cresce all'aumentare delle porzioni di frutta e verdura

Se mangi cavolo viola la tua salute ti ringrazierà

Ricco di vitamine, ottimo per la salute degli occhi e per abbassare il colesterolo

Zuppa di borlotti con maltagliati fatti in casa

Berrino: come invecchiare in salute con la corretta alimentazione

Il cibo è la nostra arma più forte contro le malattie croniche

Come usare gli agrumi per combattere tosse, mal di gola, raffreddore

I trucchi del contadino a base di agrumi contro i malanni di stagione

Corsi - Prevenzione a tavola

Muffin con olive e capperi agli aromi

Oggi prepariamo di gustosi muffin salati buonissimi ma ottimi per il nostro organismo

Cosa mangiare per combattere il freddo

Arriva la “dieta universale” per prevenire le malattie e salvare il pianeta

Corsi - Prevenzione a tavola

Quanti grammi di fibre e cereali integrali servono contro cancro, diabete e infarto?

Il sale rosa dell’Himalaya fa bene?

Sento spesso farmi questa domanda: ”Il sale rosa fa bene? E’ meglio di quello bianco?”

Come stufare carciofi e cicoria

uUn accostamento semplice che unisce due sapori particolari che insieme si armonizzano

Il dolcificante fa davvero perdere peso?

Veronesi: le sostanze anti-cancro di frutta e verdura

Come proteggerci dalle numerose sostanze potenzialmente cancerogene intorno a noi

10 ottime ragioni per portare in tavola il radicchio rosso

Moltissimi benefici per la nostra salute

La carne rossa collegata al rischio infarti e ictus

Troppa carne rossa mette in circolo una sostanza legata al rischio cuore