I cookie permettono il funzionamento di alcuni servizi di questo blog. Utilizzando questi servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.

Dettagli OK

L’inganno dei cibi raffinati

Il consumatore paga due volte ed è fatto fesso due volte

Pubblicato il 14/08/2015 da Mariano Bizzarri

L'inganno del cibo cosiddetto raffinato rispetto al cibo integrale è facilmente comprensibile.

Quando il mercato ci vende un prodotto raffinato ce lo fa pagare più caro perché è stato trattato rimuovendo tutta una serie di composti. Quindi mangiamo il pane bianco, il riso raffinato e la pasta bianca, a un costo superiore a quello a cui compreremmo lo stesso prodotto non trattato.

Ma poiché ci viene venduto un prodotto che è ormai impoverito di elementi essenziali, a cominciare dalla crusca, senza la quale è inibita la peristalsi, quindi il corretto espletamento delle funzioni intestinali - per non parlare di tutta una serie di sostanze (dalle vitamine all'inositolo) che vengono estratte ed eliminate dai cibi raffinati - e visto che questi elementi bisogna reintegrarli, l'industria poi ci vende come supplementi o integratori quello che prima ci aveva sottratto.

In altri termini il consumatore paga due volte: una prima volta per comprare un prodotto scadente privo di elementi fondamentali, una seconda per reintegrarli. Quindi mi verrebbe da dire paga due volte ed è fatto fesso due volte.

Potrebbe interessarti anche questo video: La differenza tra cereali integrali, decorticati e perlati



banner basso postfucina





Mariano Bizzarri

Mariano Bizzarri
Professore e Ricercatore sperimentale

Mariano Bizzarri è nato a Roma il 12/10/1957. Ha studiato in Marocco, Spagna, Francia e Italia. Laurea nel 1981 in Medicina e Chirurgia 110/110 e lode con tesi sperimentale. Nel 2000 ha conseguito il dottorato di ricerca in Chirurgia sperimentale. È stato nominato membro del Consiglio di Amministrazione dell’Università La Sapienza per il ... LEGGI »

Seguilo su:Blog


  • Segui Prevenzione a Tavola:





NOTIZIE + RECENTI

Scoperto perché una mela al giorno leva il medico di torno

Il segreto è contenuto nei polifenoli che hanno un ruolo decisivo nel microbiota dell'intestino

La ricetta dell’Acquasale pugliese, piatto povero ma ricco

Acquasale, una tipica ricetta Salentina povera negli ingredienti ma ricca in principi nutritivi

I valori nutrizionali della farina di grano duro

La classificazione degli sfarinati e la superiorità nutrizionale della farina integrale e dei suoi derivati

Alla scoperta della Meloncella, frutto-verdura dalle mille virtù

La meloncella del Salento è ricchissima di proprietà nutritive e benefici per il nostro organismo

Conoscete la cottura passiva?

La cottura passiva fa risparmiare e conserva tutti i nutrienti

Corsi - Prevenzione a tavola

Il tè verde mantiene il cuore in salute e contrasta l’infarto

Il merito potrebbe essere di una sostanza antiossidante contenuta nel tè verde

Il mango contrasta stitichezza e intestino pigro

Studio rivela che basta un mango uno al giorno

Tutti i nutrienti di cui abbiamo bisogno in un’unica ciotola

Impariamo a preparare la ciotola di Buddha per un pasto sano e completo

Corsi - Prevenzione a tavola

Perché è bene consumare mandorle italiane

Le mandorle rappresentano un'ottima merenda, sana, nutriente e saziante

Cosa significano i numeri e le lettere sulle uova?

Importante informarsi per sapere che tipo di uova stiamo acquistando

Le uova non aumentano il colesterolo né rovinano il fegato

Sfiatiamo un falso mito e facciamo chiarezza sul ruolo delle uova nella nostra alimentazione

La pasta madre: proprietà, benefici e vantaggi in cucina

Anche chiamato lievito madre, migliora la regolazione della glicemia e la digeribilità dei prodotti

La salsa di pomodoro cotta fa bene all’intestino

Nuovo studio: Aumenta l'effetto dei batteri buoni

Ecco cosa succede a mangiare un uovo al giorno

Nuovo studio riabilita l'alimento: riduce il rischio cardiovascolare

Ecco i cibi che causano 500mila morti l’anno per malattie di cuore

Da Oms guerra a grassi trans, eliminarli dalla dieta