I cookie permettono il funzionamento di alcuni servizi di questo blog. Utilizzando questi servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.

Dettagli OK

Pulizia del viso: i 3 errori da NON commettere

I consigli di Women's Health

Pubblicato il 06/08/2015 da

Lavarsi la faccia potrebbe sembrare la parte più semplice delle nostre faccende quotidiane, eppure, se vogliamo se la pulizia del viso non viene fatta come si deve, potremmo accusare problemi alla pelle come irritazione, secchezza cutanea o untuosità. Per prima cosa è importante scegliere il prodotto che fa per voi: il detergente ideale deve elimiare lo sporco, il trucco e il sudiciume, ma NON rimuovere via gli oli naturali che ricoprono il viso. I lavaggi giornalieri consigliati sono due: uno solo in più può causare irritazione o, paradossalmente, una sovrapproduzione di oli. Anzi, se non avete utilizzato trucco, sudato troppo o preso troppo sole, è meglio lavarsi soltanto con acqua alla sera.

Pulizia del viso: i 3 errori da NON commettere

Dopo aver regolato la temperatura dell’acqua, che deve essere tiepida, potete passare al lavaggio, ma attenzione a non commettere errori! Women’s Health ci dà alcuni consigli per evitare brutte sorprese:

1) Non risciacquare bene

Non risciacquare con cura il viso può causare l’accumulo di sostanze che a sua volta può intasare i pori e rendere la pelle secca. Quindi, risciacquate minuziosamente sia al mattino che alla sera, anche se avete fretta o siete stanchi da morire.

2) Utilizzare sostanze irritanti

Fate un favore alla vostra faccia ed evitate di applicarvi sopra sostanze che la irritano come profumi, coloranti e conservanti sintetici come i parabeni. Il laurilsolfato di sodio è un altro ingrediente da tenere a distanza: è un comune tensioattivo, impiegato per sciacquare via i detriti, ma è anche causa di irritazione e reazioni allergiche.

3) Strofinare con l’asciugamano

Passate l’asciugamano con delicatezza, non sfregatelo sul viso per asciugarlo. Può essere bello, ma non fa altro che “strattonare” la vostra pelle, mettendo a rischio l’elastina, la proteina che costituisce il tessuto connettivo.

Come fare la pulizia del viso in casa

Leggiamo su Greenstyle:

Per quanto si possa avere una routine quotidiana per la cura del viso, fatta di detergente, tonico e crema, usando prodotti adatti al proprio tipo di pelle, al momento della giornata e alla stagione, a volte la pelle richiede qualcosa in più. Un lavaggio più accurato, una maschera, una pulizia più profonda. Ci si può affidare agli esperti o si può far da sé in casa. Con un’unica eccezione: se avete intenzione di rimuovere comedoni e punti neri affidatevi soltanto a professionisti (a meno che non lo siate voi stessi), perché altrimenti correte il rischio di crearvi infezioni, brufoli e lasciarvi antiestetiche cicatrici.
Tornando alla pulizia del viso fatta in casa, ecco i passi necessari, che vedremo poi nel dettaglio, per ottenere una pelle liscia, morbida e profondamente pulita:

trattamento con vapore
detersione profonda
trattamento all’olio, con massaggio
scrub
maschera
tonico e crema

Per far sì che la pulizia del viso fatta in casa sia un momento di coccola per sé, fate in modo di avere molto tempo a disposizione e di non dover uscire di casa subito finito il tutto: la pelle rimarrà per un po’ molto delicata e reattiva“.

Continua a leggere…



banner basso postfucina







  • Segui Prevenzione a Tavola:





Leave a Reply

NOTIZIE + RECENTI

La ricetta degli Gnocchi di borragine

Se l'orto ti regala borragine, tu fanne gnocchi deliziosi

La ricetta dei Guadrotti di miglio con nocciole

Un dolce sano, senza glutine e squisito: eccovi la lista degli ingredienti e il procedimento

Torta di mele rovesciata

Oggi v'insegno la ricetta della mia squisita torta di mele rovesciata

Crema di zucca al profumo di rosmarino

Una crema da utilizzare per un dessert, oppure per fare delle crostate, o anche delle fragranti torte salate

Favette dei morti, ricetta e ingredienti

Per la ricorrenza odierna ho preparato un dolce tradizionale di molte regioni italiane, le favette dei morti

Corsi - Prevenzione a tavola

Ricette autunnali, è online il nuovo corso di cucina di Prevenzione a Tavola

Menù giornalieri equilibrati per affrontare il cambio di stagione senza malanni

Giornata mondiale dell’alimentazione: tra coscienza e consapevolezza

Oggi in 150 Paesi si festeggia il World Food Day: da anni Prevenzione a tavola si batte per diffondere una corretta cultura del cibo

Pane di riso cotto fermentato

Una ricetta squisita che ci permette di recuperare gli avanzi di un pasto precedente. Ecco come si prepara

Corsi - Prevenzione a tavola

Pancake alle carote con farina di mandorla e semi di papavero

Una rivisitazione più sana, leggera e nutriente del famosissimo dolce americano per la prima colazione

Troppo fruttosio mette a rischio il fegato

Secondo un nuovo studio causa la steatosi epatica non alcolica

Chi mangia pasta ha un’alimentazione più sana e più ricca di nutrienti

E presenta un'assunzione giornaliera inferiore di grassi saturi e zuccheri aggiunti, rispetto a chi non la mangia

Con la soia diminuiscono le recidive di cancro al seno

La ricerca scientifica ha ampiamente dimostrato come il consumo di cibi tradizionali a base di soia riduca il rischio di recidive e mortalità

Quercetina: la molecola di frutta e verdura che contrasta il Covid-19

Si tratta della quercetina, contenuta in molti frutti, verdure e ortaggi comuni. E anche in vino rosso e thè. Ecco lo studio che dà una speranza in più nella lotta contro il coronavirus

Torta alle mele con grano saraceno ed estratto di liquirizia

La torta che prepariamo oggi è un piacere per le pupille gustative e anche per gli occhi. Ecco la ricetta della Torta alle mele con grano saraceno ed estratto di liquirizia

Le tortine di farro rivisitate da una nostra allieva

Valentina, una studentessa di Prevenzione a Tavola, ha realizzato una delle nostre ricette con qualche piccola variante che noi abbiamo molto apprezzato