I cookie permettono il funzionamento di alcuni servizi di questo blog. Utilizzando questi servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.

Dettagli OK

Pulizia del viso: i 3 errori da NON commettere

I consigli di Women's Health

Pubblicato il 06/08/2015 da Prevenzione a tavola

Lavarsi la faccia potrebbe sembrare la parte più semplice delle nostre faccende quotidiane, eppure, se vogliamo se la pulizia del viso non viene fatta come si deve, potremmo accusare problemi alla pelle come irritazione, secchezza cutanea o untuosità. Per prima cosa è importante scegliere il prodotto che fa per voi: il detergente ideale deve elimiare lo sporco, il trucco e il sudiciume, ma NON rimuovere via gli oli naturali che ricoprono il viso. I lavaggi giornalieri consigliati sono due: uno solo in più può causare irritazione o, paradossalmente, una sovrapproduzione di oli. Anzi, se non avete utilizzato trucco, sudato troppo o preso troppo sole, è meglio lavarsi soltanto con acqua alla sera.

Pulizia del viso: i 3 errori da NON commettere

Dopo aver regolato la temperatura dell’acqua, che deve essere tiepida, potete passare al lavaggio, ma attenzione a non commettere errori! Women’s Health ci dà alcuni consigli per evitare brutte sorprese:

1) Non risciacquare bene

Non risciacquare con cura il viso può causare l’accumulo di sostanze che a sua volta può intasare i pori e rendere la pelle secca. Quindi, risciacquate minuziosamente sia al mattino che alla sera, anche se avete fretta o siete stanchi da morire.

2) Utilizzare sostanze irritanti

Fate un favore alla vostra faccia ed evitate di applicarvi sopra sostanze che la irritano come profumi, coloranti e conservanti sintetici come i parabeni. Il laurilsolfato di sodio è un altro ingrediente da tenere a distanza: è un comune tensioattivo, impiegato per sciacquare via i detriti, ma è anche causa di irritazione e reazioni allergiche.

3) Strofinare con l’asciugamano

Passate l’asciugamano con delicatezza, non sfregatelo sul viso per asciugarlo. Può essere bello, ma non fa altro che “strattonare” la vostra pelle, mettendo a rischio l’elastina, la proteina che costituisce il tessuto connettivo.

Come fare la pulizia del viso in casa

Leggiamo su Greenstyle:

Per quanto si possa avere una routine quotidiana per la cura del viso, fatta di detergente, tonico e crema, usando prodotti adatti al proprio tipo di pelle, al momento della giornata e alla stagione, a volte la pelle richiede qualcosa in più. Un lavaggio più accurato, una maschera, una pulizia più profonda. Ci si può affidare agli esperti o si può far da sé in casa. Con un’unica eccezione: se avete intenzione di rimuovere comedoni e punti neri affidatevi soltanto a professionisti (a meno che non lo siate voi stessi), perché altrimenti correte il rischio di crearvi infezioni, brufoli e lasciarvi antiestetiche cicatrici.
Tornando alla pulizia del viso fatta in casa, ecco i passi necessari, che vedremo poi nel dettaglio, per ottenere una pelle liscia, morbida e profondamente pulita:

trattamento con vapore
detersione profonda
trattamento all’olio, con massaggio
scrub
maschera
tonico e crema

Per far sì che la pulizia del viso fatta in casa sia un momento di coccola per sé, fate in modo di avere molto tempo a disposizione e di non dover uscire di casa subito finito il tutto: la pelle rimarrà per un po’ molto delicata e reattiva“.

Continua a leggere…



banner basso postfucina







  • Segui Prevenzione a Tavola:





Leave a Reply

NOTIZIE + RECENTI

La ricetta dei Muffin alle carote con mandorle

Squisiti per merenda o per colazione, ma anche come dolcetto da gustare dopo cena guardando un film. Senza farine né zuccheri raffinati, naturalmente dolce

Abbuffarsi: ecco come vivere fino a 100 anni in salute

Lo dice la scienza

Ricetta: Alghe Hijiki con verdure all’aceto di riso (o di vino)

La Hijiki è un'alga bruna che proviene dall'Estremo Oriente, con particolari proprietà rimineralizzanti, cicatrizzanti e ipocolesterolemizzanti

Ricetta: Zeppole con farina di ceci e fiocchi di alghe nori

Avete mai mangiato le alghe? Ecco una ricetta invitante e veloce per inserirle nella vostra alimentazione

Il ruolo del cibo sul Coronavirus

Quanto è importante in questo momento, quanto influisce sulla possibilità di ridurre il contagio e quanto impatta sulla prognosi di una persona che ha contratto il Covid-19

Corsi - Prevenzione a tavola

Spiedini di cavoletti con carote all’aceto balsamico

Ecco a voi i miei spiedini in pastella nella versione senza glutine. Un mondo creativo e gustoso per far mangiare le verdure anche ai bambini

Troppo sale in cucina riduce le difese immunitarie

E quindi abbatte la capacità del nostro organismo di contrastare le infezioni batteriche, e in questo periodo non è proprio il massimo

Cannellini con cipolle di Tropea marinata

Un piatto a base di legumi, semplice, sano e gustoso

Corsi - Prevenzione a tavola

Gli alimenti più ricchi di Vitamina C, oltre agli agrumi

Non solo arance, mandarini e limoni: ecco tutti gli alimenti che contengono vitamina C, indispensabile per rafforzare il nostro sistema immunitario

Bergamotto, l’agrume che combatte stress e colesterolo

Studio Università di Tor Vergata conferma 'frutto della salute'

Come preparare le Crêpes di farina di lenticchie rosse

Una ricetta semplice e veloce a base di legumi, nutrienti fondamentali per il funzionamento del nostro sistema immunitario

Gnocchi d’orzo: Marraconis de orgiu

Dalla civiltà sarda rurale, ecco una ricetta antica a base di cereali, fondamentali per un'alimentazione sana ed equilibrata

La ricetta dei Tortelli di ceci

Come preparare i tortelli di ceci, un piatto squisito e sano a base di legumi, fondamentali per la salute del nostro organismo

Diverticoli e diverticolite: cosa mangiare e da cosa tenersi lontani

Per prevenire la diverticolosi, ma anche per evitare l’infiammazione di diverticoli già presenti e quindi l’insorgenza di diverticolite, alcuni alimenti sono più indicati di altri

Il cuore è a rischio mangiando un uovo al giorno?

La risposta arriva da un grande studio pubblicato sul British Medical Journal che finalmente sembra mettere un punto alla questione del colesterolo contenuto nelle uova