I cookie permettono il funzionamento di alcuni servizi di questo blog. Utilizzando questi servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.

Dettagli OK

8 rimedi naturali per far scomparire delle cicatrici

Rimedi naturali per sbarazzarsi delle cicatrici

Pubblicato il 30/07/2015 da Prevenzione a tavola

Le cicatrici si presentano in tutte le forme e dimensioni, ma raramente si desidera esibirle. Ecco alcuni modi in cui trattare le cicatrici, nascondendole o rimuovendole in modo permanente.

Rimedi Naturali

1- Applica del succo di limone sulla cicatrice. Il limone contiene alfa idrossiacidi, che aiutano a rimuovere le cellule epiteliali morte, aiutano la crescita delle nuove cellule, e fanno riacquistare un po' di elasticità alla pelle. Come ossigenante naturale, possono aiutare a schiarire le cicatrici.
  • Assicurati che la cicatrice e la zona circostante siano completamente pulite.
  • Metti un cucchiaino di succo di limone su un batuffolo di cotone.
  • Strofina il batuffolo di cotone sulla zona cicatrizzata.
  • Lascialo riposare per circa 10 minuti prima di lavarlo via.
  • Il succo di limone può rendere la pelle sensibile al sole, perciò metti della crema solare dopo che l'hai applicato ed esci all'aperto.
2- Usa il miele. Anche il miele può essere usato per rendere le cicatrici meno visibili. È un idratante naturale, può essere efficace nel trattamento delle ferite e stimola la rigenerazione dei tessuti.
  • Mescola due cucchiai di miele con due cucchiai di bicarbonato di sodio.
  • Massaggia per tre minuti.
  • Metti un asciugamano caldo sulla zona.
  • Quando l'asciugamano si è raffreddato, usalo per pulire la zona.
  • Nota: prova a mescolare due cucchiai di miele con un cucchiaio di bicarbonato di sodio per realizzare un lavaggio esfoliante che renderà meno evidenti le cicatrici dovute all'acne.
3- Prova l'estratto di cipolla. È antinfiammatorio e può inibire la produzione di collagene in una cicatrice, rendendola così meno evidente.
  • Si trova tipicamente in forma di gel che puoi strofinare sulla cicatrice.
  • Questo processo è lungo e può richiedere diversi mesi prima di dare risultati.
4- Prova il gel di aloe vera. Le proprietà antinfiammatorie dell'aloe vera aiutano a ridurre le irritazioni della pelle e favoriscono la rimozione delle cellule epiteliali morte dalle ferite. L'aloe vera può anche ridurre il gonfiore, aiutare a riparare le cellule epiteliali danneggiate, e fortificare le nuove cellule.
  • Puoi trovare l'aloe vera in molte forme, ad esempio come gel, lozione o unguento.
  • Applica e massaggia l'aloe vera direttamente sulla cicatrice diverse volte al giorno.
5- Usa l'uva spina indiana. Conosciuta anche come "amla", è un'ottima fonte di vitamina C, ed è più efficace se applicata immediatamente su una zona appena guarita, perché impedirà la formazione del tessuto cicatriziale.
  • Potrai trovare l'amla in polvere o come pasta. Realizza da solo una pasta mescolando la polvere con acqua o olio d'oliva.
  • Massaggia la pasta sulla pelle della zona colpita.
6- Prepara o acquista una pasta di cetriolo. I cetrioli sono poco costosi, facili da trovare e sono usati comunemente per rendere la pelle più morbida e tonica. Inoltre, non sono molto acidi e solo in rarissimi casi provocano un'irritazione della pelle.
  • Prepara da solo una pasta di cetrioli, sbucciandoli, rimuovendone i semi e frullandoli con 4-5 foglie di menta. Sbatti separatamente un albume d'uovo e aggiungilo alla soluzione.
  • Applica la pasta sulla cicatrice e lasciala riposare per circa 20 minuti.
  • Lavala con acqua fredda e usa un asciugamano pulito per asciugare la zona.
  • Usa regolarmente questo trattamento per risultati migliori.
7- Prova l'olio dell'albero del tè. Questo potente olio è antibatterico e, se usato correttamente, può rimuovere gradualmente le cicatrici, incluse quelle dovute all'acne e agli interventi chirurgici. Dal momento che è così forte, dovrebbe essere diluito con acqua prima di essere applicato sulla pelle, e non dovrebbe MAI essere ingerito.
  • Aggiungi una piccola quantità di olio di albero del tè a dell'acqua tiepida per creare un "sapone".
  • Lava la zona interessata con il sapone, poi risciacqua e asciuga delicatamente.
  • Potresti avvertire del formicolio o del leggero bruciore dopo aver usato l'olio, ma si tratta probabilmente degli agenti antibatterici che fanno il loro lavoro. Se il bruciore persiste, smetti di fare uso dell'olio e consulta un dermatologo.
8- Usa dell'olio di oliva per massaggiare la cicatrice. L'olio di oliva è ricco di vitamine E e K, che fanno bene alla pelle e lo rendono un alleato efficace nella lotta contro le cicatrici. L'olio extravergine di oliva è particolarmente ricco di antiossidanti e ha un livello di acidità maggiore, che aiuta a schiarire le cicatrici.
  • Strofina all'incirca un cucchiaio di olio d'oliva sulle cicatrici. Usane meno se la cicatrice è piccola.
  • Massaggia l'olio sulla cicatrice per circa cinque minuti per aiutare il tessuto ad ammorbidirsi.
  • Lascia riposare l'olio sulla pelle per circa 10 minuti, poi eliminalo con un asciugamano pulito.
(Fonte) Potrebbe interessarti anche questo video: Bergamotto: l’agrume dalle straordinarie proprietà curative



banner basso postfucina







  • Segui Prevenzione a Tavola:





Leave a Reply

NOTIZIE + RECENTI

La curcuma è in grado di uccidere le cellule tumorali

I ricercatori hanno scoperto che unendola al platino riesce a uccidere le cellule malate

Psoriasi? Ci pensa la dieta mediterranea

Studio condotto su oltre 3500 persone colpite da malattia dà ottimi risultati

Come conservare l’olio extravergine di oliva

Esistono diverse accortezze, come tenere l'olio al riparo da luce, calore e ossigeno

Cosa pensa davvero l’ONU di parmigiano, olio d’oliva e prosciutto

Siamo tornati sull'argomento per fare chiarezza su quello che è avvenuto realmente

Gli alimenti che fanno male alla prostata

Ecco cosa mangiare d'estate per tenere la prostata in salute

Corsi - Prevenzione a tavola

La panzanella: la vera ricetta e le inaspettate proprietà del pane toscano DOP

Mangiare la panzanella può essere estremamente prezioso per il nostro organismo

Bere un tè al giorno protegge il cuore, specie negli anziani

Rallenta la naturale diminuzione del colesterolo Hdl, quello cosiddetto 'buono'

Scoperto perché una mela al giorno leva il medico di torno

Il segreto è contenuto nei polifenoli che hanno un ruolo decisivo nel microbiota dell'intestino

Corsi - Prevenzione a tavola

La ricetta dell’Acquasale pugliese, piatto povero ma ricco

Acquasale, una tipica ricetta Salentina povera negli ingredienti ma ricca in principi nutritivi

I valori nutrizionali della farina di grano duro

La classificazione degli sfarinati e la superiorità nutrizionale della farina integrale e dei suoi derivati

Alla scoperta della Meloncella, frutto-verdura dalle mille virtù

La meloncella del Salento è ricchissima di proprietà nutritive e benefici per il nostro organismo

Conoscete la cottura passiva?

La cottura passiva fa risparmiare e conserva tutti i nutrienti

Il tè verde mantiene il cuore in salute e contrasta l’infarto

Il merito potrebbe essere di una sostanza antiossidante contenuta nel tè verde

Il mango contrasta stitichezza e intestino pigro

Studio rivela che basta un mango uno al giorno

Tutti i nutrienti di cui abbiamo bisogno in un’unica ciotola

Impariamo a preparare la ciotola di Buddha per un pasto sano e completo