I cookie permettono il funzionamento di alcuni servizi di questo blog. Utilizzando questi servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.

Dettagli OK

8 rimedi naturali per far scomparire delle cicatrici

Rimedi naturali per sbarazzarsi delle cicatrici

Pubblicato il 30/07/2015 da Prevenzione a tavola

Le cicatrici si presentano in tutte le forme e dimensioni, ma raramente si desidera esibirle. Ecco alcuni modi in cui trattare le cicatrici, nascondendole o rimuovendole in modo permanente.

Rimedi Naturali

1- Applica del succo di limone sulla cicatrice. Il limone contiene alfa idrossiacidi, che aiutano a rimuovere le cellule epiteliali morte, aiutano la crescita delle nuove cellule, e fanno riacquistare un po' di elasticità alla pelle. Come ossigenante naturale, possono aiutare a schiarire le cicatrici.
  • Assicurati che la cicatrice e la zona circostante siano completamente pulite.
  • Metti un cucchiaino di succo di limone su un batuffolo di cotone.
  • Strofina il batuffolo di cotone sulla zona cicatrizzata.
  • Lascialo riposare per circa 10 minuti prima di lavarlo via.
  • Il succo di limone può rendere la pelle sensibile al sole, perciò metti della crema solare dopo che l'hai applicato ed esci all'aperto.
2- Usa il miele. Anche il miele può essere usato per rendere le cicatrici meno visibili. È un idratante naturale, può essere efficace nel trattamento delle ferite e stimola la rigenerazione dei tessuti.
  • Mescola due cucchiai di miele con due cucchiai di bicarbonato di sodio.
  • Massaggia per tre minuti.
  • Metti un asciugamano caldo sulla zona.
  • Quando l'asciugamano si è raffreddato, usalo per pulire la zona.
  • Nota: prova a mescolare due cucchiai di miele con un cucchiaio di bicarbonato di sodio per realizzare un lavaggio esfoliante che renderà meno evidenti le cicatrici dovute all'acne.
3- Prova l'estratto di cipolla. È antinfiammatorio e può inibire la produzione di collagene in una cicatrice, rendendola così meno evidente.
  • Si trova tipicamente in forma di gel che puoi strofinare sulla cicatrice.
  • Questo processo è lungo e può richiedere diversi mesi prima di dare risultati.
4- Prova il gel di aloe vera. Le proprietà antinfiammatorie dell'aloe vera aiutano a ridurre le irritazioni della pelle e favoriscono la rimozione delle cellule epiteliali morte dalle ferite. L'aloe vera può anche ridurre il gonfiore, aiutare a riparare le cellule epiteliali danneggiate, e fortificare le nuove cellule.
  • Puoi trovare l'aloe vera in molte forme, ad esempio come gel, lozione o unguento.
  • Applica e massaggia l'aloe vera direttamente sulla cicatrice diverse volte al giorno.
5- Usa l'uva spina indiana. Conosciuta anche come "amla", è un'ottima fonte di vitamina C, ed è più efficace se applicata immediatamente su una zona appena guarita, perché impedirà la formazione del tessuto cicatriziale.
  • Potrai trovare l'amla in polvere o come pasta. Realizza da solo una pasta mescolando la polvere con acqua o olio d'oliva.
  • Massaggia la pasta sulla pelle della zona colpita.
6- Prepara o acquista una pasta di cetriolo. I cetrioli sono poco costosi, facili da trovare e sono usati comunemente per rendere la pelle più morbida e tonica. Inoltre, non sono molto acidi e solo in rarissimi casi provocano un'irritazione della pelle.
  • Prepara da solo una pasta di cetrioli, sbucciandoli, rimuovendone i semi e frullandoli con 4-5 foglie di menta. Sbatti separatamente un albume d'uovo e aggiungilo alla soluzione.
  • Applica la pasta sulla cicatrice e lasciala riposare per circa 20 minuti.
  • Lavala con acqua fredda e usa un asciugamano pulito per asciugare la zona.
  • Usa regolarmente questo trattamento per risultati migliori.
7- Prova l'olio dell'albero del tè. Questo potente olio è antibatterico e, se usato correttamente, può rimuovere gradualmente le cicatrici, incluse quelle dovute all'acne e agli interventi chirurgici. Dal momento che è così forte, dovrebbe essere diluito con acqua prima di essere applicato sulla pelle, e non dovrebbe MAI essere ingerito.
  • Aggiungi una piccola quantità di olio di albero del tè a dell'acqua tiepida per creare un "sapone".
  • Lava la zona interessata con il sapone, poi risciacqua e asciuga delicatamente.
  • Potresti avvertire del formicolio o del leggero bruciore dopo aver usato l'olio, ma si tratta probabilmente degli agenti antibatterici che fanno il loro lavoro. Se il bruciore persiste, smetti di fare uso dell'olio e consulta un dermatologo.
8- Usa dell'olio di oliva per massaggiare la cicatrice. L'olio di oliva è ricco di vitamine E e K, che fanno bene alla pelle e lo rendono un alleato efficace nella lotta contro le cicatrici. L'olio extravergine di oliva è particolarmente ricco di antiossidanti e ha un livello di acidità maggiore, che aiuta a schiarire le cicatrici.
  • Strofina all'incirca un cucchiaio di olio d'oliva sulle cicatrici. Usane meno se la cicatrice è piccola.
  • Massaggia l'olio sulla cicatrice per circa cinque minuti per aiutare il tessuto ad ammorbidirsi.
  • Lascia riposare l'olio sulla pelle per circa 10 minuti, poi eliminalo con un asciugamano pulito.
(Fonte) Potrebbe interessarti anche questo video: Bergamotto: l’agrume dalle straordinarie proprietà curative



banner basso postfucina







  • Segui Prevenzione a Tavola:





Leave a Reply

NOTIZIE + RECENTI

Il caffè può rallentare il Parkinson

I ricercatori hanno scoperto le potenzialità di due composti del caffè

Cos’è il Miso e perché dovresti inserirlo nella tua alimentazione

Il miso protegge lo stomaco e l'intestino, migliora la digestione e sconfigge il gonfiore addominale

Bietola, da gustare tutto l’anno

Trucchetti e consigli di cottura e conservazione, più due ricette

Ceci alle erbe aromatiche

Oggi vi prepongo una ricetta facile e veloce

Zuppa di Orzo alle erbe, le ricette dell’antica Roma

Oggi vi propongo una ricetta invernale che pare piacesse molto anche agli antichi romani: l'Orzo “speciale” alle erbe!

Corsi - Prevenzione a tavola

Le virtù del cardo, parente stretto del carciofo

Tra le tante proprietà del cardo emerge quella protettiva per il fegato e quella anti-tumorale

Sicuri di conoscere tutte le proprietà dello scalogno?

Ricostituente, digestivo, disintossicante. Ecco come usarlo in cucina

La ricetta dello strudel di zucca

Oggi prepariamo un dolce buono e sano che non ci farà sentire in colpa, lo strudel di zucca

Corsi - Prevenzione a tavola

Ecco la frutta che ti salva da infarto e ictus

Le antocianine presenti in alcuni tipi di frutta rappresentano uno scudo per la salute del cuore

Crostata senza glutine con marmellata di pesche

Una ricetta buona e sana, adatta anche ai celiaci

Pane di zucca: dalla Pianura Padana con delizia

È un tipico pane della bassa Pianura Padana dove si prepara con le meravigliose zucche mantovane

Il tempo dei carciofi: proprietà benefiche e trucchi per cucinarli

Da gustare da novembre ad aprile, ottimi per gli effetti farmacologici e terapeutici su fegato e cistifellea

Pisciammare: la nutriente colazione del passato

Un tempo si preparava per andare a lavorare nei campi, oggi può costituire un pasto sano e nutriente

4 ottimi motivi per mangiare i cavoli

Ortaggio antinfiammatorio e anti-raffreddore per eccellenza, da preferire crudo o al vapore

Come pulire e cucinare il cardo

Le sue coste sono molto ricche di acqua e fibre, vitamine B e C, sali minerali