I cookie permettono il funzionamento di alcuni servizi di questo blog. Utilizzando questi servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.

Dettagli OK

Il riso può causare il cancro? No, se cucinato con la caffettiera!

Il riso contiene elevati livelli di arsenico ma può essere rimosso con un metodo di cottura

Pubblicato il 23/07/2015 da Prevenzione a tavola

Gli scienziati non hanno dubbi: il riso deve essere cotto in una caffettiera perché perde le tracce di arsenico cancerogeno.

"Le persone che mangiano molto riso sono esposti a livelli pericolosi di arsenico che possono causare cancro del polmone e della vescica", sostengono  i ricercatori della Queen’s University di Belfast. Ma oltre ad aver appurato questo suggeriscono un meotodo di cottura semplice: hanno scoperto infatti che cuocere il riso a vapore in una normale caffettiera rimuove l'85% del arsenico.

Il riso è l'unica coltura che cresce nelle risaie allagate. È questo allagamento che rilascia l'arsenico inorganico, normalmente trattenuto dai minerali del suolo, che viene poi assorbita dall'impianto.

Andy Meharg, Professore di Impianti e Scienza del Suolo per la sicurezza alimentare globale presso il Queen’s Institute  ha dichiarato: "Questo è un passo avanti molto significativo in quanto offre una soluzione immediata per diminuire arsenico inorganico nella dieta. "Nella nostra ricerca abbiamo ripensato il metodo di cottura del riso per ottimizzare la rimozione di arsenico inorganico e abbiamo scoperto che utilizzando la tecnica della percolazione, dove l'acqua di cottura è continuamente fatta passare attraverso il riso in un flusso continuo, si può massimizzare la rimozione di arsenico. "L'esposizione cronica all'arsenico inorganico può causare una serie di problemi di salute tra cui problemi di sviluppo, malattie cardiache, diabete e danni al sistema nervoso. Tuttavia, i più preoccupanti sono i tumori al polmone e alla vescica".

La Queen’s University è in attesa del brevetto per lo sviluppo di un fornello su misura basato su un sistema di percolazione che permetterà ai consumatori di avere questo strumento nelle propria cucine. I risultati dello studio sono stati pubblicati sulla rivista PLoS One in lingua inglese.

Potrebbe interessarti anche questo videoCurarsi in cucina: il riso integrale come antinfiammatorio



banner basso postfucina







  • Segui Prevenzione a Tavola:





Leave a Reply

NOTIZIE + RECENTI

La curcuma è in grado di uccidere le cellule tumorali

I ricercatori hanno scoperto che unendola al platino riesce a uccidere le cellule malate

Psoriasi? Ci pensa la dieta mediterranea

Studio condotto su oltre 3500 persone colpite da malattia dà ottimi risultati

Come conservare l’olio extravergine di oliva

Esistono diverse accortezze, come tenere l'olio al riparo da luce, calore e ossigeno

Cosa pensa davvero l’ONU di parmigiano, olio d’oliva e prosciutto

Siamo tornati sull'argomento per fare chiarezza su quello che è avvenuto realmente

Gli alimenti che fanno male alla prostata

Ecco cosa mangiare d'estate per tenere la prostata in salute

Corsi - Prevenzione a tavola

La panzanella: la vera ricetta e le inaspettate proprietà del pane toscano DOP

Mangiare la panzanella può essere estremamente prezioso per il nostro organismo

Bere un tè al giorno protegge il cuore, specie negli anziani

Rallenta la naturale diminuzione del colesterolo Hdl, quello cosiddetto 'buono'

Scoperto perché una mela al giorno leva il medico di torno

Il segreto è contenuto nei polifenoli che hanno un ruolo decisivo nel microbiota dell'intestino

Corsi - Prevenzione a tavola

La ricetta dell’Acquasale pugliese, piatto povero ma ricco

Acquasale, una tipica ricetta Salentina povera negli ingredienti ma ricca in principi nutritivi

I valori nutrizionali della farina di grano duro

La classificazione degli sfarinati e la superiorità nutrizionale della farina integrale e dei suoi derivati

Alla scoperta della Meloncella, frutto-verdura dalle mille virtù

La meloncella del Salento è ricchissima di proprietà nutritive e benefici per il nostro organismo

Conoscete la cottura passiva?

La cottura passiva fa risparmiare e conserva tutti i nutrienti

Il tè verde mantiene il cuore in salute e contrasta l’infarto

Il merito potrebbe essere di una sostanza antiossidante contenuta nel tè verde

Il mango contrasta stitichezza e intestino pigro

Studio rivela che basta un mango uno al giorno

Tutti i nutrienti di cui abbiamo bisogno in un’unica ciotola

Impariamo a preparare la ciotola di Buddha per un pasto sano e completo