I cookie permettono il funzionamento di alcuni servizi di questo blog. Utilizzando questi servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.

Dettagli OK

Il riso può causare il cancro? No, se cucinato con la caffettiera!

Il riso contiene elevati livelli di arsenico ma può essere rimosso con un metodo di cottura

Pubblicato il 23/07/2015 da Prevenzione a tavola

Gli scienziati non hanno dubbi: il riso deve essere cotto in una caffettiera perché perde le tracce di arsenico cancerogeno.

"Le persone che mangiano molto riso sono esposti a livelli pericolosi di arsenico che possono causare cancro del polmone e della vescica", sostengono  i ricercatori della Queen’s University di Belfast. Ma oltre ad aver appurato questo suggeriscono un meotodo di cottura semplice: hanno scoperto infatti che cuocere il riso a vapore in una normale caffettiera rimuove l'85% del arsenico.

Il riso è l'unica coltura che cresce nelle risaie allagate. È questo allagamento che rilascia l'arsenico inorganico, normalmente trattenuto dai minerali del suolo, che viene poi assorbita dall'impianto.

Andy Meharg, Professore di Impianti e Scienza del Suolo per la sicurezza alimentare globale presso il Queen’s Institute  ha dichiarato: "Questo è un passo avanti molto significativo in quanto offre una soluzione immediata per diminuire arsenico inorganico nella dieta. "Nella nostra ricerca abbiamo ripensato il metodo di cottura del riso per ottimizzare la rimozione di arsenico inorganico e abbiamo scoperto che utilizzando la tecnica della percolazione, dove l'acqua di cottura è continuamente fatta passare attraverso il riso in un flusso continuo, si può massimizzare la rimozione di arsenico. "L'esposizione cronica all'arsenico inorganico può causare una serie di problemi di salute tra cui problemi di sviluppo, malattie cardiache, diabete e danni al sistema nervoso. Tuttavia, i più preoccupanti sono i tumori al polmone e alla vescica".

La Queen’s University è in attesa del brevetto per lo sviluppo di un fornello su misura basato su un sistema di percolazione che permetterà ai consumatori di avere questo strumento nelle propria cucine. I risultati dello studio sono stati pubblicati sulla rivista PLoS One in lingua inglese.

Potrebbe interessarti anche questo videoCurarsi in cucina: il riso integrale come antinfiammatorio



banner basso postfucina







  • Segui Prevenzione a Tavola:





Leave a Reply

NOTIZIE + RECENTI

Zuppa di lenticchie con castagne

Ricetta sana e gustosa, perfetta per l'autunno

Come scegliere una buona zucca? Ecco le differenze tra le diverse qualità

Mantovana, Delica, Napoletana, Violina: perché fanno bene e come cucinarle

6 ottimi motivi per mangiare finocchi

I finocchi rappresentano un ottimo alimento per il nostro organismo

Anemia da carenza di ferro? Ecco cosa mangiare

Quali sono i cibi che ne contengono di più?

Alla scoperta del topinambur, l’ortaggio che vi cambierà la vita

Il topinambur combina proprietà diuretiche con doti benefiche per abbassare la glicemia

Corsi - Prevenzione a tavola

Ecco gli alimenti per sorridere all’autunno

Cambio di stagione, gli alimenti alleati del buonumore

Ecco perché vale la pena mangiare i cachi

Racchiudono straordinarie proprietà per il nostro organismo

Dal cacao un aiuto per ossa fragili e malattie respiratorie

Il cacao e gli alimenti che lo contengono hanno quantità significative di vitamina D2

Corsi - Prevenzione a tavola

Raffreddore e influenza in arrivo: anticipiamo il TG col cibo giusto

Ecco i cibi che possono aiutarci a prevenire i mali di stagione

Perché la cicoria è così buona per la salute

La cicoria si può trovarla da settembre fino a febbraio: ecco una ricetta sana e gustosa

Ecco perché mangiare i fichi d’India

Un toccasana per il nostro organismo. Un trucco per sbucciarli e una ricetta gustosa

La zucca è ottima per la nostra salute: due ricette da leccarsi i baffi

La zucca, la regina dell'autunno, è ricca di proprietà benefiche per il nostro organismo

Tutti i cibi che fanno bene alla pelle

La mantengono sana, idratata e la fanno invecchiare meno

L’olio extravergine d’oliva protegge da infarti e ictus

Il merito è di una proteina salva-cuore

Nel tuorlo d’uovo in segreto per non perdere i capelli

Secondo uno studio giapponese si nasconde un possibile composto contro l'alopecia