I cookie permettono il funzionamento di alcuni servizi di questo blog. Utilizzando questi servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.

Dettagli OK

Come eliminare i rotoli di grasso sulla schiena

Una dieta sana e ricca di verdure è la soluzione a questo problema

Pubblicato il 19/07/2015 da Prevenzione a tavola

Volete sbarazzarvi del grasso che si accumula dietro la schiena? Niente paura, oggi vi proponiamo alcune soluzioni di Wikihow per eliminare i rotoli di grasso una volta per tutte. Basta mangiare più cibi integrali e più verdure, come vi consigliamo da tempo: 1) Se vuoi perdere del grasso sulla schiena, devi mangiare più sano: è proprio così semplice. Perdere del grasso sulla schiena è come perderlo in qualsiasi altra parte del corpo, devi solo bruciarlo. Devi sapere esattamente cosa significa mangiare sano, e devi assolutamente sforzarti coscientemente di seguire questo tipo di dieta. Potresti essere sorpresa di come possono saziarti 200 calorie se stai mangiando correttamente. 2) Evita un carico di carboidrati e mangia i carboidrati complessi che ti servono. Invece del pancarré, mangia il pane integrale tostato; invece del riso bianco, prova quello integrale. Anche se i carboidrati costituiscono una grande percentuale di energia che consumiamo, può essere facile esagerare; dopo tutto, è più facile mangiare un cestino di pane che uno di carne o burro. 3) Mangia le verdure! Le verdure hanno un basso contenuto calorico, ti riempiono, e sono ricche di vitamine e minerali che ti faranno sentire incredibile. Pensa in questo modo: le verdure ti fanno sentire più sana, ti danno più energia per fare più cose che ti piacciono, ti consentono di essere più attiva e ti fanno bruciare più calorie senza stancarti. Vinci subito, ma vinci anche in seguito! Cerca di inserire nella tua dieta almeno una ciotola di verdure ogni giorno (3-4 porzioni), siano esse spinaci al vapore, un'insalata, o qualche zucchina e peperone alla griglia, ti stai facendo un favore.



banner basso postfucina







  • Segui Prevenzione a Tavola:





Leave a Reply

NOTIZIE + RECENTI

Non causa solo ipertensione: nuova ricerca svela i rischi del sale

Ecco cosa si rischia con una dieta ad alto contenuto di sale

Il caffè può rallentare il Parkinson

I ricercatori hanno scoperto le potenzialità di due composti del caffè

Cos’è il Miso e perché dovresti inserirlo nella tua alimentazione

Il miso protegge lo stomaco e l'intestino, migliora la digestione e sconfigge il gonfiore addominale

Bietola, da gustare tutto l’anno

Trucchetti e consigli di cottura e conservazione, più due ricette

Ceci alle erbe aromatiche

Oggi vi prepongo una ricetta facile e veloce

Corsi - Prevenzione a tavola

Zuppa di Orzo alle erbe, le ricette dell’antica Roma

Oggi vi propongo una ricetta invernale che pare piacesse molto anche agli antichi romani: l'Orzo “speciale” alle erbe!

Le virtù del cardo, parente stretto del carciofo

Tra le tante proprietà del cardo emerge quella protettiva per il fegato e quella anti-tumorale

Sicuri di conoscere tutte le proprietà dello scalogno?

Ricostituente, digestivo, disintossicante. Ecco come usarlo in cucina

Corsi - Prevenzione a tavola

La ricetta dello strudel di zucca

Oggi prepariamo un dolce buono e sano che non ci farà sentire in colpa, lo strudel di zucca

Ecco la frutta che ti salva da infarto e ictus

Le antocianine presenti in alcuni tipi di frutta rappresentano uno scudo per la salute del cuore

Crostata senza glutine con marmellata di pesche

Una ricetta buona e sana, adatta anche ai celiaci

Pane di zucca: dalla Pianura Padana con delizia

È un tipico pane della bassa Pianura Padana dove si prepara con le meravigliose zucche mantovane

Il tempo dei carciofi: proprietà benefiche e trucchi per cucinarli

Da gustare da novembre ad aprile, ottimi per gli effetti farmacologici e terapeutici su fegato e cistifellea

Pisciammare: la nutriente colazione del passato

Un tempo si preparava per andare a lavorare nei campi, oggi può costituire un pasto sano e nutriente

4 ottimi motivi per mangiare i cavoli

Ortaggio antinfiammatorio e anti-raffreddore per eccellenza, da preferire crudo o al vapore