I cookie permettono il funzionamento di alcuni servizi di questo blog. Utilizzando questi servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.

Dettagli OK

6 regole anti-medusa

Cosa mettere in borsa e cosa fare se incontrate una medusa quest’estate

Pubblicato il 14/07/2015 da Prevenzione a tavola
Copia ed incolla il codice nel tuo sito

La presenza di meduse è un dato crescente nel mare Mediterraneo, sempre di più e sempre più a contatto con l’uomo. Questo è dovuto a molti motivi, dalla mancanza di predatori (cetacei, pesci palla, tartarughe marine) sterminati dall’eccesso di pesca e grazie al riscaldamento delle acque.

Se andate al mare con i vostri bambini eccovi 6 regole per contrastare sgradevoli incontri ravvicinati con le meduse:

  1. Don’t PANIC, ossia rimanere calmi, senza gridare o agitarsi (si immettono maggiori quantità di adrenalina in circolo e anche la respirazione si fa più difficile) cosa che complica la situazione se siete a largo poiché compromette la vostra capacità ad uscire dall’acqua.
  2. Lavare la zona colpita con acqua di mare e coprire nell’immediato con sabbia calda. E’ meglio l’acqua salata, perché quella dolce accentua i sintomi;
  3. Non strofinare per evitare di far penetrare ulteriormente la sostanza urticante;
  4. Applicazione immediata sulla parte interessata (tralasciamo i rimedi della nonna tipo l’ammoniaca oppure, alcool e urina la cui efficacia rimane marginale) di un gel astringente al cloruro di alluminio, che serve a lenire il prurito e a bloccare la diffusione delle tossine e che dopo questo articolo vi porterete in spiaggia;
  5. Coprire la parte infiammata perché essendo sensibile alla luce del sole essa tenderebbe a scurirsi, provocando delle cicatrici antiestetiche. Applicare comunque nei giorni successivi protezione solare elevata, ogni 2/3 ore;
  6. Tenere sotto controllo il malcapitato perché nelle ore successive potrebbero verificarsi: sudorazione, confusione, vertigini, difficoltà nella respirazione, mal di testa, nausea, vomito ed eruzione cutanea che si diffonde in tutto il corpo. In tal caso chiamare il 118 perché potrebbe verificarsi uno shock anafilattico.
Potrebbe interessarti anche questo video: Il cane che mette in ordine la casa in 30 secondi



banner basso postfucina







  • Segui Prevenzione a Tavola:





Leave a Reply

NOTIZIE + RECENTI

La zucca è ottima per la nostra salute: due ricette da leccarsi i baffi

La zucca, la regina dell'autunno, è ricca di proprietà benefiche per il nostro organismo

Tutti i cibi che fanno bene alla pelle

La mantengono sana, idratata e la fanno invecchiare meno

L’olio extravergine d’oliva protegge da infarti e ictus

Il merito è di una proteina salva-cuore

Nel tuorlo d’uovo in segreto per non perdere i capelli

Secondo uno studio giapponese si nasconde un possibile composto contro l'alopecia

La dieta mediterranea allunga la vita degli anziani

Perché riduce del 25% il rischio di morte per qualsiasi causa negli over-65

Corsi - Prevenzione a tavola

Le fragole contrastano le malattie infiammatorie croniche intestinali

Secondo studio possono essere utili contro morbo di Chron e colite ulcerosa

Ecco perché le cicerchie fanno bene

Proprietà e benefici delle cicerchie

Cicerchie: tra falsi miti e realtà

In passato ingiustamente demonizzate, oggi le cicerchie sono oggetto di riscoperta

Corsi - Prevenzione a tavola

La curcuma è in grado di uccidere le cellule tumorali

I ricercatori hanno scoperto che unendola al platino riesce a uccidere le cellule malate

Psoriasi? Ci pensa la dieta mediterranea

Studio condotto su oltre 3500 persone colpite da malattia dà ottimi risultati

Come conservare l’olio extravergine di oliva

Esistono diverse accortezze, come tenere l'olio al riparo da luce, calore e ossigeno

Cosa pensa davvero l’ONU di parmigiano, olio d’oliva e prosciutto

Siamo tornati sull'argomento per fare chiarezza su quello che è avvenuto realmente

Gli alimenti che fanno male alla prostata

Ecco cosa mangiare d'estate per tenere la prostata in salute

La panzanella: la vera ricetta e le inaspettate proprietà del pane toscano DOP

Mangiare la panzanella può essere estremamente prezioso per il nostro organismo

Bere un tè al giorno protegge il cuore, specie negli anziani

Rallenta la naturale diminuzione del colesterolo Hdl, quello cosiddetto 'buono'