I cookie permettono il funzionamento di alcuni servizi di questo blog. Utilizzando questi servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.

Dettagli OK

6 regole anti-medusa

Cosa mettere in borsa e cosa fare se incontrate una medusa quest’estate

Pubblicato il 14/07/2015 da Prevenzione a tavola
Copia ed incolla il codice nel tuo sito

La presenza di meduse è un dato crescente nel mare Mediterraneo, sempre di più e sempre più a contatto con l’uomo. Questo è dovuto a molti motivi, dalla mancanza di predatori (cetacei, pesci palla, tartarughe marine) sterminati dall’eccesso di pesca e grazie al riscaldamento delle acque.

Se andate al mare con i vostri bambini eccovi 6 regole per contrastare sgradevoli incontri ravvicinati con le meduse:

  1. Don’t PANIC, ossia rimanere calmi, senza gridare o agitarsi (si immettono maggiori quantità di adrenalina in circolo e anche la respirazione si fa più difficile) cosa che complica la situazione se siete a largo poiché compromette la vostra capacità ad uscire dall’acqua.
  2. Lavare la zona colpita con acqua di mare e coprire nell’immediato con sabbia calda. E’ meglio l’acqua salata, perché quella dolce accentua i sintomi;
  3. Non strofinare per evitare di far penetrare ulteriormente la sostanza urticante;
  4. Applicazione immediata sulla parte interessata (tralasciamo i rimedi della nonna tipo l’ammoniaca oppure, alcool e urina la cui efficacia rimane marginale) di un gel astringente al cloruro di alluminio, che serve a lenire il prurito e a bloccare la diffusione delle tossine e che dopo questo articolo vi porterete in spiaggia;
  5. Coprire la parte infiammata perché essendo sensibile alla luce del sole essa tenderebbe a scurirsi, provocando delle cicatrici antiestetiche. Applicare comunque nei giorni successivi protezione solare elevata, ogni 2/3 ore;
  6. Tenere sotto controllo il malcapitato perché nelle ore successive potrebbero verificarsi: sudorazione, confusione, vertigini, difficoltà nella respirazione, mal di testa, nausea, vomito ed eruzione cutanea che si diffonde in tutto il corpo. In tal caso chiamare il 118 perché potrebbe verificarsi uno shock anafilattico.
Potrebbe interessarti anche questo video: Il cane che mette in ordine la casa in 30 secondi



banner basso postfucina







  • Segui Prevenzione a Tavola:





Leave a Reply

NOTIZIE + RECENTI

Crostata senza glutine con marmellata di pesche

Una ricetta buona e sana, adatta anche ai celiaci

Pane di zucca: dalla Pianura Padana con delizia

È un tipico pane della bassa Pianura Padana dove si prepara con le meravigliose zucche mantovane

Il tempo dei carciofi: proprietà benefiche e trucchi per cucinarli

Da gustare da novembre ad aprile, ottimi per gli effetti farmacologici e terapeutici su fegato e cistifellea

Pisciammare: la nutriente colazione del passato

Un tempo si preparava per andare a lavorare nei campi, oggi può costituire un pasto sano e nutriente

4 ottimi motivi per mangiare i cavoli

Ortaggio antinfiammatorio e anti-raffreddore per eccellenza, da preferire crudo o al vapore

Corsi - Prevenzione a tavola

Come pulire e cucinare il cardo

Le sue coste sono molto ricche di acqua e fibre, vitamine B e C, sali minerali

Ricetta del Pan dei morti senza zucchero

Una versione senza zucchero e con farina integrale del Pan dei morti

La ricetta del castagnaccio

Ecco la ricetta sana e genuina del castagnaccio, senza zucchero o latte

Corsi - Prevenzione a tavola

Alla scoperta della Batata, la patata a basso indice glicemico

La batata è il tubero della salute: proprietà nutrizionali e qualche ricetta

La pasta non fa ingrassare ma rende felici

Gli endocrinologi svelano come godersi un piatto di pasta senza ingrassare

Maltagliati di farro con borlotti e castagne

Una ricetta autunnale, sana e golosa

Zuppa di lenticchie con castagne

Ricetta sana e gustosa, perfetta per l'autunno

Come scegliere una buona zucca? Ecco le differenze tra le diverse qualità

Mantovana, Delica, Napoletana, Violina: perché fanno bene e come cucinarle

6 ottimi motivi per mangiare finocchi

I finocchi rappresentano un ottimo alimento per il nostro organismo

Anemia da carenza di ferro? Ecco cosa mangiare

Quali sono i cibi che ne contengono di più?