I cookie permettono il funzionamento di alcuni servizi di questo blog. Utilizzando questi servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.

Dettagli OK

6 regole anti-medusa

Cosa mettere in borsa e cosa fare se incontrate una medusa quest’estate

Pubblicato il 14/07/2015 da Prevenzione a tavola
Copia ed incolla il codice nel tuo sito

La presenza di meduse è un dato crescente nel mare Mediterraneo, sempre di più e sempre più a contatto con l’uomo. Questo è dovuto a molti motivi, dalla mancanza di predatori (cetacei, pesci palla, tartarughe marine) sterminati dall’eccesso di pesca e grazie al riscaldamento delle acque.

Se andate al mare con i vostri bambini eccovi 6 regole per contrastare sgradevoli incontri ravvicinati con le meduse:

  1. Don’t PANIC, ossia rimanere calmi, senza gridare o agitarsi (si immettono maggiori quantità di adrenalina in circolo e anche la respirazione si fa più difficile) cosa che complica la situazione se siete a largo poiché compromette la vostra capacità ad uscire dall’acqua.
  2. Lavare la zona colpita con acqua di mare e coprire nell’immediato con sabbia calda. E’ meglio l’acqua salata, perché quella dolce accentua i sintomi;
  3. Non strofinare per evitare di far penetrare ulteriormente la sostanza urticante;
  4. Applicazione immediata sulla parte interessata (tralasciamo i rimedi della nonna tipo l’ammoniaca oppure, alcool e urina la cui efficacia rimane marginale) di un gel astringente al cloruro di alluminio, che serve a lenire il prurito e a bloccare la diffusione delle tossine e che dopo questo articolo vi porterete in spiaggia;
  5. Coprire la parte infiammata perché essendo sensibile alla luce del sole essa tenderebbe a scurirsi, provocando delle cicatrici antiestetiche. Applicare comunque nei giorni successivi protezione solare elevata, ogni 2/3 ore;
  6. Tenere sotto controllo il malcapitato perché nelle ore successive potrebbero verificarsi: sudorazione, confusione, vertigini, difficoltà nella respirazione, mal di testa, nausea, vomito ed eruzione cutanea che si diffonde in tutto il corpo. In tal caso chiamare il 118 perché potrebbe verificarsi uno shock anafilattico.
Potrebbe interessarti anche questo video: Il cane che mette in ordine la casa in 30 secondi



banner basso postfucina







  • Segui Prevenzione a Tavola:





NOTIZIE + RECENTI

Ecco i cibi che causano 500mila morti l’anno per malattie di cuore

Da Oms guerra a grassi trans, eliminarli dalla dieta

Frutta verdure e pesce tengono le rughe lontane

A evidenziarlo è uno studio dell'Erasmus Medical Centre di Rotterdam

Olio extravergine d’oliva: meglio DOP o IGP?

Il legame col territorio è dunque più forte nel DOP piuttosto che nell’IGP

Perché scegliere una birra artigianale?

Tra le altre cose ha un maggiore contenuto in vitamine e minerali rispetto ad una birra filtrata

Ecco cosa succede al cervello se mangiamo cioccolato fondente

Il cioccolato fondente è anti-infiammatorio e antistress

Corsi - Prevenzione a tavola

Il miglio previene diabete e cancro

È un cereale ricco di ferro, fosforo, magnesio, vitamine del gruppo B e soprattutto di acido folico

La carne dei fast food è da demonizzare?

Basta evitare patatine fritte, salse e bevande zuccherate e tenere a mente le raccomandazioni anti-cancro

Gli effetti di verdure, yogurt, tè e cioccolato sul fegato

Studio su cirrosi epatica, più diversità batteri intestino

Corsi - Prevenzione a tavola

La frutta secca fa battere il cuore a un ritmo regolare

Il consumo riduce il rischio di fibrillazione atriale

Perché scegliere i grani antichi?

Coltivare i grani antichi significa salvaguardare queste specie vegetali ed impedire che si estinguano

I ravanelli fanno benissimo al nostro organismo

Ha importanti facoltà antiossidanti e depurative, un ottimo aiuto per il fegato e la cistifellea

Cosa succede se si beve una birra in gravidanza?

Anche le bevande con gradazione alcolica medio-bassa sono pericolose in gravidanza

Ecco come scegliere il miglior olio extravergine d’oliva

Il miglior olio evo? Fruttato, amaro e piccante

Latte di mandorla: ottimo alleato per le ossa

Tra le bevande vegetali, è quello che contiene un maggior quantitativo di calcio, magnesio e fosforo

Come orientarsi tra i diversi tipi di farina

La nutrizionista spiega la differenza tra farine integrali, tipo 00, tipo 0, tipo 1, tipo 2, di manitoba, di grano duro, di grano tenero