I cookie permettono il funzionamento di alcuni servizi di questo blog. Utilizzando questi servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.

Dettagli OK

I giovani adulti guariti dal cancro finiscono più spesso in ospedale dopo 20 anni

Nei 20 anni successivi alla guarigione, le persone tra i 20 e i 44 anni subiscono più ricoveri ospedalieri

Pubblicato il 14/07/2015 da Prevenzione a tavola

I progressi nel trattamento di adolescenti e giovani adulti malati di tumore hanno portato a tassi di sopravvivenza più elevati e aspettative di vita più lungheMa una nuova ricerca ha dimostrato che le persone di età compresa tra i 20 e i 44 anni dichiarate esenti dalla cancro, nei 20 anni successivi hanno avuto più ricoveri rispetto al popolazione generale.

"Anche quando i giovani adulti sopravvivono cancro, questo ha ancora un impatto sulla loro vita e la loro salute a lungo termine", ha detto la dottoressa Nancy Baxter, chirurga colonrettale all'ospedale di San Michele e ricercatrice presso la Clinical Evaluative Sciences. "E questa fascia di età ha ancora molti anni da vivere" In un documento pubblicato sul Journal of Clinical Oncology, la dottoressa Baxter ha scoperto che i giovani adulti sopravvissuti al cancro sono stati ricoverati 1,5 volte più spesso rispetto ai pazienti in gruppi di controllo. Per tutti i tumori maligni, ad eccezione di melanoma e tumori testicolari, il tasso di ospedalizzazione era significativamente più alta rispetto ai pazienti tenuti sotto controllo. Il tasso di ospedalizzazione è stato doppio rispetto ai pazienti tenuti sotto controllo e maggiore per i sopravvissuti di cancro gastrointestinale, alla leucemia, ai tumori maligni della vescica, al cancro del rene, del colon-retto, al cervello e linfoma. Baxter ha affermato che questo rappresenta il più grande studio mai pubblicato sul coinvolgimento dei giovani adulti sopravvissuti cancro. Il suo team ha esaminato i dati del Registro Tumori Ontario 1992-1999 relativi a 20.275 persone che avevano avuto la loro prima diagnosi di cancro tra i 20 e i 44 anni e che avevano vissuto cinque anni senza cancro. Questi sono stati confrontati con 101.344 controlli non tumorali. La dottoressa ha aggiunto che questi risultati permettono di avere una migliore comprensione delle cure e degli effetti tardivi del cancro sui giovani adulti e può indirizzarli a comprendere la qualità della loro vita futura, identificare le aree in cui potrebbero essere impiegate strategie preventive e sottolineare la necessità di prendere in considerazione cure alternative non direttamente connesse alle conseguenze per la salute a lungo termine. (Fonte) Potrebbe interessarti anche questi video del dottor Berrino: I 12 comandamenti contro il cancro



banner basso postfucina







  • Segui Prevenzione a Tavola:





Leave a Reply

NOTIZIE + RECENTI

La carne rossa collegata al rischio infarti e ictus

Troppa carne rossa mette in circolo una sostanza legata al rischio cuore

Non causa solo ipertensione: nuova ricerca svela i rischi del sale

Ecco cosa si rischia con una dieta ad alto contenuto di sale

Il caffè può rallentare il Parkinson

I ricercatori hanno scoperto le potenzialità di due composti del caffè

Cos’è il Miso e perché dovresti inserirlo nella tua alimentazione

Il miso protegge lo stomaco e l'intestino, migliora la digestione e sconfigge il gonfiore addominale

Bietola, da gustare tutto l’anno

Trucchetti e consigli di cottura e conservazione, più due ricette

Corsi - Prevenzione a tavola

Ceci alle erbe aromatiche

Oggi vi prepongo una ricetta facile e veloce

Zuppa di Orzo alle erbe, le ricette dell’antica Roma

Oggi vi propongo una ricetta invernale che pare piacesse molto anche agli antichi romani: l'Orzo “speciale” alle erbe!

Le virtù del cardo, parente stretto del carciofo

Tra le tante proprietà del cardo emerge quella protettiva per il fegato e quella anti-tumorale

Corsi - Prevenzione a tavola

Sicuri di conoscere tutte le proprietà dello scalogno?

Ricostituente, digestivo, disintossicante. Ecco come usarlo in cucina

La ricetta dello strudel di zucca

Oggi prepariamo un dolce buono e sano che non ci farà sentire in colpa, lo strudel di zucca

Ecco la frutta che ti salva da infarto e ictus

Le antocianine presenti in alcuni tipi di frutta rappresentano uno scudo per la salute del cuore

Crostata senza glutine con marmellata di pesche

Una ricetta buona e sana, adatta anche ai celiaci

Pane di zucca: dalla Pianura Padana con delizia

È un tipico pane della bassa Pianura Padana dove si prepara con le meravigliose zucche mantovane

Il tempo dei carciofi: proprietà benefiche e trucchi per cucinarli

Da gustare da novembre ad aprile, ottimi per gli effetti farmacologici e terapeutici su fegato e cistifellea

Pisciammare: la nutriente colazione del passato

Un tempo si preparava per andare a lavorare nei campi, oggi può costituire un pasto sano e nutriente